Dove trovarci

Generico

Pagelle GP Gran Bretagna: Hamilton (e Mercedes) di un’altra categoria, Ferrari follemente sfortunate…

Pagelle GP Gran Bretagna: Hamilton (e Mercedes) di un’altra categoria, Ferrari follemente sfortunate…

Prevedibile e imprevedibile. Due parole che paradossalmente riassumono il Gran Premio di Silverstone. Con un Hamilton praticamente fuori dal comune, la gara vera è stata quella per il secondo posto, agguantato all’ultimo da Bottas grazie al pit-stop forzato di Raikkonen a meno di tre giri dal termine. Ferrari sfortunate in coppia, visto che anche Vettel ha avuto lo stesso problema del compagno di squadra. Ora il cocktail di rabbia e delusione sarà dura da mandare giù, soprattutto per la distribuzione di punti di questa gara…

HAMILTON 9,5

Non gli si può dare la perfezione (10) solo perché ieri gli è mancato un avversario con cui confrontarsi o meglio, un avversario con cui esaltarsi per poi passare alle umiliazioni in formato 4 ruote. Il talento seduto sulla monoposto della Mercedes fa paura, perché è in grado di spazzare via ogni critica e ogni pregiudizio nei suoi confronti. In Ungheria sarà dura ripetersi, ma questo pilota, quando vuole, sa essere implacabile e deleterio. Nemmeno la sua ombra riusciva a stargli dietro ieri…

VETTEL 5

Male, molto. Il tedesco ieri non è sembrato per nulla in forma. Tanta fatica e tanta impazienza messa in evidenza nella sfida con Verstappen. Le partenze dalla griglia sono assolutamente da migliorare. Da lui adesso ci si deve aspettare una vittoria che inizia a mancare da troppe gare. Se vuole vincere questo titolo deve tirare fuori una prestazione da vero fuoriclasse, una prestazione inimitabile dagli altri, cosa che in Gran Bretagna è stata inesistente. Anche la sfortuna comunque ci ha messo del suo, ma essa non tocca l’opinione in merito alla sua gara.

BOTTAS 8,5

Un secondo posto insperato che ora fa tanto morale. Il finlandese lotta e recupera alla grandissima giro dopo giro, guidando al meglio una vettura che sembrava davvero essere stata ritoccata come meglio non si potesse fare. Prova straordinaria e segnale importante al resto del paddock: la Mercedes se la merita a pieno.

RAIKKONEN 7

Tolta la sfortuna, ormai quasi sempre presente per lui in questo Mondiale, il pilota ferrarista onora al meglio la propria macchina riuscendo a fare una bella figura in una gara non facile. Il confronto col Vettel è stato più che vinto oggi. Speriamo che sia solo l’inizio di una lunga serie di belle prestazioni…

VERSTAPPEN 7

La paura fa 90, ma Verstappen a 90 non riesce proprio ad andarci. Ecco perché il ragazzino targato RedBull viaggia senza pensieri e timori quasi come fosse un divertimento guidare certe monoposto. La sfida con Vettel ha dimostrato tutto il suo talento e tutta la sua personalità, inaspettata da un pilota di quell’età. Dopo tanti e brutti ritiri, è arrivato il momento di ammirare la qualità del giovane classe ’97?

RICCIARDO 8

Parte da così lontano che forse non riesce nemmeno a vedere i semafori, i quali ammira però al traguardo finale con un gusto più che piacevole. Rimonta pazzesca e prestazione che non può essere valutata almeno con un buon 8. Il ragazzo più spiritoso del paddock ha talento e anche una macchina niente male. Anche oggi in qualche modo ha saputo mettere anche lui il segno

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico