Connect with us
Onana avvisa il Napoli: "Possiamo vincere contro chiunque"

Flash News

Onana avvisa il Napoli: “Possiamo vincere contro chiunque”

Pubblicato

:

Onana

Nel post partita dell’amichevole odierna Sassuolo-Inter, ai microfoni di Sky Sport ha parlato Andrè Onana.

L’intervista al portiere nerazzurro ha toccato tanti temi. In primis ha parlato della prestazione odierna sua e dei suoi compagni di squadra. Questa che, in vista del big match contro il Napoli del 4 gennaio, porta molte consapevolezza in essi.

“Oggi una buona partita contro una grandissima squadra. Per noi era importante vincere. Il Napoli? Ho molta fiducia nella nostra squadra e, come abbiamo dimostrato ad esempio eliminando il Barcellona, possiamo vincere contro chiunque”.

Poi ha parlato del suo ritiro anticipato dalla Nazionale del Camerun, avvenuto tramite lettera. Ritiro avvenuto poco dopo l’esclusione da parte del Ct del Camerun Rigobert Song, prima della sfida Mondiale contro la Serbia, a seguito di un litigio avvenuto tra i due. Quindi gli viene chiesto se ci potrebbe essere un suo ritorno in Nazionale oppure no:

“Questo è il mio posto, penso che tutto sia chiaro. Resterò sempre un tifoso del mio Camerun, ma ora ho la testa solo all’Inter e voglio vincere tutto con i nerazzurri: con la squadra che abbiamo, penso sia possibile”.

Poi gli è stato chiesto cosa ne pensasse di due di alcuni portieri importanti della storia dell’Inter ossia Julio Cesar, il suo idolo, ed il suo compagno di reparto, Samir Handanovic. Il primo è stato usato da lui come metro di paragone per far notare quanto il ruolo del portiere si sia evoluto nel tempo:

“Julio Cesar è sicuramente uno di quelli che ho ammirato, qui all’Inter ha vinto tutto. L’interpretazione del ruolo è cambiata tanto nel corso degli anni, adesso il portiere entra più nel gioco e devi sapere leggere diverse situazioni. Adesso è a tutti gli effetti è un giocatore in più”.

E poi ha parlato del rapporto che ha proprio con Handanovic:

“Grandissimo rapporto con lui. Non devo parlare io di Samir, lo conosce tutto il mondo: pochi portieri al mondo possono essere accostati a lui, giù il cappello per la sua carriera. E adesso mi sta aiutando tanto e a me piace imparare da uno così”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Gnonto da record: è lo straniero più giovane ad aver segnato ad Old Trafford

Pubblicato

:

gnonto

Willy Gnonto sarà con ogni probabilità uno dei futuri volti della nazionale Italiana. Attaccante, classe 2003, in forza al Leeds dopo l’esperienza a Zurigo nella Super League Svizzera. In Premier League il giovane italiano sta dimostrando tutto il suo talento, e inizia a trovare confidenza anche con il gol.

La partita tra Leeds e Manchester United, ha visto Gnonto scrivere il proprio nome nella storia del massimo campionato inglese. Difatti a 19 anni e 95 giorni è stato il giocatore più giovane a segnare ad Old Trafford dai tempi di Jermain Defoe, che con la maglia degli Hammers del West Ham segnò a 19 anni e 65 giorni.

Oltre a questo, Gnonto è anche il secondo più veloce a segnare ad Old trafford, con una rete arrivata dopo 55 secondi. Più veloce di lui solo una conoscenza della Serie A, Edin Dzeko, che nel 2014 con la maglia del Manchester City ci impiegò solo 43 secondi.

Continua a leggere

Calciomercato

La Roma vuole trattenere Mourinho: cosa serve per restare

Pubblicato

:

Mourinho

Josè Mourinho, allenatore della Roma, è uno tra i migliori tecnici in circolazione. Lo Special One ha estimatori in tutto il mondo, ha vinto praticamente ogni competizione a cui ha partecipato. Eroe del triplete con l’Inter, oggi allena i giallorossi, ma questo potrebbe cambiare in vista della prossima stagione.

COSA SERVE PER LA PERMANENZA:

La Roma dei Friedkin vorrebbe trattenere il suo top allenatore portoghese, ma per questo saranno necessarie alcune certezze. Come riporta Calciomercato.com, il primo obiettivo a cui vuole puntare Mourinho è la zona Champions, il secondo è ottenere più chiarezza sui vari progetti tecnici.

Dunque, se Mourinho non sembra sul piede d’addio, ci sono comunque alcuni requisiti necessari per il suo rinnovo. Oltre a maggior movimento sul mercato, anche tra i futuri parametri zero, l’allenatore vorrebbe pure una gestione migliore da parte della società di casi come Zaniolo, che è stato ceduto in Turchia quasi un mese dopo l’esplosione del suo caso.

Continua a leggere

Calciomercato

Bastoni e l’Inter vogliono rinnovare, ma c’è distanza sull’ingaggio: la situazione

Pubblicato

:

Bastoni

Ci sono novità per quanto riguarda il futuro di Alessandro Bastoni. L’Inter vuole rinnovare il contratto del difensore italiano classe ’99, in scadenza nel 2024, complice il caso Skriniar i nerazzurri sono intenzionati a muoversi anticipatamente.

Bastoni, a differenza del compagno di reparto, ha già dimostrato ampiamente tutto il suo amore per la causa nerazzurra, rifiutando diverse offerte in estate, tra cui quella dalla Premier League del Tottenham.

DISTANZA SULL’INGAGGIO:

Nonostante ciò, secondo Il Corriere dello Sport, ci sono problemi per quanto riguarda il rinnovo. Bastoni chiede un contratto da 6 milioni + bonus, cioè quello offerto a Skriniar, che ha poi rifiutato in direzione PSG. L’offerta della società nerazzurra si stagna a 4,5 milioni + bonus, offerta giudicata inconsistente dall’entourage del giocatore.

Il primo rifiuto non resta vincolante, e filtra comunque ottimismo per quanto riguarda il rinnovo. Bastoni vuole l’Inter, e l’Inter vuole continuare con Bastoni.

Continua a leggere

Flash News

Infortuni Bologna, le condizioni di Orsolini e Zirkzee

Pubblicato

:

Notizie non buone in casa Bologna per le condizioni di Joshua Zirkzee e Riccardo Orsolini, la loro presenza contro il Monza è in dubbio.

Zirkzee negli ultimi giorni ha avvertito un fastidio agli adduttori ed è stato costretto a fermarsi, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport. Sono escluse lesioni a seguito degli esami svolti, ma l’affaticamento potrebbe costringerlo a stare a riposo per un paio di giorni. Presenza, dunque, in forte dubbio per il match di domenica contro il Monza.

Meno grave la situazione di Riccardo Orsolini che ieri non si è allenato in gruppo, ma la motivazione potrebbe essere lo smaltimento di un sovraccarico muscolare che si è manifestato dopo la partita con la Fiorentina. Stessa situazione per Posch, Ferguson e Sosa. Da capire come si evolverà la situazione che in questo momento è molto incerta.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969