Connect with us

Calciomercato

Chi è Nikola Moro, il nuovo metodista del Bologna

Pubblicato

:

Chi è Nikola Moro

CHI É NIKOLA MORO, IL NUOVO METODISTA DEL BOLOGNA – La bellezza del calcio è dovuta all’intensità dei singoli momenti che condizionano, in maniera positiva o negativa, la carriera di un singolo giocatore. Quella di Nikola Moro, purtroppo, è più cadenzata da episodi negativi. Da anni considerato come la prossima stella croata, un terribile infortunio lo mette fuori dai radar. Oggi ha 24 anni e ha deciso di ripartire dal Bologna per dimostrare il suo talento che tutti decantavano qualche anno fa.

CHI È NIKOLA MORO ED IL SUO PARAGONE CON MODRIC

Se sei un centrocampista eclettico ed estroso e per di più di nazionalità croata, il paragone con Modric è immediato. Sotto quest’ombra, il giovane Nikola si forma tra il NK Solin e la Dinamo Zagabria. Già dai suoi primi passi si intravede qualcosa di speciale e, ad appena 17 anni, debutta con la maglia dei Modri, disputando una mezz’ora in una sfida di Hrvatski nogometni Kup ( la coppa nazionale) contro il NK Ostrc Zlatar. Il 14 maggio 2016, invece, avviene l’esordio in campionato: assieme ai compagni Marko Rog, Marko Pjaca, e Dani Olmo, la Lokomotiv Zagreb è annichilita per 4-0.

La sua crescita è spedita: si affina come un centrocampista duttile con grandi abilità da metodista. A 20 anni vince da protagonista due campionati e due coppe, acquistando un certo bagaglio d’esperienza nelle Coppe Europee. É uno dei migliori talenti in circolazione e lo cercano Milan e Manchester United. Il 27 marzo 2018 però, il destino si ritorce contro Nikola: dopo appena 13 minuti di una partita di qualificazioni all’Europeo U21, il classe 1998 si accascia improvvisamente a terra. Il referto medico non dà grandi speranze: rottura del legamento crociato e 6 mesi di stop. La sua carriera, adesso, sembra compromessa.

IL FALLIMENTO MOSCOVITA E IL RICHIAMO DI SINISA

Moro rivede il campo solo nel 2019 ma, nonostante, le poche partite, il rendimento è più che positivo: 5 gol in 30 partite tra campionato e coppe, simbolo della grande forza mentale del ragazzo che vuole subito rialzarsi dopo un periodo molto difficile. Dopo un’altra stagione solida, dove sfida anche l’Atalanta in Champions League, Nikola opta per una sfida diversa, accettando la corte della Dinamo Mosca.

L’esperienza si rivela un fiasco. Nonostante le buone prestazioni, soprattutto al secondo anno, la Dinamo non ottiene mai una qualificazione in Europa. Per questo motivo, Moro decide di accettare il richiamo di Siniša Mihajlović e trasferirsi in prestito, con opzione per il riscatto pari a 6 milioni, al Bologna, dove può giocare in un campionato di maggior blasone come la Serie A.

VERSATILITÀ E LEADERSHIP

Per essere inserito nella lista dei migliori 50 talenti selezionati dalla UEFA per il 2020, Nikola Moro è senza dubbio un giocatore di estremo talento. Come citato qualche riga fa, è un centrocampista molto duttile: da ragazzino ha giocato prevalentemente sulla trequarti, ma oggi si disimpegna sia come mezz’ala, sia come centro-metodista davanti alla difesa. Ai suoi educatissimi piedi, il compito di costruire e dettare i ritmi della manovra. Ha una visione di gioco superiore alla media: caratteristica fondamentale per il Bologna che può affidarsi a lui per servire con ottimi traccianti gli attaccanti.

Le sue lacune fisiche e atletiche sono compensate da una grande intelligenza tattica: è bravo a sgusciare nello stretto, grazie ad un dribbling o ad un’elegante tocco ad effetto con la sfera, e, di conseguenza, sa sempre trovarsi libero in mezzo al campo. Seppur il cambio di ruolo, Moro non ha dimenticato come far gol: visto che sa calciare benissimo con entrambi i piedi, in fase di inserimento è piuttosto imprevedibile. Inoltre, è un maestro anche nei calci da fermo, che siano punizioni o corner.

