Connect with us
Lozano non partirà per la Scozia: ufficiale la scelta del club

Champions League

Lozano non partirà per la Scozia: ufficiale la scelta del club

Pubblicato

:

Luis Alberto

Brutte notizie in casa Napoli: Hirving Lozano resterà in Italia e non partirà con la squadra per la trasferta in Scozia contro il Rangers Glasgow. L’ala messicana, reduce da due giorni senza allenamento causa sindrome para influenzale, riprenderà un lavoro personalizzato in palestra e in campo, come spiegato anche dalla nota ufficiale del club campano. Un perdita importante per Luciano Spalletti, che con molta probabilità si affiderà ancora a Politano sulla destra.

Una partita che sarà tutt’altro che semplice per il Napoli, sia per l’avversario che si troverà di fronte, sia per i tanti impegni ravvicinati che sta affrontando. La squadra scozzese nonostante la brutta sconfitta ad Amsterdam contro l’Ajax, non è assolutamente da sottovalutare: il raggiungimento della finale di Europa League lo scorso anno non è un caso, con giocatori molto interessanti e futuribili. Gli azzurri dovranno fare molta attenzione, non pensando troppo al big match di campionato contro il Milan, che si giocherà domenica 18 settembre a San Siro.

Champions League

Le parole di Sarri su Bayern Monaco-Lazio: “Serve la stessa ferocia vista con il Milan”

Pubblicato

:

Lazio Bayern Monaco primo tempo

LE PAROLE DI SARRI SU BAYERN MONACO-LAZIO: “SERVE LA STESSA FEROCIA VISTA CON IL MILAN” – Domani, martedì ore 21.00, la Lazio giocherà all’Allianz Arena una delle partite più importanti della sua storia recente, valevole per il ritorno degli ottavi di Champions contro il Bayern Monaco. I biancocelesti sono forti del successo dell’andata, grazie alla rete dal dischetto di Ciro Immobile, arrivata a seguito del fallo (con annesso rosso) di Upamecano su Isaksen. Una Lazio che ha gettato il cuore oltre l’ostacolo, portandosi avanti nel doppio scontro con i bavaresi e che adesso intravede un miracolo sportivo che sapeva di sogno irrealizzabile alla vigilia. Chiaramente questo non è assolutamente il Bayern Monaco più forte che si sia mai visto, ma la caratura della squadra di Tuchel rimane, e un eventuale passaggio del turno renderebbe indimenticabili i nomi dei ragazzi di Sarri nelle menti dei tifosi.

SARRI SU BAYERN MONACO-LAZIO – LE PAROLE DEL TECNICO

La Lazio arriva alla partita con un forte senso di frustrazione addosso. Il match interno contro il Milan ha lasciato tanta amarezza nella bocca della squadra biancoceleste. Ancora sono aperte le ferite scaturite dalle decisioni arbitrali ai danni della squadra capitolina, che secondo il presidente Lotito, hanno superato i limiti. L’atteggiamento avuto dai giocatori però, non ha lasciato scontenti nessuno tra società e tifosi, tanto che al triplice fischio all’Olimpico sono partiti gli applausi a favore di Immobile e compagni. Come riportato da La Repubblica,  Sarri vuole vedere in Germania la stessa cattiveria agonistica vista a Roma per concretizzare il sogno europeo: “Dobbiamo giocare con lo stesso spirito, con la stessa ferocia che ho visto l’altra sera all’Olimpico, trasformando la rabbia in carica agonistica“. Queste sarebbero le parole che il tecnico toscano ha utilizzato per spronare i suoi ragazzi.

Continua a leggere

Champions League

Barcellona in ansia per gli infortuni di de Jong e Pedri: a rischio il ritorno di Champions col Napoli

Pubblicato

:

Giovanni Di Lorenzo, giocatore del Napoli e Pedri, giocatore del Barcellona, Champions League, EURO2024

INFORTUNI DE JONG E PEDRI – In questo momento si stanno giocando Napoli-Juventus e Athletic Bilbao-Barcellona. Due sfide incrociate per Napoli e Barcellona che si affronteranno il 12 marzo nella gara di ritorno valida per gli ottavi di Champions League. Al Maradona è finita in pareggio, con i blaugrana che ora possono contare sul fattore campo in ottica ritorno.

La squadra di Xavi però potrebbe non poter contare su Frenkie de Jong e Pedri, usciti per infortunio nella sfida di stasera contro il Bilbao. L’olandese ha messo male il piede dopo un contrasto aereo con Unai Gomez e ha preso una bruttissima storta alla caviglia destra, mentre lo spagnolo ha accusato un problema al ginocchio che sembra grave. Dal replay si vede benissimo la distorsione subita da de Jong, ma ad oggi non abbiamo ancora gli elementi necessari per determinare l’entità dell’infortunio e i conseguenti tempi di recupero. Per quanto riguarda Pedri, la sua presenza nella gara di ritorno contro il Napoli è già totalmente esclusa.

LA STAGIONE DI DE JONG

Nella gara di andata l’olandese aveva giocato mezz’ala nel centrocampo a tre insieme a un insolito Christensen e Ilkay Gundogan, sfornando un’ottima prestazione. Più in generale, l’ex Ajax è uno dei fedelissimi di Xavi, che lo ha sempre schierato quando in condizione di scendere in campo. Un fatto curioso (e sfortunato) che riguarda de Jong è che in questa stagione è stato già costretto a fermarsi per quasi due mesi a causa di una slogatura della caviglia.

Continua a leggere

Champions League

ESCLUSIVA – Giovanni Bia: “Inter, il campionato è chiuso. Su Napoli-Juve…”

Pubblicato

:

Inter, in foto: Hakan Calhanoglu, Denzel Dumfries, Nicolò Barella, Stefan De Vrij, Carlos Augusto, Lautaro Martinez, Marcus Thuram, Benjamin Pavard Serie A Champions League

ESCLUSIVA GIOVANNI BIA – Giovanni Bia è stato un difensore rilevante del panorama calcistico italiano degli anni ’90. Il classe ’68 ha indossato le maglie di vari top club del Belpaese, come il Napoli e l’Inter, passando per realtà solide del nostro campionato, come ParmaUdineseBologna, tra le altre.

Oggi è un agente sportivo e assiste giocatori come Andrea Cambiaso, che sarà impegnato nel big-match contro il Napoli. Pertanto, Bia ha rivelato in esclusiva alla nostra redazione la sua preferenza in vista della gara, oltre ad analizzare il percorso di esponenziale crescita degli uomini di Inzaghi e le situazioni dubbie tra promozioni e retrocessioni in Serie A Serie B. Di seguito riportata l’intervista esclusiva di Giovanni Bia ai microfoni di Numero Diez.

ESCLUSIVA GIOVANNI BIA – IL PERCORSO DELL’INTER

Il campionato di Serie A è già indirizzato a favore dell’Inter?

“Sì, i discorsi sono chiusi. È davvero difficile che l’Inter possa inceppare in qualche passo falso, senza escludere la possibilità di sconfitte. Ha 12 punti di vantaggio, troppi, considerando che significherebbe perdere 4 partite”.

nerazzurri possono arrivare nuovamente in finale di Champions League?

Per me sì. L’Inter di Inzaghi ha vissuto una trasformazione veramente molto importante nell’arco degli ultimi 3 anni. Inizialmente praticava un gioco stantio e di posizione, mentre ora fa un calcio molto molto bello, al quale non eravamo abituati in Italia. Tutti partecipano al gioco, le mezzale diventano trequartisti. Hanno tutte le capacità per arrivare di nuovo in finale. Tuttavia, bastano episodi ai quarti o in semifinale e puoi uscire da un momento all’altro. Però, la Beneamata ha tutte le carte in regola per arrivare in finale anche quest’anno”.

ESCLUSIVA GIOVANNI BIA – LA PROMOZIONE DEL PARMA

La promozione del Parma in Serie A è ancora in discussione oppure ormai è cosa fatta?

“Nel calcio, soprattutto in Serie B, tutto è sempre in discussione. Mancano ancora 11 partite e, di conseguenza ci sono ancora 33 punti in palio. Tutto può succedere. Però, personalmente, mi auguro con tutto il cuore che il Parma possa centrare l’obiettivo. In primis per mister Pecchia, mio grandissimo amico ed ex compagno di squadra, perché è una persona straordinaria e un grande allenatore. Mi vanto di essere suo amico. Inoltre, anche la città e i tifosi lo meritano dopo tanti anni di purgatorio nel campionato cadetto”.

ESCLUSIVA GIOVANNI BIA – IL NUOVO NAPOLI

Alla luce delle ultime prestazioni, il Napoli è in ripresa? Cosa possono fare gli azzurri in questo finale di campionato, spinti anche dal pubblico che lei conosce bene?

“Il nuovo allenatore ha diffuso coraggio ed entusiasmo nello spogliatoio, oltre alla spensieratezza che contraddistingueva già la squadra di Spalletti. Quindi, li vedo in grande risalita, come dimostrato a Sassuolo qualche giorno fa. Hanno disputato una partita con la P maiuscola perché, nonostante i demeriti neroverdi, ci sono tantissimi meriti del Napoli. Calzona sta portando tranquillità, valorizzando i grandi singoli che ci sono in rosa. Se si ritrova questo spirito, è  una squadra che può dare molto fastidio“.

Da ex giocatore del Napoli e, al tempo stesso, agente dello juventino Cambiaso, per chi tiferà domenica?

Spero molto per Andrea, come succede sempre per i miei giocatori. I miei assistiti sono anche miei amici e persone con cui ho un rapporto straordinario. Vincere questa partita gli darebbe spinta in campionato e nella corsa Chammpions”.

ESCLUSIVA GIOVANNI BIA – LA CRISI UDINESE

L’Udinese sta deludendo le aspettative ma, alla fine, riusciranno a mantenere la categoria?

“Credo di sì, l’Udinese uscirà con tranquillità da questa zona di classifica. Non è facile fare bene e ripetersi per molti anni, guarda il Sassuolo. Tuttavia, i friulani hanno tutte le possibilità per allontanarsi dalla posizione in cui sono e portare a casa la salvezza senza problemi”. 

Continua a leggere

Champions League

Lewandowski avvisa il Napoli: “Se giocheremo come all’andata passeremo noi”

Pubblicato

:

Juan Jesus e Lewandowski, giocatori di Napoli e Barcellona, Serie A, La Liga, Coppa Italia, Champions League, EURO2024

LEWANDOWSKI AVVISA IL NAPOLI – Il Napoli è avvisato, parola di Robert Lewandowski. E se a dirlo con così tanta convinzione e fermezza è proprio il bomber polacco, allora bisogna cominciare a studiare delle serie contromisure in vista della partita di ritorno. Il 13 marzo prossimo lo Stadio Olimpico Lluís Companys de Montjuic sarà una bolgia per spingere i propri beniamini al passaggio del turno. Ed è proprio in queste notti europee che Lewandowski si esalta maggiormente, come ha raccontato ai canali ufficiali del Barcellona.

SENSAZIONI –Mi sento bene, ho vinto tante cose e segnato tanti gol. Ora sono felice e contento. La squadra però deve segnare di più, io per primo. Segnare di più significa vincere più partite. E poi è arrivato non solo il momento di vincere, ma anche quello di giocare meglio perché ora arrivano le partite importanti”.

NAPOLI E PASSAGGIO DEL TURNO – All’andata abbiamo giocato molto bene, soprattutto nei primi 30 minuti. Ci è mancato solo il secondo gol. Se giocheremo la gara di ritorno come quella prima mezzora di Napoli penso che riusciremo a vincere e passare il turno. Il Napoli resta comunque una squadra pericolosa, con buoni giocatori, ma noi possiamo solo vincere”.

Mi sa che Rrahmani e Juan Jesus, i due probabili designati alla marcatura sul numero nove, non dormiranno sonni tranquilli in vista del 13 marzo. Anzi tutt’altro, si prospetta una serata tra le più difficili della loro carriera.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969