Connect with us

Bundesliga

Oliver Kahn, il portiere più grintoso di tutti i tempi

Pubblicato

:

Cristiano Ronaldo con attualmente 475 milioni follower su Instagram rappresenta il personaggio più seguito del pianeta. Tuttavia, uno studio condotto dall’OFCOM (l’autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni del Regno Unito) ha attestato che durante la scorsa stagione CR7 è stato il giocatore più insultato su Twitter.

Amore e odio sono spesso strettamente legati. Ma solo pochissimi campioni sono in grado di sfruttare questi sentimenti unicamente a proprio vantaggio.

Il calciatore tedesco che ha più diviso tifosi, compagni e avversari si chiama Oliver Kahn. L’ex portiere del Bayern Monaco è stato eletto per tre volte miglior portiere del mondo dall’IFFHS e rappresenta una vera e propria icona del calcio tedesco.

Kahn ha collezionato nella sua carriera numerosi trofei, tra cui anche la Champions League 2001 ed è stato il primo portiere a vincere il Pallone d’oro dei Mondiali 2002.

Nonostante la sua carriera da fuoriclasse, esistevano solo due opzioni in Germania: o lo amavi o lo odiavi.

La bandiera del Bayern Monaco Mehmet Scholl ha raccontato che le uniche cose che temeva erano la guerra e il suo compagno di squadra Oliver Kahn.

Bastian Schweinsteiger, in Baviera soprannominato “Fussballgott” (“Dio del calcio), ha rivelato che ha dovuto aspettare tre anni prima che Oliver Kahn gli parlasse.

Non per caso il biondo portiere tedesco è stato soprannominato “Der Titan” (Il titano).

Kahn è sempre stato ossessionato dalla vittoria. Perfino ad un evento benefico con ragazzini ha parato ogni singolo rigore.

Giocatori stratosferici come Oliver Kahn fanno anche tremare tifoserie e giocatori avversari.  La conseguenza: la paura porta la rabbia.

OLIVER KAHN CONTRO LE TIFOSERIE AVVERSARIE

I tifosi avversari in continuazione gli gettavano banane nell’area di rigore. A Friburgo gli aprirono addirittura la fronte tirandogli una pallina da golf. Oliver Kahn, coperto di sangue, era disposto a battersi con il pubblico pur di individuare il responsabile. Arrendersi non è mai stata un’opzione.

Oliver Kahn non si è mai offeso. Anzi, questi gesti lo rafforzavano e caricavano ancora di più.

Il suo motto di vita: dove non c’è paura, non c’è sfida. Il portiere teutonico non sapeva solamente convivere con la paura, gli piaceva addirittura perseguirla.

Numerose volte ha attaccato giocatori avversari con gesti aggressivi. Non ha mai voluto ferire gravemente un calciatore, ma è sempre riuscito ad attivare l’adrenalina attraverso provocazioni e di farsi spingere in alto dal pubblico avversario.

Tanti tifosi non hanno mai capito che fischiare personaggi forti come Cristiano Ronaldo, Oliver Kahn o Zlatan Ibrahimovic è controproducente. Questi campioni si caricano ancora di più attraverso la pressione e sono in grado di oltrepassare i propri limiti.

Molti calciatori durante e dopo la carriera si bloccano per la paura. Spesso si dichiarano molto preoccupati per il proprio post carriera. Oliver Kahn invece ha continuato ad affrontare le sue paure.

Il personaggio controverso, famoso per le sue urla tremende sul campo, dopo la sua carriera ha concluso un master universitario di alta specializzazione in ambito business.

Undici anni e mezzo dopo il suo ritiro, Oliver Kahn ama ancora stare al comando. Il grande motivatore e leader ha sostituto Karl Heinz Rummenigge nel ruolo di CEO del Bayern Monaco.

Affrontando di nuovo le sue paure Oliver Kahn è stato premiato diventando l’uomo più potente del Bayern Monaco ed anche caratterialmente è riuscito ad adattarsi al suo nuovo compito.

Il “nuovo” Oliver Kahn rappresenta una persona molto calma, lucida e razionale.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bundesliga

La Roma mette gli occhi su Evan Ndicka, ma occhio alla concorrenza

Pubblicato

:

Ndicka

La Roma si inserisce per il giovane Evan Ndicka in scadenza di contratto con l’Eintracht Francoforte. Secondo la Bild, Ndicka non rinnoverà con il club tedesco.

Inoltre, il difensore franco-camerunense era già nel mirino della Roma quest’estate e, dopo le ottime prestazioni sfoggiate in Champions League, è arrivato anche l’interessamento della Juve, come riporta Tuttosport.

Ndicka è un difensore mancino classe’99 che lo scorso anno ha vinto l’Europa League proprio con l’Eintracht e che quest’anno si sta riconfermando anche in coppa dei campioni con ottime prestazioni. Alla Roma farebbe molto comodo visto che la coperta non è molto lunga e vista la necessità di ritrovare la solidità difensiva dell’anno scorso.

Per la Juve, invece, si era parlato di lui come possibile impiego per il centro-sinistra, visto il piede preferito e visto che Gatti non sta convincendo molto.

