Connect with us

La nostra prima pagina

Pagelle GP Singapore: disastro Ferrari, Hamilton vince e vola nel Mondiale

Pubblicato

:

Doveva essere, secondo le previsioni, una notte stellare quella di Marina Bay, ma dopo appena cinque secondi di gara si è trasformata in un incubo. Pronti, via e boom per le due Ferrari, favorite per la vittoria, che combinano un vero e proprio disastro con Verstappen. Un incidente di gara incredibile alla partenza costringe al ritiro tutti e tre, e pure il malcapitato Alonso, coinvolto in un secondo momento. Così le speranze rosse in un attimo si frantumano fino a diventare cenere. Una brutta botta per il Cavallino Rampante non solo per il Gran Premio stesso, ma anche e soprattutto per il Mondiale piloti che vede Sebastian Vettel protagonista di un angosciante più zero.

Il prosieguo del GP, infatti, non fa altro che rendere ancor più doloroso in ottica campionato il ritiro del tedesco della Rossa. In testa alla corsa si ritrova Hamilton che, partito dalla quinta piazza, allo start supera con un tempismo perfetto Ricciardo. Una manna dal cielo per il britannico che in week-end potenzialmente difficile vive un sogno: vince senza patemi e vola nel Mondiale a 28 punti di vantaggio dal numero 5. E pensare che fino a due corse fa era dietro…

Sono le sensazioni contrastanti di un Gran Premio che ha dato un esito importante, se non decisivo, per il campionato mondiale. Arrivabene, team principal della Ferrari, tuttavia, fa bene a dire che non è ancora finita: i punti di svantaggio non sono nè tanti nè pochi, ma ci sono ancora sei appuntamenti.

 

HAMILTON 9

La fortuna gli dà il massimo che poteva regalargli: Vettel out e la prima posizione, in un circuito che per le caratteristiche della sua Mercedes avrebbe fatto fatica a raggiungere. Bravo a superare Ricciardo in partenza, dal quarto giro non deve fare altro quello che è nelle sue corde: spingere e gestire. Le tante uscite della safety car lo infastidiscono un po’, ma non ha problemi: vince tranquillamente e vola nel Mondiale.

RICCIARDO 7

Positiva, ma non positivissima la sua corsa. Si correva in condizioni da bagnato, ma, nonostante venerdì avesse un passo gara migliore delle due Mercedes, non impensierisce per niente l’inglese in testa. Al contrario, difende benissimo la seconda posizione da Bottas. Il sette è meritato, anche se ha fatto poco o nulla per combattere per la vittoria.

BOTTAS 6.5

La fortuna grazia anche lui che avrebbe potuto avere un weekend molto più difficile del compagno di scuderia. Buon terzo posto, ma non va oltre la sufficienza piena: non crea alcun problema all’australiano che lo precede.

SAINZ 7.5

Nono dopo la prima curva, quarto alla bandiera a scacchi, miglior risultato in carriera: gara super dello spagnolo. Supera Ocon a inizio gara, sfrutta la seconda safety car, si difende da Hulkenberg prima e Perez dopo e arriva a ridosso del podio. Secondo miglior pilota della domenica di Singapore dopo Hamilton. Sorride anche la Renault che lo ha ingaggiato per il 2018.

VETTEL 5

Non ha grosse responsabilità sull’incidente: ha provato a chiudere la traiettoria a Verstappen per difendere la prima posizione. L’insufficienza è per lo scatto allo spegnimento dei semafori, tutt’altro che impeccabile: è per questo che si è dovuto difendere.

RAIKKONEN 5

Lo scatto super l’ha esaltato e ha provato a superare subito Verstappen, compito che sarebbe stato difficile da fare in seguito per la pista e la forza nei duelli del 19enne. L’idea era buona, il tentativo non tanto forse anche per un errore di valutazione: credeva di compiere un sorpasso pulito?

VERSTAPPEN 5

Esageratamente aggressivo. Quando vede Raikkonen tentare il sorpasso non molla e fa in modo che resti chiuso a sandwich in mezzo alle due Rosse.

ALONSO 7

Viene messo fuori gara da Raikkonen e Verstappen, ma la partenza è una conferma del suo grande valore e della voglia di tornare a battagliare per posizioni importanti. Il sette non è un regalo.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Southgate ha pronto da due anni il piano per fermare Mbappé

Pubblicato

:

Inghilterra

L’Inghilterra è una delle indiscusse forze di questo Mondiale, avendo una squadra che è costellata di campioni. Per il sogno Mondiale, la nazionale dei Tre Leoni dovrà vedersela con la Francia nei quarti di finale del torneo, altra squadra che punta inevitabilmente alla vittoria finale.

Francia che può contare su quello che è, probabilmente, il più forte giocatore del pianeta in questo momento: Kylian Mbappé.

Il CT Southgate però non è intimorito dal fenomeno francese, avendo studiato lui e il suo staff un piano che potrà consentire di limitare l’asso del PSG. Come riportato dall’Indipendent, la strategia inglese consisterebbe nel posizionare un giocatore con capacità offensive molto sviluppate proprio sulla fascia dove presenzia Mbappé per evidenziare le lacune difensive del francese.

Si tratta di un piano che è pronto addirittura da due anni. Basterà per fermare Mbappé e i suoi?

Continua a leggere

Flash News

Addio storico al Man United: lascia dopo 16 anni il medico sociale

Pubblicato

:

Oggi in casa Manchester United si è consumato un addio storico all’interno dello staff.

Lascia, infatti, il club, il medico sociale, Steve McNally, uno dei pilastri del club di Manchester. Dopo le sue iniziali esperienze con il Liverpool e con le nazionali giovanili inglesi (dal 1998 al 2002), è approdato ai Red Devils nel 2006, sostituendo Mike Stone. 

È il medico che ha curato, con grande successo, i problemi alla schiena del capitano storico Rio Ferdinand e la colite ulcerosa di Darren Fletcher. Non a caso ha avuto la stima, e parole di elogio, da parte degli stessi calciatori del Manchester United, ma soprattutto, di Sir Alex Ferguson.

A comunicare la decisione della separazione dopo 16 anni è stato proprio lo United sui propri canali ufficiali.

Continua a leggere

Flash News

Il Napoli continua la preparazione: oggi Demme e Lobotka in piscina

Pubblicato

:

Napoli

Oggi pomeriggio, Luciano Spalletti ed i suoi calciatori si sono riuniti al Winter Football Sries by Regnum per la consueta sessione d’allenamento.

A giornata conclusa, il Napoli, sui propri social, ha rilasciato un report in cui ha parlato degli esercizi svolti dalla squadra nella sessione in questione ed ha aggiornato sulle condizioni fisiche dei calciatori che si stanno rimettendo in sesto dopo l’infortunio:

“La squadra dopo una prima fase di attivazione e situazioni di possesso palla ha svolto lavoro aerobico. Rrahmani ha svolto lavoro personalizzato in campo. Demme e Lobotka lavoro in piscina. Sirigu lavoro personalizzato in campo. Juan Jesus ha svolto l’intera seduta in gruppo“.

Continua a leggere

Flash News

Gosens: “Il mio idolo è Alaba, adesso mi piace molto Kimmich”

Pubblicato

:

Gosens

L’Inter ha lanciato una Q&A sui propri canali social con protagonista l’esterno tedesco Robin Gosens. L’ex Atalanta e Heracles Almelo ha parlato dei suoi idoli calcistici e della scelta particolare di indossare il numero 8 sulla maglia.

Di seguito un estratto delle parole di Gosens:

Alaba è sempre stato il mio idolo da quando sono diventato calciatore. Ammiro come posso ricoprire senza difficoltà molti ruoli diversi. Adesso, invece, mi piace molto Kimmich. La sua mentalità e la sua disciplina sono qualcosa di incredibile e da seguire. Il numero 8 lo indosso da sempre: l’ho avuto in Olanda e a Bergamo e ho deciso di non cambiarlo neanche qui a Milano.”

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969