Dove trovarci
Osimhen

Flash News

Osimhen piccolo contro le grandi: la statistica!

Osimhen piccolo contro le grandi: la statistica!

Victor Osimhen, attaccante centrale del Napoli, ha da subito mostrato le proprie qualità quando è arrivato in Italia. Punta moderna, forte fisicamente ed esplosiva nello scatto, con un buon senso del gol. Proprio quest’ultimo gli ha permesso di siglare ben 12 reti stagionali, nonostante diverse giornate di stop a causa di infortuni e Covid. Una stagione tutto sommato positiva verrebbe da pensare, se non si andasse ad indagare su quali siano effettivamente le vittime preferite del bomber partenopeo.

Come riportato da calciomercato.com, delle prime 8 squadre della classifica di Serie A, Osimhen ha segnato solo contro la Fiorentina. Gol per altro ininfluente ai fini del risultato, con la partita che è terminata 2-3 per i toscani. Risulta evidente, dunque, come l’attaccante nigeriano non sia stato decisivo in alcuno scontro diretto, risultando di fatto poco determinante nella corsa al titolo degli azzurri.

CONFRONTO

Questo dato risalta maggiormente nel confronto con gli altri attaccanti delle restanti grandi squadre della Serie A. I migliori tra questi sono Olivier Giroud e Tammy Abraham. Il francese è risultato decisivo nelle sfide scudetto sia contro l’Inter (doppietta) che proprio contro il Napoli, nonostante abbia segnato solo 8 gol in stagione. Ben migliori, invece, i numeri di Abraham, che dei suoi 15 gol stagionali, addirittura 7 sono stati messi a segno contro le prime 8.

Osimhen, in questa speciale classifica marcatori dei gol contro le big di Serie A, occupa l’ultimo posto.

VALUTAZIONE E MERCATO

Nonostante la scarsa incisività negli scontri diretti, l’attaccante nigeriano ha dimostrato di essere fondamentale per la squadra di Spalletti. Senza di lui, infatti, i partenopei hanno avuto non poche difficoltà con squadre di media e bassa classifica. Proprio per questo motivo la sua permanenza in azzurro non è mai stata in discussione, nonostante alcune sirene di mercato inglesi.

L’unico dubbio riguarda la valutazione del giocatore, che con 70 milioni di euro, rappresenta l’acquisto più oneroso della storia del Napoli. Le qualità naturalmente non si discutono, piuttosto a destare sospetti è l’incisività nelle partite di livello.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News