Connect with us
Napoli, ad un passo l'acquisto di Pablo Fornals

Flash News

Napoli, ad un passo l’acquisto di Pablo Fornals

Pubblicato

:

Secondo le ultime indiscrezioni, il Napoli sarebbe davvero ai dettagli per l’acquisto dal Villarreal di Pablo Fornals. Per il giovane calciatore ex Malaga, gli azzurri sono pronti a sborsare l’intero importo della clausola rescissoria: 30 milioni di euro. Un acquisto che prelude, forse, la partenza di Allan verso Parigi e l’ormai certa cessione in prestito di Marko Rog. Un affare condotto sotto traccia dal ds Cristiano Giuntoli, sinora distintosi nello scoprire ottimi elementi: Fornals potrebbe entrare di diritto in questa lunga lista.

Lo spagnolo è un centrocampista molto tecnico, abile nelle conclusioni dalla distanza e negli inserimenti senza palla. Fondamentale, inoltre, la grande duttilità che potrà mettere a disposizione di Carlo Ancelotti, particolarmente attratto da questo tipo di calciatori. Il ventiduenne è uno dei migliori prodotti del calcio spagnolo negli ultimi anni: lo testimoniano la presenza in pianta stabile nell’Under 21 spagnola e il debutto effettuato in maglia roja il 29 maggio 2018.

L’accordo sembra davvero vicino. Nei prossimi giorni Pablo Fornals potrebbe essere un nuovo giocatore del Napoli, andando a rimpolpare il centrocampo dei partenopei, oltre che la fitta colonia spagnola all’ombra del Vesuvio.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Europa League

Pioli: “Leao è importante anche quando non segna, nessuno sarà contento di affrontarci”

Pubblicato

:

Pioli conferenza

Il tecnico del Milan Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida persa dai rossoneri sul campo del Rennes. Nonostante la sconfitta però, i ragazzi di Pioli accedono agli ottavi di finale di Europa League, con il sorteggio in programma venerdì 23 febbraio alle ore 12:00.

LE DICHIARAZIONI DI STEFANO PIOLI

QUALIFICAZIONE AGLI OTTAVI – “Avremo tutti dei pensieri tornando ma abbiamo preso la qualificazione. Il passaggio del turno ci è sembrato troppo facile all’andata. Non è stata una gara semplice ma abbiamo ancora tante situazioni da valutare”.

POTENZIALE OFFENSIVO“Penso che la partita di stasera abbia confermato che abbiamo un potenziale offensivo importante. Dobbiamo concedere qualcosa in meno agli avversari”.

SOFFERENZA“Anche con Pulisic e Leao abbiamo sofferto. Dobbiamo essere squadra e non credo di avere solo undici giocatori. La partita di Monza è andata male ma dobbiamo pensare alla prossima”.

AMBIZIONI“Vogliamo provarci. In campionati ci siamo fermati ma vogliamo invece confermare il bel momento di prima. In Europa League agli ottavi incontreremo sicuramente una squadra forte, contro cui non sarà facile. Ma neanche gli avversari saranno contenti di trovare il Milan”.

PIOLI SUL GOL DI LEAO –  “È chiaro che per me è un giocatore determinante ed è importante anche quando non segna, ma questo conta per lui. Uscire dalla partita senza gol sarebbe stato un peccato, sono molto contento del suo atteggiamento. Deve continuare a lavorare e credere in se stesso”.

JOVIC “Purtroppo ha commesso un’ingenuità grave domenica scorsa, ma ha avuto la sua occasione, se l’è meritata tutta. Io rimango dell’idea che abbia grandissime qualità. Sa farsi trovare dentro l’area ma anche far girare la squadra spalle alla porta e giocare a due. Sta facendo bene e deve continuare a pretendere tanto da se stesso, ha la grande occasione di poter dimostrare di essere da Milan”.

Continua a leggere

Europa League

Kjaer: “Non siamo contenti, abbiamo una squadra forte”

Pubblicato

:

Il difensore del Milan Simon Kjaer ha rilasciato alcune dichiarazioni nel post-partita della sfida persa dai rossoneri sul campo del Rennes per 3-2. Nonostante la sconfitta però i suoi faranno parte delle squadre impegnate negli ottavi di finale di Europa League, grazie all’ampio successo dell’andata a San Siro. Già nella giornata di domani i rossoneri conosceranno il loro avversario, che sarà una delle prime classificate della fase a gironi della competizione. Tante le insidie, anche se la peggiore combinazione possibile porterebbe al Brighton di De Zerbi o al Bayer Leverkusen dei record.

LE PAROLE DI KJAER AL TERMINE DEL MATCH

OBIETTIVO EUROPA LEAGUE“Dobbiamo affrontare qualsiasi squadra con l’obiettivo di vincere, che è quello di sempre per il Milan. Abbiamo una squadra forte e stiamo bene”.

GOL SUBITI E SCONFITTA“Non siamo soddisfatti dei gol subiti. Sapevamo che l’atmosfera li avrebbe spinti e infatti hanno segnato, ma potevamo andare in vantaggio anche noi due o tre volte. Abbiamo gestito bene fino a che l’arbitro non ha deciso diversamente. Penso al rigore che già dopo dieci minuti ci dice che dobbiamo fare più veloce nel giocare… Non sono contento dei tre gol ma la cosa importante è aver portato la qualificazione a casa”.

Continua a leggere

Flash News

Sarri nel pre-partita: “Il Torino crea problemi a tutti”

Pubblicato

:

Sarri

Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel pre-partita del recupero della ventunesima giornata di Serie A contro il Torino. I biancocelesti sono reduci dalla sconfitta casalinga contro il Bologna, dopo un primo tempo di altissimo livello. La seconda frazione però non è stata all’altezza della prima, e il gol di Zirkzee ha condannato la Lazio alla sconfitta. Dall’altra parte si trova una squadra che viene dal successo casalingo contro il Lecce per 2-0 nell’anticipo del venerdì. Sarri ha voluto mettere in guardia i suoi, che affronteranno una squadra in un ottimo momento.

