Dove trovarci
Napoli

Archivio generico

Il Napoli passa contro la Salernitana: Azzurri a 31 punti

Il Napoli passa contro la Salernitana: Azzurri a 31 punti

Il Napoli supera la Salernitana in una partita emozionante solo negli ultimi venti minuti e vola in testa alla classifica a quota 31 punti aspettando il big match del Milan contro la Roma.

 

ATTACCO LEGGERO E POCHE EMOZIONI

Nonostante l’enorme divario tecnico tra le due rose, la Salernitana riesce a tenere botta al Napoli e si dimostra un avversario ostico in questo derby campano.

I Partenopei hanno subito una grande occasione al 6′ minuto con Zielinski che dopo una bella manovra corale tira alto sopra la porta di Belec.

Il Napoli controlla la partita per tutta la prima parte ma non tira in porta e non si rende pericoloso in nessun caso.
La scelta dell’attacco leggero composto da Mertens, Lozano e Politano non paga e costringe la squadra di Spalletti ad uno sterile e infruttuoso possesso palla.

Nelle rare occasioni in cui la Salernitana si affaccia in avanti, grazie soprattutto alle giocate di Ribery, la difesa Azzurra si fa trovare pronta a chiudere.

Il primo tempo finisce senza nessuna occasione né da una parte né dall’altra. L’unico intrattenimento finora è l’accesissimo tifo sugli spalti dell’Arecchi.

Il Napoli è evidentemente superiore a livello tecnico ma non riesce a farsi valere. Tra i giocatori degli ospiti spicca in particolar modo Zambo Anguissa per la sua agilità e doti tecniche.

 

IL VANTAGGIO DEL NAPOLI

La partita è assolutamente priva di eventi ed emozioni fino al 60′ quando Spalletti inserisce Elmas e Petagna per dare più peso offensivo alla manovra del Napoli.

Petagna si rivela il giocatore chiave della partita ed è decisivo a mezz’ora dalla fine quando prende la traversa e favorisce il gol su ribattuta di Zielinski.Il Napoli è avanti in una partita tiratissima.

Altro momento chiave del match, questa volta in negativo, è al 70′.
Kastanos della Salernitana entra a gamba tesa sulla caviglia di Zambo Anguissa costringendo Fabbri ad estrarre il cartellino rosso.

 

RIBERY ILLUMINA, DI LORENZO SALVA

Proprio quando la partita sembra indirizzata chiaramente, ecco l’improvvisa sorpresa a poco meno di un quarto d’ora dalla fine quando Ribéry lancia Simy nello spazio con un passaggio illuminante.

Il movimento rapido dell’attaccante nigeriano coglie di sorpresa Koulibaly. L’unica scelta del difensore è quella di strattonare l’avversario, ricevendo il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo.

Sulla punizione successiva all’espulsione del centrale senegalese arriva l’occasione più limpida per la Salernitana e quella che mette più paura al Napoli.

Del tiro si occupa Ribery che scucchiaia un tiro velenosissimo sul secondo palo vedendosi levata la gioia del gol da Di Lorenzo, posizionatosi proprio all’ultimo momento nel posto giusto.

L’ultima grande occasione è proprio quella del francese.
Il Napoli nel finale si affaccia nella trequarti avversaria con Elmas e Mario Rui ma non è mai troppo pericolosa e la partita si conclude 1-0.

 

CANDIDATI AL TITOLO?

La Salernitana non arrivava a questa partita con molte aspettative. Vedendo come si è evoluta la partita, però, può rimpiangere di essere uscita a mani vuote dal derby di Campania

Tanta, troppa fatica per i ragazzi di Spalletti che riescono comunque ad ottenere la decima vittoria stagionale in campionato. Questo Napoli è una squadra che si candida seriamente allo scudetto e lo sta dimostrando settimana dopo settimana.

 

immagine in evidenza da: Diritti Google Creative Commons

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico