Dove trovarci
Napoli-Inter

Generico

Napoli-Inter, le pagelle: Handanovic e Insigne monumentali, De Vrij delude

Napoli-Inter, le pagelle: Handanovic e Insigne monumentali, De Vrij delude

Il big match della serata, Napoli-Inter, termina con un pari. Tanto Napoli nel primo tempo, tanta Inter nella seconda frazione; e risultato, tutto sommato giusto per quanto abbiamo potuto apprezzare. L’imprecisione delle rispettive difese favorisce lo spettacolo e le azioni offensive. Partiamo con la pagella dei partenopei.

NAPOLI

OSPINA 6: Tralasciando il gol, per cui è incolpevole, compie una partita pulita, senza sbavature. Affidabile nelle occasioni pericolose.

DI LORENZO 5,5: Impreciso per gran parte dei 90 minuti. Dopo un avvio entusiasmante sbaglia molti lanci lunghi per i compagni.

RRAHMANI 6: Buona la sua prestazione difensiva. Di fianco a Koulibaly amministra il pacchetto arretrato senza troppe complicazioni.

KOULIBALY 6,5: Torna da trionfante dalla Coppa d’Africa, non perdendo assolutamente il ritmo della Serie A. Dopo qualche leggerezza, non da lui, si fa valere, chiudendo delle occasioni velenose a più riprese.

MÁRIO RUI 5,5: Come Di Lorenzo, rende appena al di sotto delle aspettative. Regala un pallone a Džeko che poteva costar caro. Non al meglio.

FABIÁN RUIZ 6,5: 92% di passaggi riusciti, 64 tocchi e gara di sacrificio per Ruiz, che esce poche volte allo scoperto, facendo da collante tra centrocampo e difesa. (Dal 74′ Zambo Anguissa 6: entra per dare compattezza alla squadra e riesce nel compito.)

LOBOTKA 6: Gara di gestione, la sua, in cui non si riporta nulla di esaltante.

POLITANO s.v: Non è possibile valutare la prova dell’ex per questo Napoli-Inter. 20 minuti sono pochi per osare un bilancio. (Dal 27′ Elmas 5,5: Non entra al meglio in partita: trascorre più tempo a essere ripreso da Spalletti che a trovare una perfetta posizione in campo. Offre poco in fase offensiva.)

ZILELINSKI 6,5: Il suo coinvolgimento nelle azioni offensive è lodevole. Rappresenta un pericolo costante per le linea difensiva dell’Inter. (Dall’84’ Juan Jesus s.v.)

INSIGNE 7: Segna nuovamente su rigore un gol che sa di addio. 5 gol dal dischetto, ancora nessuno su azione manovrata. Ci mette tutto il ‘pathos’ necessario a strappare un punto dalla prima forza del campionato in questo Napoli-Inter. (Dall’84’ Adam Ounas s.v.)

OSIMHEN 6,5: L’attaccante nigeriano offre profondità al Napoli, e i suoi strappi, uniti ad una velocità prorompente, permettono agli 11 di Luciano Spalletti di dominare il primo tempo e fare bene nel secondo. (Dall’84’ Dries Mertens s.v.)

Spalletti 6,5: La sua squadra resta a meno uno dalla vetta con una partita in più rispetto all’Inter. Quella di stasera è stata una gara, il cui esito avrebbe potuto regalare i tre punti a una delle due squadre, senza annesse sorprese. Ottima la prima frazione, poi l’Inter prende le misure, ma le azioni dei partenopei rimangono costantemente pungenti.

 

INTER

HANDANOVIC 7: Il Napoli spinge, ma Handanovic si fa sempre trovare pronto. Miracoloso su Osimhen, provvidenziale su Elmas. Il risultato lo salva lo sloveno.

SKRINIAR 5,5: Non brilla particolarmente questa sera. Gli attaccanti avversari gli danno filo da torcere e il difensore non è sembrato sufficiente negli episodi che lo hanno coinvolto.

DE VRIJ 5: Valgono le parole spese per il suo compagno di reparto, con l’aggravante dell’intervento difensivo sbadato, che ha permesso al Napoli di ottenere il calcio di rigore, poi realizzato.

DIMARCO 6: Compie 75 passaggi questa sera, nessuno come lui. Partita sufficiente quella dell’esterno azzurro. (Dall’83’ Arturo Vidal s.v.)

DUMFRIES 6,5: Si prende la fascia destra, rendendosi protagonista attraverso delle fiammate offensive. Entra nel vivo dell’azione più volte e non si stanca mai.

BARELLA 6: Questa volta lo si apprezza di più nella fase difensiva della squadra. Corre bene all’indietro, quando tocca ripiegare su Osimhen insieme ai difensori.

BROZOVIC 5,5: Un po’ meno ‘Epic‘ e più ‘Brozo‘ in questo Napoli-Inter. Da queste partite capiamo che anche lui è umano e può commettere delle imprecisioni.

CALHANOGLU 5: Partita nebbiosa quella del centrocampista turco. Lo si vede poco e non riesce ad incidere nel match come ci ha abituato in questa stagione.

PERISIC 6,5: É in forma smagliante e si vede. La sua visone di gioco e il suo ruolo offensivo permettono all’Inter di improvvisare ottime occasioni lì davanti.

LAUTARO MARTÍNEZ 5,5: Sono ormai 6 le gare dove non trova la via della rete anche se, insieme a Dzeko, aiuta la squadra nella costruzione dell’azione. (Dall’83’ Alexis Sanchez s.v.)

DZEKO 6,5: Sempre più prezioso nello scacchiere di Inzaghi. Trova anche oggi la maniera di segnare (dopo un fortuito rimpallo su Di Lorenzo) ed è un gol che pesa. Raggiunge la doppia cifra in campionato, toccando la quota di 13 reti in stagione.

Inzaghi 6: La sua squadra non esce dal periodo meno convincente della stagione (in cui ha comunque perso una sola gara in 5 partite). Questa partita è caratterizzata da un bipolarismo evidente: parte subito male, ma sale in cattedra nel secondo. Continuità da ritrovare.

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico