Connect with us
Finale alternativo

La nostra prima pagina

Finale alternativo

Pubblicato

:

Sembrava essere tornati a qualche mese fa: il Napoli è imbrigliato dal gioco dell’Atalanta di Gasperini. Azzurri in grossa difficoltà, senza quasi nessuno sbocco, il tridente leggero che fatica a creare. Analogo anche lo sviluppo della gara, con l’Atalanta che passa in vantaggio grazie ad un colpo di testa su calcio d’angolo. Proprio dopo quella rete i tifosi napoletani hanno iniziato a rivedere i soliti fantasmi.

Anche se con gli stessi interpreti, però, il finale questa volta è cambiato. Il Napoli pesca un euro gol di Zielinski dalla manica che rimette tutto in discuscussione. Dal pareggio, i bergamaschi calano e la squadra di Sarri sale in cattedra. La seconda rete, firmata Mertens, sembra quasi una naturale conseguenza. Infine per la prima volta anche Rog s’inserisce tra i marcatori. Il Napoli raggiunge gli altri a punteggio pieno mentre l’Atalanta resta ancora a 0 punti, ma attenzione ad allarmarsi.

INGRANAGGIO BLOCCATO

L’Atalanta può uscire a testa alta, dato che fino al 56′ ha messo in seria discussione il gioco partenopeo. La difesa bergamasca è stata granitica, con un Masiello in serata di grazia con più chiusure perfette. Va elogiato Goosens per il salvataggio in spaccata nel primo tempo. Di contro c’era anche un Napoli che sbagliava troppo in fase di palleggio regalando tanti palloni alla difesa orobica. Gli azzurri hanno sofferto molto l’aggressività degli avversari: giocare nella parte centrale del campo era un’impresa ardua per i partenopei, che si trovavano accerchiati da tre orobici al primo controllo di palla.

LA SVOLTA

Chi ha sofferto di più l’aggressività degli avversari è stato Marek Hamsik: in particolare è stato Cristante ad arginare al meglio il centrocampista slovacco (non ci sorprenderemmo se l’atlantico lo avesse seguito anche nelle docce). Il capitano del Napoli appare lento e anche disorientato, al punto da sbagliare alcuni passaggi da scuola calcio. Palesemente in ritardo di condizione.

Al 13′ del secondo tempo, dopo il pareggio partenopeo, Sarri compie la svolta: Allan prende il posto di Hamsik. Il brasiliano spacca la partita, corre su ogni pallone e s’improvvisa playmaker, inventando la verticalizzazione che porta al raddoppio di Mertens. Sarri affonda l’Atalanta con il soldatino brasiliano, che finalmente ha ridato ritmo ad una squadra che sembrava visibilmente stanca.

Tutto il Napoli festeggia la prima rete ufficiale di Rog

NOVITÀ

La novità sta nel non aver perso la pazienza nella spasmodica ricerca del gol del pareggio. Il Napoli è rimasto compatto e calmo anche nel momento di maggior difficoltà, dimostrando un accenno di maturità che l’anno scorso sembrava non esserci. Quando si ha un solo tipo di gioco, come quello di Sarri, unico modo per reagire a una situazione difficile è non scomporsi. Forse quest’anno il Napoli l’ha capito.

https://www.youtube.com/watch?v=IlktN-XwqgY

CALMA

Dopo due partite dall’inizio del campionato, l’Atalanta si trova ancora a bocca asciutta, ma farsi prendere dal panico sarebbe sicuramente eccessivo. Gli orobici hanno avuto un inizio di campionato da bollino rosso, con la Roma ospitata alla prima giornata e la trasferta di Napoli alla seconda. Uscire a testa alta in entrambi gli scontri è il passo giusto per ricominciare a macinare punti sin dalla prossima giornata. Le prossime tre partite per Gasp saranno contro Sassuolo, Chievo e Crotone, tutte virtualmente avversarie nella corsa alla salvezza. Dopo la quinta giornata, avremo un quadro più chiaro sulla vera Atalanta.

ADDIO(?)

La scena di domenica sera al San Paolo sembrava piuttosto emblematica: Reina viene trascinato da Insigne sotto la Curva B per cantare insieme ai tifosi. Il portiere sembra farsi prendere dall’emozione dopo l’omaggio di tutto lo stadio. Segnale di una partenza ormai prossima? Difficile che il portiere spagnolo se ne possa andare via da Napoli a questo punto del mercato, eppure le intenzioni sia della società che del diretto interessato sembravano andare proprio verso l’interruzione del rapporto professionistico, dato che il rapporto personale si era rotto a giugno dopo l’infelice uscita del presidentissimo. Il rapporto poi non si è mai ricucito, e anzi è peggiorato dopo il mancato rinnovo e l’intenzione del Napoli di volerlo vendere, ma le offerte non sono state all’altezza come l’eventuale sostituto.

Nella giornata di ieri, l’improvviso dietrofront, forse definitivo. Reina resterà al Napoli ancora una stagione, per provare ad agguantare il sogno Scudetto. No alle avances del PSG e al Newcastle di Rafa Benitez. Per un altro anno, Pepe sarà ancora azzurro.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio Internazionale

Le partite del giorno – venerdì 9 giugno 2023

Pubblicato

:

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

CAMPIONATO PRIMAVERA 1

Ore 20:30 Lecce-Fiorentina

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La Rassegna Social del Diez – Foggia e Lecco in finale, pareggio tra Bari e Cagliari

Pubblicato

:

 

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere

Calciomercato

Il Milan pesca in Spagna: occhi su Chukwueze

Pubblicato

:

La decisione di Gerry Cardinale di interrompere il rapporto di lavoro con Paolo Maldini e Ricky Massara è stato un fulmine a ciel sereno per tutto il popolo rossonero. Sebbene il calciomercato non sia ancora iniziato ufficialmente, la nuova dirigenza del Milan sta comunque sondando il terreno per diversi soluzioni soprattutto nel reparto avanzato.

Per rinforzare l’attacco, i rossoneri sono interessati a Samuel Chukwueze, esterno nigeriano di proprietà del Villarreal. L’attaccante 24enne ha giocato 50 partite stagionali fra Liga, Conference League e Copa Del Rey, segnando 11 reti complessive e fornendo ben 13 assist ai propri compagni di squadra e secondo Sky Sport è un profilo seguito con interesse dal Diavolo.

La richiesta degli spagnoli è molto alta, ma il Milan c’è e ha avviato i primi contatti per provare a chiudere il primo colpo di mercato.

Continua a leggere

Calciomercato

Il Manchester City fa sul serio per Kovacic: le ultime

Pubblicato

:

Kovacic

Si accende il calciomercato del Manchester City che, a causa della probabile perdita di Gundogan a parametro zero, si starebbe muovendo per prendere Kovacic. Quello che potrebbe essere l’approdo di Kovacic alla corte di Pep Guardiola dipenderà, soprattutto, dalla decisione in merito al futuro del centrocampista tedesco. La scelta verrà presa insieme alla società solo dopo la finale di Champions League contro l’Inter.

Nel mentre però il calciatore del Chlesea sembrerebbe essere il profilo preferito dai Citizens e infatti secondo Fabrizio Romano, la trattativa per portare Kovacic a Manchester è molto concreta. Negli ultimi giorni si sono svolte discussioni positive, con i Blues che hanno aperto a una possibile cessione e con il calciatore che ha già accettato di vestire la maglia del City.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969