Dove trovarci

Generico

Pagelle GP Austria: Bottas, vittoria valorosa. Punti preziosi per Vettel…

Pagelle GP Austria: Bottas, vittoria valorosa. Punti preziosi per Vettel…

Vince e convince Bottas nel Gran Premio d’Austria. Il finlandese della Mercedes trionfa davanti ad un Vettel scatenato, il quale per poco non riesce nell’impresa di superarlo a quattro/cinque curve dalla fine. Sono comunque preziosi i punti che il tedesco di marchio Ferrari si porta a casa, anche considerando il 4° posto di Hamilton, murato alla grandissima da Ricciardo nell’ultimo giro. Ora in Gran Bretagna ci si aspetta un nuovo e intrigante capitolo di questa saga più che mai spettacolare.

BOTTAS 9

In una pista più che gradita, il finlandese piazza prima una pole position da urlo e poi chiude in bellezza il weekend portandosi a casa una vittoria che ha il gusto di rivalsa. Ora c’è anche lui nella lotta per il titolo, il quale fino a venerdì era cosa contesa solo tra Hamilton e Vettel. Il terzo incomodo non è più un’incognita adesso, anzi, è diventato un gustoso problema per la Mercedes. Intanto il ragazzo si gode la sua prestazione vicina alla perfezione (specialmente per la gestione gomme e la partenza perfetta).

VETTEL 7,5

Fatica ad accettare l’avvio pazzesco di Bottas, avversario di giornata molto duro da combattere. La seconda posizione è stata una certezza fin da subito, eppure negli ultimi giri molti pensavano che il ferrarista potesse riuscire nell’impresa. Ma nulla da fare, “ritenta, sarai più fortunato” direbbe qualcuno/qualcosa. Gara quindi chiusa con qualche dispiacere. Tutto però diventa più dolce quando si va a vedere il passaggio sotto la bandiera a scacchi di Hamilton, il quale ha rappresentato sostanzialmente il vero pensiero di Vettel e Ferrari per quasi tutta la corsa.

HAMILTON 8

Il talento fenomenale si manifesta anche nella terra austriaca, in parte comunque esaltato come sempre dalla monoposto guidata. Sorpasso dopo sorpasso riesce a mangiare posizioni intravedendo la macchina numero 5 là davanti. Il divario iniziale coi primi è comunque troppo ampio per essere colmato anche se, nel limitare i danni al Mondiale, l’inglese tocca la possibilità di salire sul podio, sequestrato però da uno strepitoso Ricciardo.

RICCIARDO 8

Il ragazzo più scherzoso del paddock è in forma e si vede. Le sue grida di gioia nella parata finale rappresentano l’entusiasmo che ormai spinge il pilota Red Bull a conquistare l’ennesimo podio stagionale (sono 5 di fila ora). Ricciardo è sempre presente e non intende lasciare il posto a nessuno. La sua guida è stata anche ieri molto precisa ed efficiente, specialmente in occasione del duello con Hamilton. Il vincitore del GP di Baku sogna in grande adesso…

RAIKKONEN 5

Prova nettamente insufficiente per l’altro finlandese, quello seduto nella monoposto rossa. Avere quella macchina significa poter guidare una 4 ruote più che speciale, eppure il compagno di Vettel sembra non riuscire a dare il massimo. Agguantato prima da Hamilton (superato con il rientro ai box) e poi da Bottas, il ferrarista non tiene il colpo e perde entrambi i duelli senza fare molto. L’aiuto che poteva dare a Vettel in occasione della sfida con Bottas svanisce letteralmente in meno di due curve. Ora serve pazienza e determinazione per tornare a far brillare e a far valere quella vettura così splendida e quel talento nascosto dal grande potenziale.

 

 

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico