Connect with us
Monza-Sassuolo 1-1, le pagelle: Caprari risponde a Ferrari

Flash News

Monza-Sassuolo 1-1, le pagelle: Caprari risponde a Ferrari

Pubblicato

:

Monza

Termina in parità, 1-1 nella sfida tra Monza e Sassuolo all’U-Power Stadium. La squadra di Palladino tiene il pallino del gioco per tuta la partita, mentre i neroverdi sono letali nelle ripartenze. Ad andare a segno sono stati: Ferrari al 13° per la squadra di Dionisi e Caprari al 60° nella ripresa.

Il primo tempo si conclude 0-1 per gli ospiti, partita equilibrata con brividi da entrambi i lati. Il Monza fa la partita, il Sassuolo aspetta e riparte in contropiede. I primi 45 minuti sono decisi da un gol di Gianmarco Ferrari, al 14° minuto su un calcio d’angolo velenoso di Traoré. Neroverdi pericolosi anche al 41° con Laurenté, il francese calcia fortissimo dall’altezza del dischetto e fa tremare la traversa.

Nel secondo tempo il Monza ha fame e voglia di fare i punti, entrano con rabbia i ragazzi di Palladino e Caprari segna al 60° minuto. Tanti errori per il Sassuolo in fase offensiva che sbaglia due gol davanti alla porta con Berardi.

MONZA

Di Gregorio 6: può fare poco sul gol di Ferrari e non ha troppi problemi durante i novanta minuti.

Izzo 6: copre con poche sbavature Berardi nel primo tempo e Laurenté nel secondo, si rende partecipe anche in attacco con diverse sovrapposizioni.

Marlon 5,5: fatica contro l’elasticità di Laurenté che arriva più volte alla conclusione. (Dal 46° Pablo Marì 6: gioca un tempo pulito e difende bene sulle azioni offensive del Sassuolo).

Caldirola 6: buona partita, parte al centro della difesa e si sposta a destra nel secondo tempo. (Dal 72° Gytkyaer 6: diventa il punto di riferimento offensivo della squadra, non ha molte occasioni per essere decisivo)

Birindelli 6: partita a due facce, pericoloso in attacco ma in fase difensiva è sulla sua fascia che il Monza soffre di più. (Dal 46° Colpani 6.5: entra nel secondo tempo e regala alla sua squadra la freschezza che serviva).

Pessina 6,5: amministra il centrocampo con intelligenza e personalità

Machin 6: gioca una buona partita, cercando delle trame di gioco interessanti e lavorando in fase di copertura.

Carlos Augusto 6: non è il solito straripante Carlos Augusto ma la prestazione è sufficiente. Va vicino al gol nel primo tempo.

Ciurria 6: fatica un po’ a farsi trovare dai suoi compagni, ma non può considerarsi una partita insufficiente.

Caprari 7: tanta qualità a servizio della squadra, con un tiro a giro mette fuori gioco Pegolo e realizza il gol del pareggio. (Dall’80° Valoti SV)

Petagna 6: gioca di sponda ed è utile alla manovra dei biancorossi, ma crea troppo poco per impensierire Pegolo. (Dal 46° Mota 5,5: non garantisce la sua solita esplosività, si divora un gol colpendo male il pallone).

Palladino 6,5: il Monza gioca bene e ha sempre in controllo la gara. Rischia con tre sostituzioni a fine primo tempo ma porta freschezza e fame alla squadra.

SASSUOLO

Pegolo 6: non può fare nulla sul tiro di Caprari e gioca la partita con sicurezza.

Toljan 6: gioca una partita molto difensiva, poche sovrapposizioni ma buon lavoro di copertura.

Erlic 6,5: difende in modo preciso ed è utile in fase di impostazione.

Ferrari 7: segna il gol del vantaggio al 13° minuto, prosegue la partita senza rischiare. (Dall’80° Ruan SV)

Rogerio 5,5: nel primo tempo soffre tantissimo la velocità di Birindelli. Meglio nel secondo tempo ma la prestazione è insufficiente.

Frattesi 6,5: è il centro di gravità della squadra, copre dietro e guida le azioni offensive

Obiang 6: partita non facile per lui, il Monza ha il pallino del gioco e deve lavorare tanto in copertura. Prestazione sufficiente.

Traore 6: realizza l’assist per il gol di Ferrari ma il resto della partita è opaco. (Dal 61° Henrique 6: prova ad aiutare la squadra con la sua qualità ma non riesce ad incidere).

Berardi 5,5: tocca pochi palloni ma prova a scuotere la partita con alcuni tiri da fuori. Nel secondo tempo sbaglia due gol a tu per tu con Di Gregorio.

Defrel 5,5: corre tanto ma viene ingabbiato e reso innocuo dai centrali del Monza. (Dal 79° Alvarez SV)

Laurientè 6: nel primo tempo quando ha il pallone tra i piedi è sempre pericoloso e colpisce anche una traversa. Si spegne un po’ nella seconda frazione. (Dal 79° Ceide SV).

Dionisi 6: il Sassuolo torna a fare punti in Serie A. Gioca una partita di attesa, sempre pronti a ripartire in contropiede. I neroverdi vanno anche più volte vicini al secondo vantaggio con Berardi.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Palladino prima di Salernitana-Monza: “Vogliamo vincere, espulsione sacrosanta per Jovic”

Pubblicato

:

Palladino

Si è appena conclusa la conferenza stampa di Raffaele Palladino in vista di Salernitana –Monza in diretta dall’Arechi, domani alle 18. Il mister dei brianzoli ha parlato del suo passato da giocatore a Salerno ed è tornato a parlare anche dell’espulsione di Jovic, condannando il gesto e ritenendola giusta. Di seguito le parole di Palladino prima di Salernitana-Monza.

SALERNITANA-MONZA: PARLA PALLADINO

PASSATO GRANATA – “Salerno è un posto dove sono stato benissimo, una città meravigliosa dove sono stato amato e ho sempre cercato di dare il massimo per quella maglia. Allo stadio ci sarà tutta la mia famiglia presente e voglio regalare una soddisfazione ai miei cari.

Conosco bene tutto l’ambiente, lì i tifosi vivono per il calcio e provano un amore sconfinato per la maglia. Troveremo un ambiente molto complicato e la Salernitana è una squadra ancora viva”.

SUI TALENTI DEL MONZA: “Al Monza ci sono tanti giocatori di talento: da Maldini a Vignato per non parlare di Valentin Carboni. Siamo molto ricchi in quella zona di campo e più giocatori di qualità abbiamo e più sono contento. Per la crescita dei singoli sono felice perché vedo una grande crescita da parte di tutti: dai più giovani passando per i calciatori più esperti”.

TORNANDO AL ROSSO DI JOVIC: “Dal campo avevo avuto la sensazione che Jovic avesse colpito Izzo, è la reazione che va condannata e proprio per questo per me l’espulsione è giustissima”.

Continua a leggere

Flash News

Lecce, Baschirotto in dubbio contro l’Inter

Pubblicato

:

Baschirotto

Il Lecce guidato da Roberto D’Aversa si prepara per una sfida importantissima contro l’Inter. I salentini vogliono provare a trovare punti importanti per la salvezza ma davanti a loro si presenterà un’Inter praticamente imbattibile. Il Lecce ha abituato il proprio pubblico a grandi imprese proprio quando meno ce lo si aspettava. D’Aversa avrà a disposizione praticamente tutta la rosa e rimane da sciogliere il dubbio su Baschirotto.

LECCE-INTER: DUBBIO BASCHIROTTO 

Si tratta di uno stato influenzale, quello che ha lasciato ai box nella giornata di oggi il difensore del Lecce. Baschirotto proverà a recuperare in vista della partita con l’Inter e della rifinitura di domani, dove D’Aversa scioglierà gli ultimi dubbi prima di una delle partite più importanti della stagione leccese. La rifinitura sarà aperta al pubblico dalle 16.45 al Via Del Mare nella giornata di sabato. Di seguito le probabili formazioni per la sfida di domenica pomeriggio:

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Touba, Gallo; Kaba, Ramadani, Rafia; Almqvist, Krstovic, Banda. All: Roberto D’Aversa.

INTER (3-5-2): Audero; Bisseck, De Vrij, Carlos Augusto; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Frattesi, Dimarco; Arnautovic, Lautaro Martinez. All: Simone Inzaghi

Al momento il Lecce si trova tredicesimo ma solo a +4 punti dalla zona salvezza, il match contro i milanesi potrebbe pesare parecchio su tutta la stagione.

Continua a leggere

Flash News

Inzaghi cambia per la sfida contro il Lecce: fuori un titolarissimo

Pubblicato

:

Ufficiale Audero

Per la sfida contro il Lecce di scena al Via del Mare, domenica 25 febbraio alle ore 18, non troveremo a difendere i pali dell’Inter, Yann Sommer. 

Il portiere svizzero non sarà presente nella sfida valevole per la 26° giornata del campionato di Serie A 23/24 perchè influenzato. Potrebbe essere una perdita importante per l’Inter. Ma allo stesso tempo, potrebbe essere anche un’occasione per poter rifiatare in vista dei prossimi impegni più difficili. Anche perchè i nerazzurri per la situazione in classifica in cui si trovano possono anche fare turnover.

Quindi Simone Inzaghi darà spazio al secondo portiere nerazzurro, Emil Audero. Il portiere ex Sampdoria, in questa stagione, la sua prima con il Biscione, finora, non ha disputato nessuna partita di campionato. Il portiere classe 1997 di scuola Juventus ha giocato finora solo 1 partita in Champions League (nella sfida di ritorno contro il Benfica, valevole per la 5° giornata della fase a gironi conclusasi 3-3), e solo 1 partita in Coppa Italia, ossia l’ottavo di finale perso dai nerazzurri contro il Bologna per 1-2 dopo i tempi supplementari.

Finora Audero ha giocato 164 partite in Serie A. 163 con la Sampdoria, ed una con la Juventus. In queste 164 partite ha subito 253 reti ed ha mantenuto la rete inviolata ben 36 volte.

 

Continua a leggere

Flash News

Cioffi su Pereyra: “Lo recuperiamo per la Salernitana”

Pubblicato

:

udinese

Domani alle ore 20:45 si giocherà allo Stadio Marassi, la sfida Genoa-Udinese, valevole per la 26° giornata del campionato di Serie A 2023/24. 

Da pochi minuti si è conclusa la conferenza stampa di vigilia di Gabriele Cioffi, allenatore dell’Udinese. 

LE DICHIARAZIONI

ATTEGGIAMENTO – “Sono d’accordo, pretendiamo di più nonostante l’andamento dei risultati sia positivo, pretendiamo di più perché sappiamo di avere un potenziale più grande. Per quanto riguarda Lucca quando sai dell’importanza della gara e hai 200 gare in A reagisci in un modo, ha provato un po’ di frustrazione perchè non riusciva a incidere, ma mi aspetto una bella partita contro il Genoa. Ho chiesto a Success se se la sentiva di entrare, non se l’è sentita perchè ha avuto un problema al flessore. Però è sbagliato prendere a capro espiatorio un singolo, siamo consapevoli di poter crescere tutti”.

PEREYRA E KAMARA- “Lo recuperiamo per la Salernitana, lo vedo quinto, mezzala, seconda punta, punta, play e anche portiere. Vedo un giocatore che voglio in campo. Kamara intanto è recuperato“.

EBOSELE – “Secondo me Festy è un giocatore dal grande potenziale, che però tante volte quando gioca a destra va a infognarsi da solo se non trova lo spazio. L’ho messo quindi sul lato sinistro perchè ha un bel cross di mancino e se non trova sbocchi può dare palla con il destro. Volevo poi portare fuori Augello con il palleggio. “.

SQUADRA FISICA – “Può essere un po’ limitante, ma va preso quanto di buono c’è nelle parole altrui. Essere fisici non vuol dire non giocare a calcio.”

DEULOFEU “Sono molto vicino a Gerard e continuerò ad esserlo perchè è una persona speciale, nella mia prima avventura da tecnico è stato un elemento trascinante. Lo chiamo, gli devo ancora la famosa pizza che avevamo scommesso (ride ndr). Campione si era, campioni si resta, l’infortunio avrà dura ad avere la meglio, è ragazzo intelligente e motivato, ne parleremo tra tre quattro anni per un suo ritiro”.

GENOA – “E’ giocatore che ti porta a spasso e poi ti punta, sappiamo che è una delle loro punte di diamante come Retegui, sono convinto che faremo una grande partita. Ci sono due modi per approcciare l’avversario in più che è Marassi, una è farsela nei pantaloni, l’altra è affrontare la gara a testa alta. Penso che il Genoa ci rispetterà tanto perchè abbiamo margini di crescita, ultimamente nonostante i tanti finali da amaro in bocca abbiamo reagito e trovato tanti punti di forza in cui possiamo crescere e ci spinge a scendere in allenamento con rabbia e voglia come ho visto”.

PUNTI PERSI – “Mi daranno fastidio i punti che non faremo da qui in avanti, ma credo siamo sulla strada giusta per fare punti”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969