Campione assoluto in tutti i sensi. Il fuoriclasse brasiliano è stato il vincitore, se così si può chiamare, dell’asta di Sport Memorabilia di Aste Bolaffi, che offre la possibilità di comprare cimeli sportivi, vere reliquie da esporre come pezzi unici di un valore inestimabile. O meglio, una stima la camiseta di Pelè ce l’ha avuta. Si tratta della maglia della Nazionale brasiliana indossata da O Rei per l’amichevole Brasile-Jugoslavia il 18 luglio 1971, venduta ad una cifra che è raddoppiata dopo un’accesa competizione, volando fino a 30.000 euro.

Seconda sul podio virtuale dell’asta, si trova la leggendaria maglia di Fausto Coppi del Tour de France del 1952, accompagnata da lettere del meccanico di fiducia e una cartolina autografata “Campionissimo”, il tutto per un valore di 25.000 euro. Al terzo posto invece, la maglia blu della Juve di Luciano Spinosi, indossata nel ritorno di finale di Coppa delle Fiere contro il Leeds Utd nel 1971 (9.400 euro). Tra i cimeli più contesi c’erano anche la maglia del Napoli di Maradona (stagione 1989-1990) salita fino a 7.500 euro, una maglia di Ruud Krol, e l’inedita divisa Milan-Inter di Antonio Valentin Angelillo. I partecipanti dell’asta, magnati provenienti da tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Madagascar, hanno speso in totale 266.000 euro e l’asta si è chiusa con oltre il 70% dei lotti venduti.

Fonte immagine in evidenza: profilo IG Pelè.