Dove trovarci
Napoli, la sfida con il Milan nasconde curiosità...da scudetto!

10 curiosità

Napoli-Milan: 10 curiosità per un match da scudetto

Napoli-Milan: 10 curiosità per un match da scudetto

Napoli-Milan ha saputo assumere dimensioni mutevoli nel corso degli ultimi decenni. È stata sfida scudetto a cavallo tra anni ’80 e anni ’90, così come scontro diretto per un piazzamento europeo in epoca più recente.

Ma è stata, soprattutto, uno scontro tra due anime divise e diverse: quella del Sud e quella del Nord del Paese.

All’andata il gol di Elmas ha indirizzato la partita a favore dei partenopei, vincenti a San Siro per 0-1. Per il ritorno, ora, toccherà agli azzurri di Spalletti fare gli onori di casa.

1. UN ANNO DI ASSENZA

Napoli-Milan del 22 novembre 2020 è stata l’ultima gara ufficiale, disputata in Campania, tra queste due squadre. Per l’intero anno solare 2021, i rossoneri non hanno mai fatto visita al Diego Armando Maradona. 

In quell’occasione, il Milan ha trionfato per 1-3 grazie alle reti di Ibrahimović (doppietta) e del norvegese Hauge.

2. DA MILANO A NAPOLI…E VICEVERSA

Sulla panchina del Napoli, in questo momento, è seduto Luciano Spalletti. L’allenatore toscano è tornato ad allenare dopo due anni dalla sua ultima esperienza con l’Inter. Prima di lui, Gattuso e Ancelotti hanno avuto esperienze, anche se con esiti diversi, sulla panchina del Milan, prima di approdare a Napoli. E, nella storia recente, si contano anche Benítez e Mazzarri, che si sono avvicendati sia sulla panchina dell’Inter che su quella del Napoli. Anche se con ordini opposti. Lo spagnolo è stato prima nerazzurro, poi partenopeo. Mazzarri, invece, ha invertito l’ordine.

3. DUE SU QUINDICI

In tutto il XXI secolo, il Milan ha vinto solo due delle quindici sfide di Serie A, giocate al San Paolo contro il Napoli. La prima vittoria è arrivata il 25 ottobre 2010, quando il Milan ha sbancato l’impianto napoletano per 1-2. La seconda risale alla scorsa stagione, con i rossoneri vincenti per 1-3 sugli azzurri. Nelle altre 13 sfide il computo è pari a 6 pareggi e 7 sconfitte.

4. POLITANO CERCA IL POKER

Matteo Politano ha segnato tre volte in carriera contro il Milan. Tutte e tre le volte, però, la rete è arrivata in un match giocato a San Siro.

La prima rete ufficiale è arrivata nell’annata 2016/17, nella sconfitta patita contro i rossoneri, quando ancora vestiva la maglia Sassuolo. La seconda rete, sempre con la maglia del Sassuolo, si è concretizzata l’anno successivo nel pareggio per 1-1. La terza nella vittoria per 0-1, della scorsa stagione.

5. STORICO DI PIOLI

Stefano Pioli non ha mai vinto contro Luciano Spalletti. In 11 incontri disputati, si contano 8 sconfitte e 3 pareggi.

Allo stesso tempo, però, l’attuale allenatore del Milan ha la possibilità di pareggiare il suo storico, legato al bilancio complessivo di vittorie-sconfitte contro il Napoli. In 30 sfide, Pioli ha vinto 10 volte, pareggiato in 9 evenienze e perso in 11 confronti contro gli azzurri. Il Napoli è la quarta squadra più battuta in carriera e anche la seconda più affrontata per l’allenatore parmigiano.

6. L’ARCIERE SPAGNOLO

Dalla stagione 2019/20 a quella in corso, Fabián Ruiz è il calciatore che ha segnato più gol da fuori area in Serie A. Il record è stato raggiunto nella vittoria degli azzurri domenica contro la Lazio con una rete dalla distanza dello spagnolo allo scadere.

Ma Ruiz detiene questo riconoscimento insieme a un altro giocatore: si tratta di Ruslan Malinovskyi, anch’egli a quota 12 gol dalla distanza.

7. RAFA LEÃO IN UPGRADE

Rafael Leão è l’unico calciatore del Milan ad aver conosciuto un miglioramento nei gol segnati tra la scorsa stagione e quella in corso. Al termine della scorsa annata, il portoghese ha toccato una quota realizzativa pari a 6 gol e 6 assist in 30 partite. Con la rete segnata all’Udinese, nell’ultimo week-end, il gioiello rossonero ha già segnato 8 volte e servito 4 passaggi vincenti in campionato.

Dopo aver eguagliato la partecipazione attiva ai gol del Diavolo in questo campionato, ora Leão punta al sorpasso.

8. SPALLETTI “AMMAZZA-MILAN”

Luciano Spalletti ha affrontato il Milan per 35 volte in carriera: è la squadra contro cui l’allenatore di Certaldo ha disputato più partite, a pari merito con l’Inter. Il Milan è anche la sua seconda “vittima” preferita, dall’alto delle 17 vittorie, dei 7 pareggi e delle 11 sconfitte conseguite. Dati connotati da 52 gol segnati e 45 subìti.

Inoltre, va sottolineato come non perda una partita di campionato contro i rossoneri dal 14 maggio 2006. Era l’ultima giornata della stagione 2005/06 e il Milan ha trionfato sulla sua Roma per 2-1, grazie alle reti di Kaká e Amoroso, entrambe su calcio di rigore. Per la Roma è stato Mexes a marcare la rete rossonera.

9. I FANTASMI DELLA SERIE B

Uno dei ricordi peggiori, per i tifosi rossoneri, che ha a che fare con il Napoli, risale al 1982. Il Milan allenato da Radice prima, Galbiati poi, fu retrocesso in Serie B al termine della stagione. E la causa è stata anche un beffardo pareggio tra Napoli e Genoa, nel match del San Paolo.

Per salvarsi, il Milan avrebbe dovuto vincere contro il Cesena, già salvo. E sperare che il Bologna non vincesse e che Genoa o Cagliari perdessero.

Il Milan, in un match roccambolesco, vinse per 2-3 in casa dei bianconeri. Il Bologna fu sconfitto dall’Ascoli nei minuti finali, mentre il Cagliari uscì dal Franchi di Firenze con un pareggio.

Al San Paolo, nel frattempo, il Napoli vinceva 2-1, quando un erroraccio dell’estremo di casa Castellini, concesse un corner al Genoa. Sullo sviluppo del piazzato, Faccenda colpì in rete, decretando il pareggio che condannò il Milan alla cadetteria.

Secondo molti addetti ai lavori, si trattò di un “biscotto” in piena regola.

10. ELMAS DA TENERE D’OCCHIO

Eljif Elmas è stato il mattatore del match di andata. La sua rete di testa è stata la seconda, nonchè l’ultima rete segnata dal calciatore macedone in campionato. Ma oltre ad essere un fedele goleador, Elmas è anche un’ottimo uomo-assist.

Tra i calciatori con almeno cinque assist all’attivo, è il più giovane di questo campionato.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in 10 curiosità