Dove trovarci
Pallone

Archivio generico

Pallone d’Oro: Ronaldo finisce fuori dal podio, da quanto non accadeva?

Pallone d’Oro: Ronaldo finisce fuori dal podio, da quanto non accadeva?

La contestatissima ultima edizione del pallone d’oro ha visto, per la prima volta dopo 11 anni, Cristiano Ronaldo fuori dal podio. CR7 ha concluso in sesta posizione, esattamente come nel 2010, ultimo anno nel quale Cristiano non era finito nelle prime tre posizioni della classifica. Ma cosa è cambiato da allora? Beh, praticamente, tutto. Al tempo, Steve Jobs lanciava il primo tablet targato Apple, un giovane Lewis Hamilton battagliava in F1 con Vettel e Alonso, e gli One Direction nascevano ad X Factor. Quello che è più interessante scoprire, però, è cosa facevano e dove erano nel 2010 i primi dieci calciatori dell’ultima edizione del Pallone d’Oro.

10 – GIANLUIGI DONNARUMMA

Al tempo “Gigione” era ben lontano dall’essere il portiere più forte del mondo che è diventato. Nel 2010, infatti, Donnarumma aveva appena 11 e militava nei pulcini del club Napoli, sognando, un giorno, di ripetere le imprese firmate da Gianluigi Buffon.

9 – KYLIAN MBAPPE

Il 10 Gennaio 2010, data della consegna della quarantaquattresima edizione del Pallone d’Oro, Mbappe doveva ancora compiere 12 anni. Il prodigio francese, che all’epoca aveva un poster proprio di Cristiano Ronaldo appeso nella sua cameretta, militava nella scuola calcio del Bondy, il club del paesino dove Kylian è cresciuto.

8 – KEVIN DE BRUYNE

De Bruyne è uno dei pochissimi giocatori in classifica che, nel 2010, aveva già esordito tra i professionisti. KDB, infatti, aveva appena diciannove anni, ma aveva già esordito tra i grandi con il Genk e stava muovendo i primi passi alla conquista del calcio belga.

7 – MOHAMED SALAH

Nel 2010 un appena maggiorenne Mo’ Salah militava tra le file del Al-Mokawloon, club egiziano del distretto di Al Cairo. Il calciatore del Liverpool di lì a pochi mesi avrebbe esordito nella massima serie nazionale e al tempo era considerato ancora un acerbo astro nascente.

5 – N’GOLO KANTE

Oggi è il più forte mediano al mondo, ma solo 11 anni fa Kante era poco più che un mestierante. Nel 2010, infatti, il calciatore del Chelsea firma con il Boulogne, club amatoriale francese. Il centrocampista all’epoca aveva appena 19 anni, ma era ben lontano dal considerare il calcio come un lavoro e vedeva lo sport più come un hobby.

4 – KARIM BENZEMA

All’epoca Karim “The dream” era già un calciatore di livello e militava, proprio insieme a Ronaldo, nel Real Madrid. Il francese aveva ancora 23 anni e, sotto la guida di CR7, cresceva sognando di arrivare, un giorno, ai suoi livelli.

3 – JORGINHO FRELLO

Nel 2010 Jorginho si faceva le ossa in Lega Pro. Il centrocampista era un gracile diciannovenne in prestito dal Verona alla Sanbonifacese e, se vi fosse mai venuto in mente di dirgli che un giorno sarebbe arrivato a vincere la Champions League, vi avrebbe preso per pazzi millantatori.

2 – ROBERT LEWANDOWSKI

Robert Lewandoski, oggi attaccante più forte del mondo, nel 2010 era solo un 22enne di belle speranze del Lech Poznan. Il suo talento, comunque, non passava inosservato e aveva messo gli occhi su di lui, ad esempio, il Genoa. Purtroppo, per sfortuna del club ligure e del calcio Italiano, l’affare si concluderà con un nulla di fatto e Robert si trasferirà, nell’estate dello stesso anno, al Borussia Dortmund; il resto è storia.

1 – LIONEL MESSI

Vincitore del Pallone d’Oro 2010, esattamente come quello del 2021, fu Lionel Messi. Dal 2010 al 2021: una generazione che cambia e un alieno che resta. Nel decennio di cose ne sono cambiate parecchie ma a rimanere lì, in cima al mondo, è stato Leo Messi. Ogni parola è superflua, ogni considerazione è inutile, ogni aggettivo è limitante, mi affido dunque semplicemente alla cronaca. Nel 2010 la pulce aveva 23 anni e giocava nel Barcellona, nonostante la giovane età, comunque, l’argentino era già il calciatore più forte al mondo.

Ecco dov’erano i dieci calciatori attualmente più forti al mondo l’ultima volta che Ronaldo non ha concluso nella top 3 del Pallone d’Oro. Il 2010, che di primo acchitto ci sembra così vicino, calcisticamente sembrerebbe invece quasi appartenere alla preistoria. Devo ammettere che scoprire cosa facevano, al tempo, i campioni di adesso mi ha fatto un certo effetto.

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico