Dove trovarci

NBA a porte chiuse? LeBron tuona: “Io non gioco”

L’emergenza Coronavirus sembra sbarcata anche negli USA, di conseguenza i principali campionati sportivi pensano alle prime (necessarie) misure precauzionali; la sensazione è che si vada dritti verso la disputa delle gare a porte chiuse, perlomeno in NBA.

I vertici dell’associazione, infatti, hanno mandato un memo a tutte e 30 le franchigie per prepararsi all’eventualità di giocare senza spettatori. Due atleti di alto livello, però, come riporta ESPN, sembrano non apprezzare questa decisione; il primo è indubbiamente LeBron James, che minaccia:

Impossibile. Non giocherei. Io gioco per i tifosi in tribuna. Gioco per i miei compagni e per il pubblico. Se arrivassi al palazzo e non ci fosse tifosi? Non giocherò. E possono fare quello che vogliono.

Un’altra preoccupante sentenza arriva dal playmaker dei Boston Celtics, Kemba Walker:

Sarebbe terribile come cosa: sarebbe noioso. Potrebbero cancellare le partite, ma la cosa diventa sempre più seria. Non so, sarebbe sicuramente strano.

Fonte immagine in evidenza: profilo IG @kingjames

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Basket