Ci son tanti requisiti per emergere in un campionato difficile come quello italiano: il lavoro di Mihajlović sul piano fisico dovrà essere importante per valorizzare un ragazzo che, dopo diversi episodi negativi, può finalmente fare il salto di qualità.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Colpo dello Spezia! Gotti avrà Joao Moutinho: la notizia

Pubblicato

:

Spezia, Gotti avrà in dote Joao Moutinho

Lo Spezia piazza il primo colpo della sessione invernale di calciomercato in Serie A.

Secondo quanto riportato dalla gianlucadimarzio.com, la società ligure ha chiuso per l’acquisto a parametro zero di Joao Moutinho, terzino sinistro attualmente in forza all’Orlando City. Il giocatore portoghese concluderà il suo rapporto contrattuale con la squadra americana il prossimo 31 dicembre 2022. Solo successivamente si legherà allo Spezia per tre stagioni e mezzo.

Questo è il commento dell’allenatore Luca Gotti in merito al neo acquisto spezzino, rilasciato durante il programma “L’Originale“: “Mi risulta che l’operazione sia conclusa. Credo che serva l’avvallo all’operazione della FIFA. È un ragazzo che ha giocato, negli ultimi anni, da terzino sinistro nella difesa a quattro dell’Orlando. Ha fatto molto bene, credo che avrà bisogno di un po’ di adattamento per il campionato di Serie A“.

Continua a leggere

Calciomercato

Guarnieri esamina la Cremonese: “Peccato di inesperienza”

Pubblicato

:

Cremonese

Nicola Guarneri, direttore responsabile di CuoreGrigiorosso.com, in un’intervista rilasciata a TuttoMercatoWeb, ha analizzato la prima parte di stagione della Cremonese. I lombardi sono attualmente al terzultimo posto, con 7 punti.

La situazione attuale è molto chiara, sicuramente ha pesato molto l’inesperienza dell’allenatore e della rosa di fronte all’approdo nella massima categoria. Al resto ha contribuito la sorte, che ha privato la squadra di un giocatore come Chiriches ormai a metà settembre.

Guarneri ha preso le difese di Alvini, rimproverando invece, qualche giocatore in più.

In assenza di giocatori la Cremonese proverà a salvarsi con le idee del suo allenatore. La dirigenza è rimasta soddisfatta del gioco espresso dalla squadra, in fin dei conti non si può ottenere molto se non si hanno giocatori di qualità che possano fare l’ultimo passaggio dalla trequarti in su. Lo stesso Dessers col passare delle partite si è un po’ spento, sbagliando anche un rigore.

Non mancano infine informazioni su quello che potrebbe essere la strategia di mercato del club lombardo in vista della finestra di gennaio.

Credo che arriverà almeno un acquisto per reparto. Servirebbe un portiere di riserva, un difensore esperto, un centrocampista di qualità e un attaccante abituato alla Serie A. In uscita qualche giovane come Ndiaye Milanese verrà mandato in prestito in Serie B. Mentre qualcun altro come Radu Baez potrebbe lasciare definitivamente Cremona. Mi auguro più che altro che rimanga Castagnetti, a mio avviso il miglior centrocampista della rosa.

Continua a leggere

Calciomercato

Atalanta, per la corsia sinistra piace Doig: i dettagli

Pubblicato

:

Doig

L’Atalanta è alla ricerca di un nuovo terzino sinistro in vista della seconda parte di stagione. Il nuovo nome sulla lista sarebbe quello di Josh Doig, di proprietà dell’Hellas Verona. Lo scozzese è una delle poche note positive della deludente stagione degli scaligeri. E diversi club di Serie A lo avrebbero già messo nel mirino, tra cui anche gli orobici.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Doig sarebbe finito anche nei radar di Roma, Lazio, Napoli e Bologna. Tuttavia, la Dea avrebbe una corsia preferenziale nelle trattative con l’Hellas Verona, considerando le numerose operazioni portate a termine nelle passate sessioni di calciomercato.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Manchester United su Gakpo: i dettagli della trattativa

Pubblicato

:

Gakpo

Il giocatore rivelazione di questo Qatar 2022 è sicuramente l’olandese Cody Gakpo, che si sta mettendo in lue per qualità e completezza tecnica. Nelle prime battute del mondiale, l’attaccante del PSV ha già totalizzato ben tre reti in altrettante partite. Attirando su di sè l’interesse dei top club europei.

Il classe 1999 attualmente gioca nel campionato olandese, dove ha già registrato ben 9 gol e 12 assist in sole 14 partite. Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, il Manchester United a farsi avanti per il calciatore. Sarebbe dunque in corso la trattativa tra il club olandese e quello inglese, con quest’ultima che offre a Gakpo un contratto fino al 2027, con opzione per il 2028.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969