Connect with us
Palermo, in definizione l'organigramma della squadra

Flash News

Palermo, in definizione l’organigramma della squadra

Pubblicato

:

palermo

Il Palermo può far sognare i proprio tifosi. In seguito alla straordinaria impresa, confluita con la vittoria ai playoff e la promozione in Serie A, sta per definirsi l’organigramma della squadra.

Secondo quanti riportato da Il Giornale di Sicilia, Giovanni Gardini, ex dg di Inter e Verona, sarà una delle figure più importanti. La sua posizione da ‘intermediario’ nella trattativa tra Dario Mirri, presidente del Palermo, e la proprietà City Football Club, è stata indubbiamente decisiva. Gardini ricoprirà il ruolo di amministratore delegato.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Dawidowicz dopo la vittoria con il Sassuolo: “La forza del Verona è il gruppo”

Pubblicato

:

napoli-verona

Nella giornata di ieri il Verona ha battuto il Sassuolo nella sfida salvezza. La rete di Swiderski ha regalato i tre punti alla squadra di Baroni che, nonostante le mille difficoltà incontrate in questa stagione, sta riuscendo ad ottenere dei buoni risultati in chiave salvezza. Proprio grazie a questa vittoria il Verona stacca di tre punti il Sassuolo, ma la lotta per restare in Sere A durerà fino all’ultima giornata. Nel post partita Pavel Dawidowicz, difensore del Verona, ha parlato ai microfoni di DAZN della situazione della sua squadra.

LE PAROLE DI DAWIDOWICZ

IL DODICESIMO UOMO“Sono orgoglioso dei tifosi che hanno capito il momento e ci hanno dato una grande mano per vincere la partita”.

SULLA FASCIA DA CAPITANO – “Siamo tanti capitani dentro lo spogliatoio del Verona, fra tre giorni faremo una cena per stare ancora di più insieme”.

SUL GRUPPO – “Tutti quelli che sono entrati lo hanno fatto bene: questa è la nostra forza. L’obiettivo è rimanere in Serie A”.

L’IMPORTANZA DI BARONI – “Baroni conta tantissimo, come tutti, questo ci spinge in partite come quella di oggi”.

SU SWIDERSKI – “Lo conosco bene: ci ho gicoato in nazionale prima che arrivasse a Verona . Può darci gol, le altre cose può lasciarle a me dietro”.

GOL SALVEZZA? –“No, troppo presto per parlare di gol salvezza, vogliamo prendere questi punti importanti”.

Continua a leggere

Flash News

Deiola carica il Cagliari: “Ripartiremo da questa vittoria”

Pubblicato

:

Il Cagliari di Ranieri ha portato a casa tre punti importantissimi nella sfida salvezza contro l’Empoli, grazie alla rete realizzata da Jankto. Nel post partita Alessandro Deiola, centrocampista del Cagliari, ha parlato ai microfoni del canale ufficiale della squadra concentrandosi sulla vittoria di Empoli, identificandola come possibile punto di ripartenza.

LE PAROLE DI DEIOLA

VITTORIA IMPORTANTE – “Ripartiamo tutti insieme  da questi punti guadagnati su un campo difficile, dalla prima vittoria esterna che ci deve dare ancora più consapevolezza e carica in vista delle finali che ci aspettano. Era una partita complicata, affrontavamo una squadra dura e tosta. Siamo stati compatti dopo il gol. Dobbiamo continuare a lavorare sempre più forte. Non ci sono gerarchie o giocatori più importanti: tutti lo sono e ognuno è disposto a dare una mano e sacrificarsi l’uno per l’altro”.

La sfida salvezza sta entrando nel vivo: con ben sette squadre in 5 punti nessuno si può dire completamente certo di  giocare in Serie A anche l’anno prossimo. Il Cagliari con questa bella vittoria manda un segnale alle altre, ma servirà dare continuità a questo risultato per provare e raggiungere la salvezza. Per l’Empoli si tratta della prima sconfitta da quando Nicola è arrivato ad allenare al squadra toscana.

Continua a leggere

Flash News

Rocchi su Torino-Fiorentina: “Marchetti ha pagato l’inesperienza”

Pubblicato

:

Rocchi VAR

Anche in questo weekend di Serie A non sono mancate polemiche arbitrali. Alla trasmissione Open VAR, su DAZN, il designatore degli arbitri Gianluca Rocchi è tornato su alcuni episodi, in particolare quelli avvenuti durante Torino-Fiorentina, gara terminata sul risultato di 0-0. Nel match in questione l’arbitro Marchetti non è stato perfetto in più di un’occasione tanto da rischiare due settimane di stop.

LE PAROLE DI ROCCHI

SULL’ARBITRO MARCHETTI – “Per Marchetti penso sia un discorso d’esperienza, ha meno di 30 grade in Serie A. Sul rosso di Ricci poteva gestire meglio la situazione. Secondo me si possono prendere provvedimenti per chi protesta, ma prima bisogna fischiare l’irregolarità. L’offesa non è mai accettata, poi ci sono certe cose in cui puoi gestire e l’esperienza è anche quella. Nella mia carriera da giovane degli errori li ho fatti. Quando dirigi le prime partite grandi ci possono stare degli errori. A Marchetti ho detto che la bravura dell’arbitro deve essere superare l’errore e tornare in campo in maniera positiva”.

SULLA PROTESTA DI RICCI – “Secondo me se l’arbitro va subito ad ammonire Arthur poi si può evitare la protesta di Ricci. Sicuramente stiamo lavorando per ridurre certi episodi”.

SUL GOL ANNULLATO A ZAPATA –Giusta l’On Field Review, anche se si tratta di un episodio che si poteva valutare in campo. Se decidi in campo certe decisioni vengono accettate in maniera migliore”.

Continua a leggere

Flash News

Raspadori dopo Napoli-Juventus: “Questo è il risultato dei primi giorni con Calzona”

Pubblicato

:

Raspadori Napoli

Con il suo tap-in, dopo il rigore parato da Szczesny ad Osimhen, Giacomo Raspadori ha deciso Napoli-Juventus. Nel post partita, l’attaccante azzurro ha commentato questo importante successo soffermandosi anche su questi primi giorni sotto la guida di Calzona. Di seguito le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

CALZONA – “Sicuramente è una partita che sapevamo, per come avevamo preparato e approcciato, essere fondamentale. Stiamo migliorando di giorno in giorno e costruendo qualcosa di importante, questo è il risultato dei primi dieci giorni di lavoro con mister Calzona. Siamo contenti perché anche quando eravamo in difficoltà abbiamo tenuto un livello di concentrazione altissimo che ci ha aiutato a fare risultato”.

ASPETTO MENTALE – “Dal punto di vista mentale abbiamo cercato di resettare, eravamo condizionati dall’andamento della stagione. Quando le cose vanno bene è più facile avere la testa. Abbiamo seguito i suoi concetti e cercato fiducia e continuità, ci ha aiutato tanto ma questo non significa che il percorso di miglioramento è finito. Dobbiamo ancora fare risultati importanti, siamo indietro”.

RUOLO – “Come ho detto in altre occasioni mi sento a mio agio in zone più centrali del campo. Questo però non significa non poter giocare da esterno, in quel ruolo ci si può anche accentrare. Il mister mi ha detto che mi avrebbe fatto fare tutti i ruoli davanti e anche io penso di poterlo fare”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969