Connect with us

La nostra prima pagina

La Moviola del Diez: giusto annullare il gol della SPAL?

Pubblicato

:

Anche la 24ª giornata di Serie A è ormai alle spalle. Quello appena trascorso è stato un week-end mediamente tranquillo, poichè privo delle grandi proteste social dovute alla disputa di big match. Ciò è, tuttavia, solo in parte vero, perchè c’è stata una partita che ha infiammato particolarmente il web: SPAL – Fiorentina.

Sì, perchè quello che è successo al 74′ del match disputatosi allo stadio Mazza di Ferrara ha dell’incredibile. Federico Chiesa punta la difesa avversaria, si industria in un rapido dribbling ed entra nell’area nemica. Felipe lo stende, verosimilmente a causa di un pestone, ma Pairetto preferisce lasciar correre. Così, sul ribaltamento di fronte, è la SPAL a scardinare la resistenza dei viola: Valoti raccoglie un preciso cross dalla sinistra proveniente dal mancino di Fares, piazzando il pallone col piatto del piede destro. Il centrocampista spallino, fuori di sé per la gioia del gol trovato, va ad abbracciare un ragazzino che a bordo campo è impegnato nel ruolo di raccattapalle.

Tutto pare essere andato per verso giusto, la SPAL si è portata nuovamente in vantaggio: per la Fiorentina adesso sarà dura. E invece no, perchè il VAR Mazzoleni consiglia la on field review al collega sul terreno di gioco. Il motivo è presto detto: Pairetto non aveva ravvisato l’irregolarità del precedente contatto tra Chiesa e Felipe. Le immagini che gli vengono fornite al monitor sono chiarissime. Il pestone è evidente, non c’è alcun ombra di dubbio che quello di Felipe sia un fallo punibile con l’assegnazione di un calcio di rigore. Per questo motivo, il fischietto di Nichelino è costretto a revocare la rete assegnata alla SPAL e concedere il penalty alla Fiorentina (trasformato poi da Veretout).

GIUSTO O SBAGLIATO?

Questo episodio ha fatto sì che sui social e nei salotti dei programmi sportivi si sia tanto dibattuto in merito all’intervento del VAR. Va immediatamente precisata una cosa: nonostante fossero trascorsi diversi secondi fra il contatto incriminato e la rete di Valoti, l’arbitro e il VAR hanno rispettato al 100% quello che è il protocollo. Il pallone non era fuoriuscito dalle linee perimetrali, né tanto meno il gioco era stato interrotto per un qualsivoglia motivo. L’azione sarebbe potuta proseguire anche per diversi minuti, la decisione sarebbe stata la medesima e, soprattutto, sarebbe stata comunque corretta.

Non ci si può lamentare in situazioni del genere. È chiaro che chi è in campo o allo stadio possa perdere le staffe, non sarà stato bello vedersi revocato un gol e assegnato un calcio di rigore agli avversari. Ciononostante, è necessario fare un passo indietro e mettere da parte la passione. Quella di Pairetto è una decisione sacrosanta e ineccepibile. Seppur in Olanda fosse già successo poco più di un anno fa, la Serie A ha assistito ad un evento eccezionale, ben lontano dal poter essere definito la “deriva del VAR”. Siamo certi che questo episodio fornirà uno straordinario esempio alle future generazioni quando ci si interrogherà sulla reale efficacia e necessità del VAR.

A Ferrara questa domenica non sarà dimenticata facilmente, questo è certo.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Lecce, Dermaku prosegue il lavoro differenziato: i dettagli

Pubblicato

:

Lecce

Prosegue in casa Lecce la preparazione in vista di quello che sarà un intenso 2023 di Serie A; i salentini, nonostante 8 rassicuranti punti di vantaggio sulla Cremonese terzultima, sono ancora ben lontani dal raggiungere l’obiettivo salvezza, per la quale servirà una rosa il più al completo possibile.

In questa direzione lavora dunque Kastriot Dermaku, difensore albanese che sta proseguendo il proprio programma di lavoro differenziato per recuperare dal recente infortunio al bicipite femorale della coscia (lesione di primo grado).

Nell’allenamento di ieri ha continuato a prendere confidenza con il campo, e in questo senso proseguirà la sua preparazione al primo match del 2023 del suo Lecce, in casa contro la Lazio.

Continua a leggere

Flash News

A che punto è Ibrahimovic con l’infortunio? Le ultime

Pubblicato

:

Ibra

Dopo l’operazione al ginocchio che gli ha impedito di giocare i primi mesi di questa stagione, Zlatan Ibrahimovic è pronto a tonare ad allenarsi: come riporta il club rossonero l’attaccante svedese svolgerà alcuni allenamenti individuali a Milanello la prossima settimana e poi raggiungerà i compagni di squadra nel ritiro a Dubai in programma dall’11 al 20 dicembre, in cui continuerà con il suo programma di allenamento per farsi trovare pronto il prima possibile.

Continua a leggere

Calciomercato

Sampdoria, Colley in uscita: contatti con la Salernitana

Pubblicato

:

Sampdoria

Entra nel vivo il calciomercato dei club di Serie A. Per la Sampdoria, sarebbe in uscita Omar Colley. Il difensore gambiano non rientra più nei piani del club blucerchiato e a gennaio potrebbe dire addio.

Il centrale classe 1992 sarebbe finito nel mirino della Salernitana e si sarebbero registrati anche i primi contatti. Al momento, però, l’operazione sarebbe ostacolata dall’elevata richiesta economica della società ligure, che vorrebbe ricavare almeno 4 milioni di euro. Su Colley ci sarebbe anche l’interesse di altri club di Serie A, tra cui Cremonese e Monza. Le prossime settimane potrebbero rivelarsi decisive per il futuro del 30enne ex Genk.

A riportare la notizia è tuttosalernitana.com.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Lautaro non convince, Messi lo difende nell’intervista post partita: le parole

Pubblicato

:

Toni

Dopo la tragicomica prestazione di Lukaku contro la Croazia, il duo offensivo dell’Inter conferma il suo evidente momento di difficoltà; il match con l’Australia è stata infatti una grossa occasione mancata per Lautaro Martinez, che dopo aver perso il posto da titolare in favore del più pimpante Julian Alvarez (a segno anche ieri sera), fatica a ritrovare il proprio proverbiale killer istinct sotto porta.

El Toro, nel momento di maggior difficoltà dell’Argentina, ha fallito due occasioni abbastanza nette a tu per tu con Ryan (portiere australiano), impedendo alla Selecciòn di chiudere una partita che si stava rivelando sempre più spinosa dopo lo sfortunato autogol di Enzo Fernandez.

In suo soccorso non poteva dunque che arrivare Leo Messi, padre e padrone dell’Albiceleste (oltre che uomo-assist in entrambe le occasioni fallite dal centravanti nerazzurro), che ai microfoni di Tyc Sports ha rincuorato il proprio compagno di reparto: “Lautaro è un attaccante che vive di gol, ed è un giocatore molto importante per noi; l’importante è che stia bene in vista dei quarti contro l’Olanda.”

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969