Connect with us

La nostra prima pagina

Non è un gioco

Pubblicato

:

31 agosto 2017, Valentino Rossi si frattura tibia e perone. 18 settembre 2017, Valentino Rossi torna in sella alla sua Yamaha. La miglior parola per sintetizzare quanto successo in questo periodo forse sarebbe eccezionale. Eccezionale perché il 9 volte campione del mondo è realmente qualcosa di eccezionale. Fuori dagli schemi, fuori dal comune. Unico e inimitabile, sia nel bene che nel male. Eppure, all’età di 38 anni, l’emotività può ancora anestetizzare una razionalità che dovrebbe essere doverosa per un professionista come lui?

QUESTIONE DI PASSIONE

Un’intero Paese ha sostenuto in lungo e in largo un pilota che ha semplicemente fatto impazzire di gioia qualsiasi amante del motociclismo. Tale pilota col passare del tempo ha continuato a nutrirsi di questa sua figura quasi idolatrata dalla gente che ogni due domeniche, alle 14:00, siede sul divano curiosa di capire quale folle sorpresa l’amato pilota riuscirà a fare. Valentino Rossi è ben consapevole della stima che i tifosi riservano nei suoi confronti. Una stima che ha esaltato il pilota nato a Urbino, il quale sembra vivere in un modo particolare la propria esistenza.

Lui, la moto e gli occhi della gente. Dal mitico Uccio, primo tra i primi a sostenerlo in qualsiasi scelta, fino all’ultimo tifoso innamoratosi della figura di Rossi. Una pressione con la quale VR46 convive da tempo, ma del resto quando si abitua lo spettatore a grandi cose, lo spettacolo successivo non dev’essere da meno. Così è stato per tanti, tantissimi anni. Purtroppo però da parecchio tempo il mago del manubrio a due ruote non riesce più a far urlare di gioia i supporters conoscitori di un solo colore. Eppure la gente non si è ancora stancata, e investe nel pesarese speranze di alto livello con la convinzione (quasi totalmente illusoria) che Valentino potrà forse fare ancora grandi cose.

Non è così invece. La vecchia volpe prosegue sì la sua carriera, la quale però è ormai diventata un po’ troppo povera di straordinarietà. Molti si domandano se quando smetterà lui, la Moto GP avrà ancora gli stessi seguaci televisivi e non solo. L’affetto nato in questi mesi per il connazionale Dovizioso sembra comunque presagire buone cose.

UNA BELLA CORNICE PER UN BEL QUADRO

La parola fine non sembra rientrare tra i vocaboli del Dottore. L’amore per questo sport si è trasformato in una dipendenza alla quale Rossi non sa come rispondere. Ma voi ce lo vedreste Valentino lontano da un motore qualsiasi? Sicuramente il pilota Yamaha è riuscito in ciò che ogni essere umano vorrebbe, ovvero nel trasformare la propria passione in lavoro. 24 ore al giorno a pensare alla moto. 24 perché siam sicuri che anche nel sonno Vale ogni tanto un pensiero alla sua moto lo fa.

La questione principale però rimane dare una degna, degnissima conclusione a una carriera meravigliosa. Quest’anno tra l’altro Rossi poteva sicuramente combattere per un titolo che al momento viene conteso da due piloti che vivono forse il momento d’oro della propria carriera.

The Doctor resta comunque un grande esempio di professionalità, perché siam sicuri che in pochi riuscirebbero a tirare così a lungo a certi livelli e con certe prestazioni. Forse è proprio in questo che risiede la straordinarietà in gran parte assente nei risultati. L’altra campana però suona forte spingendo Valentino a un’uscita di scena che i tifosi non vorrebbero ma che i tifosi dovrebbero capire. “Fino a quando se la sente deve continuare” dicono in molti, eppure un pizzico di visione oggettiva fa pensare ad altro. Nell’anno del ritiro di Bolt, un altro grande sportivo entrato nella storia potrebbe lasciare?

L’impero di Rossi è palesemente terminato, e come un campione in pensione dovrebbe gustarsi la sfida per lo scettro con un bel sorriso, confrontando i nuovi fuoriclasse con il proprio avatar dei tempi d’oro. Biaggi stesso, dopo il brutto incidente avvenuto diverse settimane fa, ha capito che la vita può essere anche vissuta senza dover per forza cavalcare con alto rischio una tigre da strada. Valentino Rossi però non sembra pensarla allo stesso modo. Forse in fin dei conti è lui stesso la tigre

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

La trattativa per il rinnovo di Giroud al Milan è giunta allo step finale

Pubblicato

:

Giroud

Olivier Giroud sta vivendo un periodo eccezionale dal punto di vista psicofisico. Il trentaseienne attaccante del Milan è uno dei trascinatori della Nazionale francese a Qatar 2022: al momento ha realizzato tre reti. Al momento, il centravanti non sta facendo rimpiangere Benzema ai tifosi francesi. La sua rete contro la Polonia l’ha collocato al primo posto nella classifica dei marcatori all-time della Francia.

Il fattore carta d’identità non sembra un problema per Deschamps, che gli ha affidato le chiavi dell’attacco, e per il Milan, che intende prolungargli il contratto. In realtà, la trattativa è già ben indirizzata verso la fumata bianca. Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, i colloqui tra la dirigenza rossonera e l’agente del calciatore sarebbero verso la fase finale.

In una rosa dall’età media giovane, l’esperienza di Giroud è un fattore fondamentale per il Milan, che ha intenzione di puntare ancora su di lui, nonostante i 36 anni.

Continua a leggere

Calciomercato

Verso la fine della telenovela Skriniar: l’Inter attende la decisione

Pubblicato

:

Skriniar

La telenovela riguardante Milan Skriniar è stata una delle più ridondanti del calciomercato estivo. Calciatore estremamente apprezzato dal Paris Saint Germain ma allo stesso tempo molto importante per l’Inter, che ha intavolato una lunga trattativa per rinnovargli il contratto, in scadenza a giugno 2023.

Ad un certo punto, lo slovacco sembrava ad un passo dal trasferimento a Parigi, tuttavia la trattativa non è andata in porto, quindi è rimasto all’Inter. Al momento, la sua stagione non è stata perfetta: l’altalenante rendimento complessivo della squadra avrà influito, ma Skriniar è apparso meno solido ed attento.

La telenovela si avvicina sempre di più ad una conclusione. Secondo quanto riportato da Nicolò Schira su Twitter, l’Inter attende la decisione del centrale entro la fine del 2022. L’ultima offerta dei nerazzurri prevede un prolungamento a sei milioni di euro netti all’anno, mentre il club francese avrebbe avanzato una proposta superiore: 9 milioni di euro l’anno, per prenderlo nella prossima stagione, a parametro zero.

Continua a leggere

La nostra prima pagina

Le Roi Kylian – La Rassegna del Diez

Pubblicato

:

Rassegna

La rassegna stampa è senza alcun dubbio il miglior modo per iniziare la giornata. Ecco quindi le prime pagine dei principali quotidiani sportivi nazionali e internazionali per la giornata di oggi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

CORRIERE DELLO SPORT

TUTTOSPORT

QS SPORT

MARCA

AS

SPORT

MUNDO DEPORTIVO

MIRROR SPORT

L’EQUIPE

A BOLA

RECORD

Continua a leggere

Flash News

La Rassegna Social del Diez – Inghilterra e Francia non sbagliano, Giroud entra nella storia!

Pubblicato

:

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969