Connect with us

Generico

Nico Gonzalez, che impatto avrà sulla Fiorentina?

Pubblicato

:

Da ormai una decina di giorni è arrivata l’ufficialità di Nico Gonzalez alla Fiorentina per 23 milioni di euro più 4 di bonus. Si tratta dell’acquisto più caro della storia della squadra viola, e pertanto ci si aspetta molto da lui. Alcuni ancora non lo conoscono bene, ma chi segue la Bundesliga o vede le partite dell’Albiceleste sa bene che si tratta di un signor giocatore. Cosa può dare Nico Gonzalez alla Fiorentina e in che ruolo giocherà?

CHI E’ NICO GONZALEZ?

Al momento Nico Gonzalez è impegnato con l’Argentina che sta disputando la Copa America. Proprio in questa competizione ha già calcato il campo per 2 volte, entrambe da titolare, nelle prime due partite contro Cile e Uruguay. Da quando è arrivata l’ufficialità del suo trasferimento in viola non ha ancora giocato una partita, ma con la fase a eliminazione diretta è probabile rivederlo presto.

Nico Gonzalez

Fonte immagine: profilo Instagram @nicoigonzalez

È riuscito ad ottenere la prima convocazione con la nazionale maggiore ormai 2 anni fa, grazie alle sue prestazioni allo Stoccarda. Sono stati proprio gli svevi a portarlo in Europa, nel 2018.

La prima stagione non è stata delle migliori: 30 presenze, 2 gol e retrocessione per lo Stoccarda. Sceglie quindi di non cambiare squadra e si riscatta l’anno dopo in Zweite Bundesliga, dove nella stagione 2019/20 realizza 14 reti. Quest’anno ha fatto un buon girone d’andata, con ben 6 gol segnati, ma nel girone di ritorno non ha praticamente giocato a causa d’infortunio muscolare.

CHE RUOLI PREDILIGE?

Lo conosco, l’ho visto giocare soprattutto in Nazionale. Mi piace perché può fare tanti ruoli, dal difensore come terzino sinistro, esterno a cinque, esterno d’attacco. Mi piacciono questi giocatori, perché possono offrire tante soluzioni diverse a una squadra”.

Gonzalo Rodriguez ha detto queste parole parlando di Nico Gonzalez. Si capisce quindi che si tratta di un giocatore davvero duttile, che può giocare in diverse zone del campo. In Nazionale ha addirittura giocato un paio di partite da terzino sinistro, ruolo che però non ha mai fatto con squadre di club, e difficilmente farà alla Fiorentina.

Nico Gonzalez

Fonte immagine: profilo Instagram @nicoigonzalez

Il suo ruolo naturale è l’ala sinistra, ma spesso ha giocato anche come falso nueve o trequartista. È quindi un giocatore che può coprire diverse posizioni e si può muovere continuamente per cercare di mettere in luce il suo magico sinistro.

Tra le sue caratteristiche, oltre al buon tiro, c’è sicuramente il dribbling. Ha una capacità spaventosa di saltare l’uomo e riesce a impreziosire le sue partite con giocate deliziose. Quando si guarda una partita di Nico Gonzalez, il divertimento è garantito.

COME PUO’ GIOCARE CON ITALIANO?

Notizia ancor più fresca di quella di Gonzalez, è l’arrivo di Vincenzo Italiano sulla panchina viola. Il nativo di Karlsruhe ha fatto un’ottima stagione con lo Spezia, nonostante avesse il monte ingaggi più basso del campionato. Italiano con i liguri ha giocato principalmente con il 4-3-3 e probabilmente sarà questo il nuovo modulo della Fiorentina.

Questa è una notizia positiva per Nico Gonzalez, che meglio sa esprimersi come ala in un 4-3-3 invece che come esterno tutta fascia in un 3-5-2, ruolo che comunque gli è già capitato di svolgere.

Nella stagione passata, Italiano è riuscito a far brillare l’ala sinistra dello Spezia, Emmanuel Gyasi. Se ha fatto così tanto bene con lui, sicuramente con Gonzalez può fare cose ancor più grandi.

vincenzo italiano

Fonte immagine: profilo Instagram Vincenzo_italiano77

Allo Stoccarda Gonzalez ha giocato spesso da falso nueve, e si è visto come anche Italiano abbia schierato Agudelo in questa posizione, quindi non c’è da sorprendersi se l’anno prossimo l’argentino giocherà qualche partita nella zona centrale dell’attacco.

Inoltre sempre nella squadra degli svevi, Nico Gonzalez aveva una buona intesa con l’austriaco Sasa Kalajdzic, gigante di 2 metri che ha segnato 16 reti nell’ultimo campionato. Alla Fiorentina, Gonzalez invece di Kalajdzic troverà Dusan Vlahovic, che anche lui è un attaccante mastodontico e prolifico.

Pertanto le premesse per un’intesa vincente tra Nico Gonzalez e Vlahovic ci sono. Entrambi sono due giocatori giovani e talentuosi che con la maglia viola possono diventare ancor più forti. Inoltre, Franck Ribery non è più un giocatore della Fiorentina, e quindi toccherà proprio a Nico Gonzalez colmare questo vuoto di talento e genio che ha lasciato l’addio del francese.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram @nicoigonzalez)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Lecce favorito per la retrocessione? La risposta dell’ad Mencucci

Pubblicato

:

Lecce

In occasione della presentazione della squadra femminile del Lecce Sandro Mencucci, amministratore delegato della società giallorossa, ha rilasciato dichiarazioni inerenti al momento stagionale della formazione di Marco Baroni. 

LE DICHIARAZIONI DI BARONI

I bookmakers continuano ad indicarci come come una delle due principali indiziate alla retrocessione, ma per me questo è un fatto positivo. E’ sempre meglio essere un underdog, ci considerino anche così. Mi tengo la mia squadra e quello che di buono sta facendo, andiamo avanti per la nostra strada”.

Baroni, oltre a dimostrarsi noncurante delle quotazioni che pongono il Lecce tra le indiziate per un’eventuale retrocessione, ha riferito belle parole nei confronti del proprio direttore tecnico: “Corvino è il migliore nel suo ruolo, non solo in Italia ma in Europa. Il presidente è una persona straordinaria con delle qualità importanti che ha sempre messo a disposizione tutto per il bene del Lecce”. 

Continua a leggere

Flash News

Orgoglio De Zerbi, senti Klopp: “Allenatore esaltante”

Pubblicato

:

De Zerbi

Attestato di stima nei confronti di Roberto De Zerbi da parte dell’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp. Il tecnico tedesco ha infatti parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Premier ad Anfield contro il Brighton, sulla cui panchina si è appena seduto l’italiano ex Shakhtar. Ecco cosa ha detto Klopp sul neo tecnico dei Seagulls.

ALLENATORE INFLUENTE, OTTIMA SQUADRA

Il Brighton ha fatto benissimo finora e ora hanno un allenatore davvero esaltante. Un allenatore davvero coraggioso, influente, che ha un’idea di calcio che si adatta al Brighton. Non sappiamo cosa aspettarci a parte un’ottima squadra“.

Continua a leggere

Flash News

Si svuota l’infermeria del Napoli: c’è il comunicato ufficiale

Pubblicato

:

Napoli

Il Napoli si prepara per la sfida contro il Torino. Alle ore 15:00 di sabato 1 ottobre allo stadio Diego Armando Maradona andrà in onda la prima sfida dell’ottavo turno di Serie A, la prima partita dal rientro dalle nazionali. In vista di questa importante gara, Luciano Spalletti potrà fare affidamento su un’ampia gamma di scelte.

Infatti, è proprio la società partenopea ad aver confermato il pieno recupero di tre pedine chiave nella scacchiera di Spalletti. Si tratta di Politano, Lozano e Amir Rrahmani, che sono nuovamente a disposizione pronti per il rientro in campo. È probabile che il difensore centrale, così come una delle due ali, figurerà direttamente nell’undici titolare.

Di seguito la nota divulgata dal Napoli tramite i propri canali ufficiali:

Seduta mattutina per il Napoli all’SSCN Konami Training Center. Gli azzurri preparano il match di domani contro il Torino in programma allo Stadio Maradona per l’ottava giornata di Serie A. Dopo una prima fase di attivazione in palestra, la squadra ha svolto esercizi atletici finalizzati alla rapidità e lavoro tattico. Successivamente partita a campo ridotto, possesso palla e chiusura con situazioni di gioco su palle inattive. Politano ha svolto l’intera seduta in gruppo. Osimhen ha svolto lavoro personalizzato in campo. Lozano è rientrato dall’impegno con la Nazionale e ha svolto allenamento in gruppo. Assente Gaetano per una sindrome para influenzale“.

Rimane indisponibile Osimhen, ancora alle prese con il problema muscolare accusato durante la sfida contro il Liverpool.

Continua a leggere

Flash News

Lecce-Cremonese, le probabili formazioni: c’è Strefezza, manca Chiriches

Pubblicato

:

Strefezza

Domani torna in campo la Serie A dopo la sosta delle nazionali e domenica alle 15 andrà in scena un match molto importante ai fini della salvezza: Lecce-Cremonese. Per Baroni sono due i dubbi di formazione. Al centro dell’attacco è apertissimo il ballottaggio tra Ceesay e Colombo, con il primo in vantaggio. Sulla sinistra Gallo è avanti a Pezzella. Davanti per la prima volta insieme da titolari Strefezza e Banda. Alvini invece deve registrare l’assenza di Chiriches, sostituito da Hendry. In dubbio anche Castagnetti. Confermata la coppia Dessers-Okereke in attacco.

Queste le probabili formazioni per il match tra le due neopromosse.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Porgracic, Gallo; Gonzalez, Hjulmand, Askildsen; Strefezza, Ceesay, Di Francesco. All. Baroni squalificato (in panchina Del Rosso).

CREMONESE (3-4-1-2): Radu; Hendry, Bianchetti, Lochoshvili; Sernicola, Meité, Pickel, Valeri; Ascacibar; Dessers, Okereke. All. Alvini.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969