La situazione di Olivier Giroud appare sempre più delicata in questo inizio di stagione. Il calciatore non viene visto benissimo da Frank Lampard, tanto che attualmente sono più le presenze che il giocatore ha fatto con la nazionale rispetto a quelle con il club. Una situazione di stallo che sta creando attorno al francese ampie discussioni circa un suo possibile trasferimento. Attualmente la candidata numero uno alla sua acquisizione appare l’Inter, con il club milanese che avrebbe già contattato l’entourage del giocatore. Appena defilato ci sarebbe anche il Borussia Dortmund.

Secondo quanto riferito dall’Express su Giroud ci sarebbe anche il forte interesse di altre società quali Lione, Marsiglia, Montpellier e Crystal Palace. Un bel ventaglio di opportunità dunque per l’ex Arsenal che però non vorrebbe rinunciare all’aspetto economico. Difatti il centravanti chiede un contratto biennale a 7 milioni di sterline, quasi 8.2 milioni a stagione. Un neo che potrebbe seriamente compromettere un suo eventuale passaggio altrove. Non tutte le società indirizzate, infatti, gradirebbero un pagamento così ingente dell’ingaggio. Oltretutto il prezzo da versare al Chelsea per acquisirne il cartellino pare quasi irrisorio, si vocifera difatti di circa 6 milioni di euro, somma estremamente bassa per un attaccante della sua caratura.

 

(Fonte immagine copertina: profilo Twitter ufficiale del Chelsea)