 

Continua a leggere

Bundesliga

Dove vedere Bayern Monaco-Bayer Leverkusen in tv e streaming

Pubblicato

:

Boetius

DOVE VEDERE BAYERN MONACO-BAYER LEVERKUSEN IN TV E STREAMING – Torna finalmente la Bundesliga dopo la sosta per la Nations League. La gara di apertura dell’ottava giornata del massimo campionato tedesco è un vero e proprio big match. Il Bayern Monaco di Nagelsmann, venerdì 30 settembre alle ore 20:30, affronterà il Bayer Leverkusen di Gerardo Seoane.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Per il Bayern Monaco non va tutto rosa e fiori, come raccontato anche da Riccardo Trevisani nella nostra intervista esclusiva. I bavaresi non vincono più con la stessa semplicità di prima. 8 punti raccolti nelle ultime 5 partite. Vittorie contro Inter e Barcellona, pareggi contro Stoccarda e Union Berlino, sconfitta contro l’Augsburg. Rendimento molto altalenante, che li vede, come di consueto, padroni della Champions League, seppure in campionato abbiano diverse difficoltà, come dimostra anche l’insolito quinto posto in classifica.

Situazione ben diversa per gli ospiti. Il Bayer Leverkusen è in nettissima difficoltà, quasi irriconoscibile potremmo dire. Nelle ultime 10 gare, sono soltanto 8 i punti conquistati. Vittoria a sorpresa contro l’Atletico Madrid e il Mainz, accompagnate dai pareggi contro Hertha Berlino e Werder Brema. 6, invece, le sconfitte (Elversberg, Dortmund, Augsburg, Hoffenheim, Friburgo e Club Brugge). I tedeschi occupano il 15esimo posto in classifica.

 

DOVE VEDERE BAYERN MONACO-BAYER LEVERKUSEN IN TV E STREAMING

Il calcio d’inizio del big match tra Bayern Monaco e Bayer Leverkusen è previsto venerdì 30 settembre alle ore 20:30. La gara sarà visibile in tv tramite l’abbonamento a Sky. In streaming, invece, oltre alla piattaforma SkyGo, la partita potrà essere visionata anche su NowTV, che a sua volta può essere collegato a dispositivi che permettono la trasmissione streaming in televisione, come Google Chromecast, dispositivi Playstation e Xbox, TIMVision Box e altri.

PROBABILI FORMAZIONI

BAYERN MONACO (3-4-3): Neuer; de Ligt, Pavard, Upamecano; Musiala, Kimmich, Goretzka, Davies; Sané, Muller, Mané. All: Egon Coordes.

BAYER LEVERKUSEN (4-2-4): Hradecky; Frimpong, Hincapié, Tah, Tapsoba; Andrich, Demirbay; Diaby, Hudson-Odoi, Schick, Hlozek. All: Gerardo Seoane.

Continua a leggere

Bundesliga

Lewandowski elogia Kiwior: “È già da top club”

Pubblicato

:

Kiwior

Il centravanti del Barcellona, Robert Lewandowski, ha rivolto apprezzamenti al difensore dello Spezia, Jakub Kiwior, 22enne in rampa di lancio.
L’ex bomber del Bayern Monaco ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dalla sicurezza e dalla leadership del difensore durante la partita della Polonia contro l’Olanda, ammettendo di vederlo già pronto per un top club. Queste le sue parole: “Me ne sono accorto durante il riscaldamento prima della partita contro l’Olanda, perché in allenamento è molto difficile vedere certe cose. Ho chiesto: ‘Chi è?’. Poi l’ho visto durante la partita, è stato straordinario“.

Il Milan è già da tempo in pressing su giocatore, che potrebbe davvero essere un colpo importante per il futuro dei rossoneri. Ma occhio al Barcellona, che potrebbe ascoltare fino in fondo il suo attaccante e partire all’assalto del polacco, superando il Milan.

Continua a leggere

Bundesliga

Gravenberch-Bayern, è già addio? Le parole dell’olandese

Pubblicato

:

Bayern Monaco

L’Ajax è da sempre una fucina di talenti assoluti. Tra gli ultimi gioiellini usciti dai Lancieri troviamo Ryan Gravenberchcentrocampista olandese approdato al Bayern Monaco in estate. Il suo nome è ormai da diverso tempo nelle liste inerenti ai migliori giocatori al mondo, ma nonostante ciò fatica a trovare spazio in Baviera. Fino ad ora, il talento originiario del Suriname ha trovato solo piccoli scampoli di match in Bundesliga e Champions League, con l’unica presenza da titolare in DFB Pokal in cui ha trovato un gol e un assist in 80 minuti. I pochi minuti giocati fino ad ora, in totale 218′ spalmati in 8 match (media di 27′ a partita), potrebbero far partire Gravenberch già a gennaio.

IL MALUMORE DI GRAVENBERCH

Come riportato da Mirko Nicolino su Twitter, il centrocampista olandese ha espresso tutto il suo dissenso per il minutaggio: “Arrabbiato? Ad essere onesto sì. Voglio sempre giocare, ma il tecnico ha sempre scelto altri giocatori. Devo accettarlo nonostante sia difficile. Speravo di avere maggior minutaggio”.

Nelle prossime settimane la situazione si delineerà maggiormente, con il Bayern Monaco atteso da 10 match in un mese e ben 14 partite complessive in 6 settimane fino alla pausa per il Mondiale. Un altro dato importante che riguarderà il suo minutaggio, quindi le sue prestazioni in campo, lo vedrà Van Gaal, tecnico dell’Olanda. Gravenberch, campione europeo under 17 con la propria nazionale, vuole assicurarsi un posto in nazionale per il Mondiale in Qatar. Per assicurarsi un posto in rosa, e magari anche un minutaggio discreto al Mondiale, Gravenberch dovrà fare qualcosa in più con il Bayern Monaco. Tanto per capire, nell’ultimo match di Nations League contro il Belgio, Gravenberch è entrato al 92′, mentre Taylor, suo sostituto nel centrocampo dell’Ajaxè subentrato al 46′.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969