Connect with us
Ozil, da fuoriclasse a gamer professionista: futuro negli eSports?

Calcio Internazionale

Ozil, da fuoriclasse a gamer professionista: futuro negli eSports?

Pubblicato

:

La storia d’amore tra Mesut Ozil e il Fenerbahce potrebbe essere giunta al termine. In realtà non è mai sbocciato alcun sentimento positivo tra il trequartista dal sinistro educato ed il club turco, ma dopo appena una stagione e mezza le due strade potrebbero separarsi. Solamente 36 le presenze e 11 i gol con la maglia gialloblu, con la quale non ha avuto più legami dopo l’accaduto con l’allenatore Ismail Kartal.

Dallo scorso marzo, infatti, Ozil non mette piede su un campo da calcio. Dopo una lite con il tecnico ad interim, il talento classe ’88 è stato allontanato dalla rosa per far sì che il suo atteggiamento negativo non influisse sul resto della squadra. Cambia la squadra ma il copione è lo stesso dunque, con l’ex Arsenal ancora alienato dopo la disavventura in Inghilterra. Ora il futuro del 33enne va avanti con più di qualche incognita nel mondo calcistico, ma non in quello del gaming. Secondo quanto appreso su Tuttomercatoweb, infatti, Ozil potrebbe abbandonare la vita da calciatore per dedicarsi al mondo degli eSports.

UN PASSATO DA FUORICLASSE

Una Coppa di Germania (DFB-Pokal), una Coppa di Spagna (Coppa del Re), un campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, quattro Coppe d’Inghilterra (FA Cup), quattro Community Shield e una Coppa del Mondo. Questo il palmarès di uno dei giocatori più talentuosi degli ultimi anni – oltre a qualche trofeo individuale – che nell’arco delle diverse stagioni ha saputo deliziare gli occhi di molti appassionati di calcio. Una bacheca sicuramente invidiabile quella di Ozil, ma non è questo il motivo per cui il tedesco non verrà dimenticato.

Classe, imprevedibilità, visione e intelligenza tattica sono le caratteristiche che hanno reso grande l’ex numero 10 del Real Madrid. Arrivato dal Werder Brema nell’estate 2010, il ragazzo di Gelsenkirchen conquistava il Santiago Bernabeu con giocate di fino prima di approdare nei Gunners. Sotto la guida di Arsène Wenger è riuscito a crescere sia professionalmente che umanamente, ma dall’addio dell’allenatore francese qualcosa potrebbe essere andato storto. Calo fisico e mentale hanno firmato l’ascesa del giocatore che, nel giro di pochi mesi, si è visto sfumare il posto da titolare ad essere messo fuori rosa da Mikel Arteta. Poi il trasferimento al Fenerbahce a gennaio del 2021, dove dopo poche presenze ora potrebbe lasciare la squadra.

CARRIERA DA GIOCATORE IN BILICO, FUTURO IN ESPORTS?

Come accennato in precedenza, Mesut Ozil potrebbe abbandonare per sempre la carriera da calciatore per affrontare un nuovo percorso. Il 33enne, dopo l’esclusione dalla rosa con Kartal prima e Jorge Jesus dopo, starebbe pensando di dedicarsi al mondo del gaming negli eSports. Questo quanto riportato dalle diverse testate giornalistiche nazionali e non, pronte a disegnare l’attaccante tedesco come ex professionista del pallone. Con molte probabilità l’ex Arsenal lascerà la sua squadra attuale per trovare un’altra sistemazione o, addirittura, pensare al ritiro definitivo. Qualora Ozil decidesse di appendere gli scarpini al chiodo, dunque, cresceranno anche le possibilità di vederlo trascorrere più tempo davanti ad uno schermo con cuffie e joypad.

Il trequartista già da tempo è vicino al mondo virtuale. Grazie ad una gaming house in Germania e ad un suo team chiamato M10 eSport, infatti, Ozil è inserito abbastanza bene nel contesto. Nel tempo libero dedica un po’ di tempo, forse anche troppo, alla nota Battle Royal Fortnite: nel 2018 il portale ‘Wasted on Fortnite‘ rivelò addirittura il tempo di gioco dell’atleta, che in media è di 5 ore al giorno. Proprio a riguardo è intervenuto anche il suo agente, Dr Erkut Sogut, al Telegraph: “Sarà sempre di più negli eSports, giocherà da solo e forse diventerà un atleta in questo campo. È davvero bravo a Fortnite e penso che un giorno non sarei sorpreso se gareggiasse. Possiede una squadra, la M10 Esports, e ha giocatori su cui contare. Ha una casa da gioco in Germania dove gioca anche a FIFA.”

