Connect with us

La nostra prima pagina

Una stagione non all’altezza

Pubblicato

:

Dopo la straordinaria seconda parte di 2016 culminata con il primato mondiale, lo scozzese Andy Murray sta disputando fin qua un 2017 decisamente non all’altezza dei suoi standard e degli standard da numero uno del mondo.

UN PRIMATO CHE PESA

Lo scorso anno da Wimbledon in poi Murray ha giocato una stagione veramente super, vincendo o arrivando in finale in quasi tutti i tornei che ha disputato. Complice lo sforzo sia fisico che mentale però quest’anno non è ancora riuscito ad esprimersi al meglio. Sicuramente la condizione fisica non lo sta aiutando. Lui, come Djokovic, continua a portarsi dietro alcuni fastidi all’anca che non gli permettono di essere al top in campo. Anche la condizione di primo favorito in ogni torneo non sembra aiutarlo. Lo scozzese, a differenza di altri, sembra infatti patire le pressioni di essere il numero uno del mondo.

Non si sa ancora l’entità dell’infortunio all’anca, anche se Andy sembra abbia ripreso gli allenamenti regolarmente in vista del cemento americano. Dopo il forfait fino a fine anno di Djokovic, i risultati che non arrivano e gli esempi di Nadal e Federer dello scorso anno, chissà se anche lo scozzese stia meditando di prendersi una pausa per ripartire al meglio la prossima stagione.

QUANTI CAMBIAMENTI IN UN ANNO

Se il 2016 era stato dominato dalla rivalità tra Nole Djokovic e Andy Murray, il 2017 è, di nuovo, l’anno di Federer e Nadal. Una rivalità senza fine che sa di una decade passata vista la longevità dei due.

Il 2016 è stato sicuramente l’anno migliore di Murray, con il secondo titolo a Wimbledon, il secondo oro olimpico, il trionfo alle finals e ovviamente il primato mondiale, ma lo sforzo nella parte finale del 2016 pare costare molto caro allo scozzese che quest’anno ancora non ha trovato il suo gioco migliore. L’anno scorso ha fatto vedere una forma fisica invidiabile, oggi sembra un lontano parente di quel Murray che ribatteva ogni colpo. Oltre al personale sforzo fisico però c’è da sottolineare ancora una volta il protrarsi troppo a lungo dei tornei che impediscono una preparazione adeguata. Ecco quindi che i tennisti si presentano a inizio anno portandosi dietro ancora problemi dall’anno precedente.

IL NUMERO UNO A RISCHIO SUBITO

Con questi risultati il suo primato mondiale è inevitabilmente a rischio. Già a Wimbledon rischiava di essere superato da Nadal se lo spagnolo avesse fatto meglio di lui, così non è stato ma la sensazione è che questo passaggio di consegne possa avvenire da un momento all’altro. Sappiamo che la classifica ATP si basa sui risultati degli ultimi 365 giorni e che ad ogni torneo bisogna guardare i risultati dell’anno passato.

Lo scozzese quindi da qui alla fine dell’anno deve difendere la finale di Cincinnati oltre che i titoli di Bercy, Shanghai e soprattutto il master che lo consacrò numero uno del mondo. Dietro incombono Nadal e Federer che da qui alla fine dell’anno non hanno più punti da difendere in quanto l’anno scorso non hanno giocato. Ecco quindi che un passaggio di consegne è sempre dietro l’angolo con lo spagnolo che si trova a soli 285 punti, mentre lo svizzero più attardato a 1220 punti.

Per quanto fatto vedere fin qua nell’arco della stagione il primato mondiale sarà un affare tra Roger e Rafa considerando anche che è arrivata ieri l’ufficialità del ritiro dalle attività per quest’anno di Djokovic.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Giappone-Costa Rica, le formazioni ufficiali: c’è Nagatomo, Campbell confermato

Pubblicato

:

Giappone e Costa Rica sono pronte a sfidarsi per la seconda gara del girone E che vede momentaneamente in testa Spagna e Giappone a quota 3 e le altre compagini ancora a secco. Match fondamentale quindi per i costaricensi in cerca di 3 punti che varrebbero oro mentre il Giappone è ben deciso nel mantenere il punteggio pieno.  La Costa Rica arriva dall’uragano spagnolo, che non ha lasciato pietà con il 7-0 rifilato, mentre il Giappone viene da una storica vittoria contro la Germania per 3-2.

 

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Giappone (4-2-3-1) : Gonda; Yamane, Itakura, Yoshida, Nagatomo; Morita, Endo; Doan, Kamada, Soma; Ueda. C.T. : Moriyasu

Costa Rica (4-4-2): Keylor Navas; Kendall Waston, Duarte, Calvo, Oviedo; Keysher Fuller, Borges, Tejeda, Torres; Campbell, Contreras. C.T. : Suarez

Continua a leggere

Calciomercato

Lo Spezia fa il prezzo per Kiwior: il punto

Pubblicato

:

Jakub Kiwior, centrale difensivo classe 2000 dello Spezia impegnato con la PoloniaQatar 2022, è un giocatore molto ricercato dai grandi club italiani, ma attenzione alle insidie delle big europee. Il polacco ha sorpreso molto gli scout dei grandi club italiani come JuventusMilan e Napoli, tanto da creare una vera e propria battaglia.

Kiwior è cresciuto in Belgio, nel settore giovanile dell’Anderlecht, la prima esperienza tra i grandi è con l’FK Zeleziarne Podbrezova, in Serie A slovacca. È sempre stato un difensore molto solido capace di dare stabilità alla retroguardia della propria squadra. L’anno scorso ha collezionato 22 presenze con lo Spezia e prestazioni in crescendo, tanto da attirare le attenzioni del West Ham.

La Juventus segue con attenzione il difensore centrale mancino dello Spezia. I bianconeri potrebbero puntare sul polacco già a gennaio nel caso in cui la difesa tre venisse confermata da Allegri, giocando da braccetto di sinistra. Per quanto riguarda il Milan, i rossoneri ci pensano ma più per la sessione estiva di calciomercato.

Secondo Fabrizio Romano, noto insider di mercato, lo Spezia vuole € 15/20 milioni per vendere Jakub Kiwior nel 2023 poiché ci sono molti club interessati alla Serie A. Lo Spezia spera di mantenere Kiwior almeno fino a giugno.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Chelsea osserva Hincapie: presto un’offerta al Leverkusen

Pubblicato

:

ecuador

Piero Hincapie si è guadagnato l’occhio delle inglesi. Tutto è iniziato con la Copa America dell’anno scorso in cui le voci di mercato circolavano a destra e manca. Infatti, dal Talleres, Hincapie si è trasferito al Leverkusen, che potrà leccarsi i baffi pensando alla ricca plusvalenza che potrebbe portare il calciatore. Difatti, il centrale mancino, all’occorrenza anche terzino, è costato solo 6 milioni.

Come riportato dal Mirror, il Chelsea ha messo gli occhi su di. Hincapie è un osservato dei Blues da un anno. L’impatto del ragazzo in Bundesliga è stato fin da subito più che positivo. Al momento, anche altri team di Premier League sono interessati al calciatore, attualmente impegnato in Qatar con il “suo” Ecuador. La notizia riportata dal tabloid inglese riguarda però un interessamento più che concreto da parte del Chelsea, che avrebbe in mente di preparare la prima offerta per Hincapie, portando il club di Stamford Bridge un passo avanti rispetto alla concorrenza.

In attesa di sviluppi ufficiali, il nome di Piero Hincapie continua a circolare come obiettivo di mercato di diversi top club.

Continua a leggere

Flash News

Il Torino rientra dalle vacanze: da domani si torna sui campi di allenamento

Pubblicato

:

Torino

In casa Torino le vacanze sono terminate e già da domani si torna sui campi di allenamento per preparare al meglio la ripresa del campionato. Sono bastate due settimane di relax, ma ora è tempo di tornare a lavorare sotto l’ombra della Mole. Alcuni hanno optato per il freddo dell’Islanda, come Gemello, terzo portiere dei granata, mentre altri, come il capitano Buongiorno, hanno optato per il caldo del Mar Rosso e la cultura della Valle dei Re a Luxor.

C’è chi però ha deciso di non smettere mai di allenarsi. É il caso di Pellegri che, dopo i numerosi infortuni che lo hanno colpito durate la prima parte di stagione, ha deciso di rimanere dalle parti del Filadelfia a sudare per cercare la forma migliore.

Il gruppo a disposizione di Juric non sarà al completo date le assenze causa Mondiale: Milinkovic-Savic, Lukic e Radonjic con la Serbia, Rodriguez con la Svizzera e Vlasic con la Croazia.

Juric e il suo staff dovranno tenere sotto osservazione le condizioni di Schuurs. Il difensore olandese si era fermato contro la Sampdoria per un problema alla spalla. L’ex Ajax ha già svolto un programma specifico preparato dall’équipe medica durante la sua vacanza a Dubai e ora mette nel mirino la sfida del 4 gennaio contro l’Hellas Verona.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969