LE DICHIARAZIONI DI MAURIZIO SARRI

STATO D’ANIMO “Non dobbiamo farci influenzare dall’ultimo risultato. Veniamo da tre buone prestazioni, poi il risultato a volte non viene, ma dobbiamo continuare così. Non meritavamo di perdere, per me è stata una sconfitta occasionale“.

TORINO“Non crea problemi solo a noi, quando sta bene fisicamente diventa una squadra difficilissima da affrontare. Ha più qualità degli anni scorsi, sarà una partita difficile, sono forti”.

ISAKSEN, FELIPE ANDERSON E IMMOBILE“In queste ultime tre partite la squadra ha dato la sensazione di aver ritrovato vivacità e pericolosità, devono proseguire così. L’aspetto positivo è che hanno margini di crescita”.

Continua a leggere

Europa League

Rennes-Milan 3-2, le pagelle: Bourigeaud magico, Leao-Jovic determinanti

Pubblicato

:

rennes milan pagelle

RENNES MILAN PAGELLE – Grazie al 3-0 dell’andata il Milan, nonostante la sconfitta per 3-2 al Roazhon Park contro il Rennes, conquista un posto per gli ottavi di finale di Europa League. La tripletta di Bourigeaud spaventa il Diavolo, che riprende due volte la compagine francese con Jovic e Leao e poi si difende strenuamente nel finale di partita. Di seguito, le pagelle di Rennes-Milan:

LE PAGELLE DEL RENNES

Mandanda 6: si fa trovare pronto sui tentativi del Milan, incolpevole sulla rete di Jovic e sfortunato nel rimpallo su quella di Leao.

G. Doué 6: spinge molto sulla fascia destra, ma lascia troppi spazi in fase difensiva (dal 57′ Seidu 6: entra con buona grinta, sufficiente).

Omari 5: non riesce a contenere Leao, né in occasione del gol del portoghese né in tutto il corso del match. In grande difficoltà.

Theate 5.5: si perde completamente Jovic sulla prima rete del Milan, poi cresce nel corso della gara.

Truffert 6: in costante proiezione offensiva, mette in mezzo dei cross interessanti.

Bourigeaud 8: sblocca il match con una bella conclusione di destro, poi trasforma perfettamente due penalty e realizza la tripletta personale. Superlativo, è il leader tecnico di questa squadra e lo dimostra ancora una volta.

Santamaria 6: con un Rennes super offensivo, è l’unico che mantiene la posizione e dà una mano dietro (dal 57′ Matusiwa 6: mette sostanza in mezzo al campo).

D. Doué 6.5: con la sua posizione ibrida, tra centrocampo e attacco, mette in difficoltà la retroguardia rossonera (dal 72′ Blas sv).

Gouiri 5.5: non riesce a incidere, dalla sua parte non arrivano reali pericoli (dal 84′ Yildirim sv).

Kalimuendo 6: crea diverse occasioni da gol, dal suo colpo di testa arriva il secondo penalty a favore del Rennes.

Terrier 5.5: conquista calcio di rigore subendo fallo da Kjaer, questo è l’unico squillo della sua prova poco brillante (dal 72′ Salah sv)

All. Stéphan 6.5: mette in campo un Rennes a trazione anteriore ma non riesce nell’impresa di ribaltare il risultato dell’andata: prova comunque più che positiva dei suoi.

LE PAGELLE DEL MILAN

Maignan 6: anche in questa gara i gol subiti, 3, sono troppi, ma il francese non ha particolari colpe in nessuno di questi.

Florenzi 5.5: bada a difendere, va un po’ in affanno sui dribblatori francesi (dal 84′ Terracciano sv).

Kjaer 5.5: tenta l’intervento su Terrier ma colpisce soltanto l’avversario e non il pallone: rigore e ammonizione per il danese. Per il resto, non commette altre gravi sbavature.

Gabbia 6: attento dietro, tiene a bada Kalimuendo.

Theo Hernandez 6.5: mette in mezzo un cross perfetto per Jovic che vale l’assist per il serbo, se la cava in difesa.

Musah 5.5: lascia troppo spazio a Bourigeaud in occasione del primo gol dell’ex Lens, in generale troppi errori in costruzione e in fase difensiva (dal 80′ Thiaw sv).

Bennacer 6: si muove bene in mezzo al campo ma senza grandissima intensità (dal 62′ Loftus-Cheek 6: la sua fisicità aiuta nella sofferenza finale).

Reijnders 6: dà il via all’azione del gol di Jovic, abbina quantità e qualità in mezzo al campo.

Pulisic 5.5: spicca meno del solito, non si esalta (dal 62′ Chukwueze 5.5: non fa molto, complice il momento della partita).

Jovic 6.5: si fa perdonare l’ingenua espulsione contro il Monza segnando il gol dell’1-1, poi aiuta la squadra nei momenti di difficoltà. Protagonista dello sfortunato episodio del calcio di rigore, in cui allarga un po’ troppo il braccio e tocca il pallone con la mano.

Leao 6.5: scappa molto spesso a Doué, dopo alcuni tentativi falliti riesce, anche con un rimpallo fortunato, a trovare la rete del 2-2 (dal 62′ Okafor 5.5: tocca pochissimi palloni, quando entra in campo il Milan bada a difendere).

All. Pioli 6: porta a casa la qualificazione agli ottavi, e questo era l’importante: un po’ troppa difficoltà, però, in questa sfida che poteva essere gestita meglio.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969