CONCLUSIONI

Una carriera dunque frizzante quella di Mesut Ozil, pronto ad entrare nel professionismo del gioco virtuale dopo tanti trofei conquistati e giocate da capogiro. Un altro calciatore destinato ad abbandonare i campi da calcio, ma che ci ha lasciato gli occhi ancora pieni di guizzi. Troppo spesso sottovalutato nonostante un potenziale sconfinato, ma chissà che non possa ripetere alla console quanto fatto sul rettangolo verde.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Gavi cambia numero di maglia: prende il 6 di Xavi

Pubblicato

:

I 10 migliori talenti under 21

La cantera del Barcellona è uno di quei settori giovanili che tutto il mondo invidia alla società blaugrana. Nonostante le difficoltà finanziarie, di politica interna e di rapporto con le autorità calcistiche spagnole, ricorrenti quest’estate, ora il club sembra essere in ripresa, dal punto di vista societario e anche sul campo di gioco. Il gioiellino, volto simbolo di questa ripresa, ha un nome, un cognome e 18 anni sulla carta di identità. Pablo Martín Páez Gavira, più semplicemente Gavi, classe 2004 che dalla scorsa stagione sta impressionando tutta Europa. Vincitore del Golden Boy 2022, talento cristallino, ed ora, dalla società che l’ha cresciuto e amato, un’investitura fondamentale.

Un tweet dei blaugrana annuncia il rinnovo di contratto del 2004 di Villafranca, insieme al cambio di numero di maglia. Proprio sotto gli occhi della leggenda che l’ha portata sulla schiena, Gavi si prenderà il numero 6. Proprio quel numero che appartenne, in un’epoca gloriosa, a Xavi, suo attuale allenatore. Gavi andrà a comporre con Pedri una coppia d’oro del centrocampo, che potrà fare le fortune del Barcellona per le future stagioni. Il 6 e l’8, non più Xavi e Iniesta, ma Gavi e Pedri. Ed ora non ci resta altro se non vederli giocare insieme, come fossero poesia in movimento.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Jorginho è un nuovo giocatore dell’Arsenal

Pubblicato

:

Dove vedere Chelsea-Bournemouth

Jorginho è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Arsenal.

I gunners hanno deciso di precauzionarsi immediatamente dopo la perdita per infortunio di Elneny andando ad acquistare il regista della Nazionale italiana. L’affare si è concluso sulla base di 15 milioni di sterline e, il giocatore ha firmato un contratto fino al 2024.

Niente ritorno in Italia, dunque, per il 31enne, che è pronto ad iniziare la sua nuova avventura con la capolista della Premier League. Con ogni probabilità svolgerà il ruolo della prima riserva vedendo il grande stato di forma di Xhaka e Partey.

Di seguito tutta la soddisfazione di Arteta, suo estimatore di lunga data: “Jorginho è un centrocampista con intelligenza e grande leadership che, inoltre, possiede esperienza internazionale”.

L’esordio di Jorginho è programmato per la sfida di sabato contro l’Everton al Goodison Park.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ambarat non convocato per la sfida contro il Torino

Pubblicato

:

Amrabat

Sofyan Amrabat sempre più lontano da Firenze. Il giocatore non è stato convocato per Fiorentina-Torino, quarto di finale di Coppa Italia, in programma domani alle ore 18. Il centrocampista sta spingendo verso la cessione. In mattinata si è parlato di un forte interesse del Barcellona, la cui prima offerta sarebbe stata, tuttavia, respinta al mittente.

Vedremo nelle prossime ore se cambieranno le carte in tavola, con la Fiorentina che rischia di perdere uno dei suoi calciatori migliori nell’ultimo giorno di mercato.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Maguire non lascerà il Manchester United: gli sviluppi

Pubblicato

:

Maguire

Harry Maguire pareva essere uno dei possibili indiziati pronti a lasciare il Manchester United. Il centrale inglese sembrava diretto verso il Newcastle o addirittura verso l’Inter per sostituire l’eventuale partenza di Skriniar già a gennaio. Tuttavia, secondo quanto confermato da Fabrizio Romano, le voci sono false e il difensore dei Red Devils resterà a disposizione di mister Erik Ten Hag almeno fino alla conclusione della stagione in corso. Nonostante ormai non sia più un titolare fisso della squadra, oltre ad aver perso la fascia da capitano, il giocatore ex Leicester non sembra essere mai stato lontano da Manchester. Solo fumo di paglia, quindi, quello che allontana Maguire, il quale avrà a disposizione altro tempo per riconquistare la fiducia del mister e dei tifosi.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969