Connect with us

Flash News

Stasera Pellegrini tocca quota 200 presenze con la Roma: la sua carriera in giallorosso

Pubblicato

:

Pellegrini

Lorenzo Pellegrini è pronto a toccare quota 200 presenze con la maglia della Roma. Il capitano romano, e romanista, taglierà questo notevole traguardo dopo aver esordito nel lontano 22 marzo 2015. Al tempo entrò al posto di Salih Ucan, contro il Cesena, al minuto 67 in occasione della vittoria giallorossa per 0-1. L’anno seguente, essendo un giovane di grandi prospettive, venne ceduto al Sassuolo con diritto di riacquisto per la Roma a 10 milioni. Con il club emiliano, l’attuale numero 7 dei capitolini, ha giocato due stagioni ad altissimo livello prima di essere richiamato dai giallorossi. Nella capitale ritrova Eusebio Di Francesco, allenatore che lo ha valorizzato in Emilia. Dopo una prima buona stagione, per lo più da gregario, inizia la seconda a rilento. Non si trovava bene nel ruolo di centrocampo arretrato e faticava abbastanza, tanto che a Roma iniziavano ad esserci dei dubbi su di lui.

LA PARTITA CHE CAMBIA TUTTO

L’inizio difficile, come scritto prima, aveva creato non pochi dubbi su Pellegrini. Il 28/10/2018, però, tutto cambiò come nelle favole. A Roma il match più importante dell’anno è il derby il quale, tra l’altro, è forse il più sentito d’Italia. Pellegrini, nato e cresciuto a Roma e tifoso della squadra giallorossa sin da bambino, inizia in panchina. Al minuto 36 si infortunia Javier Pastore e subentra il numero 7 in un ruolo molto più avanzato del normale. Allo scadere del primo tempo, dopo una mischia nell’area biancoceleste per un errore di Strakosha in uscita, Pellegrini segnerà il suo primo gol nel derby di tacco e vivrà l’intera partita da protagonista assoluto. Quel match la Roma lo vinse per 3-1 e da allora Pellegrini, attuale successore come capitano di Totti De Rossi nella tradizione dei romani, è un pupillo dei tifosi.

LE PRESENZE E LA CLASSIFICA ALL TIME DELLA ROMA

Come riportato da Forzaroma.info, Pellegrini stasera diventerà il quarantasettesimo nella classifica all time dei giallorossi per presenze. Supererà Doni, ex portiere, e si metterà di sole 3 lunghezze dietro a Vucinic Nainggolan, due che a Roma hanno fatto benissimo. Inoltre, i primi 5 di questa classifica sono stati tutti capitani come lui e sono: Totti, De Rossi, Losi, Santarini, Giannini. Ora, proprio come spesso hanno fatto i nomi citati, Pellegrini deve caricarsi sulle spalle la squadra e portarla fuori da questo momento difficile, 2 sconfitte negli ultimi 2 match. D’altra parte conosciamo tutti il suo carisma, quello di uno che ha sollevato, come primo nella storia, una coppa europea (Conference League) da capitano della Roma.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Sassuolo, Berardi verso il rientro contro l’Inter

Pubblicato

:

Dopo l’infortunio che ha costretto Domenico Berardi ai box per un mese, sembra arrivato il momento del ritorno sul campo per il capitano del Sassuolo.

IL NUOVO TRIDENTE OFFENSIVO DEL SASSUOLO

Berardi può finalmente fare rientro in campo dopo la lesione del bicipite femorale, si troverà davanti l’Inter fresca di vittoria in Champions. Sicuramente il rientro di Berardi potrà contribuire a chiudere almeno momentaneamente una stagione che sin qui è stata dominata dai ballottaggi nel tridente offensivo. L’infortunio di Berardi ha dato occasione di sperimentare al Sassuolo, che ha inizialmente schierato Kyriakopoulos a sinistra e Laurienté a destra. Successivamente per dare una continuità a Laurienté che è esploso in questo inizio di stagione, il francese ex Lorient è stato spostato nel suo ruolo naturale a sinistra e a destra dove si sono alternati D’Andrea e Ceide. Ora scatta il countdown, in attesa di vedere il tridente Laurienté-Pinamonti-Berardi. Laurienté ha sin qui dimostrato doti nel dribbling e nella corsa che potrebbero in un attacco formato con Berardi, dimostrarsi devastanti; le due ali inoltre con le loro giocate potrebbero anche far crescere il bottino di Pinamonti.

Continua a leggere

Flash News

Abraham in cerca di riscatto: Betis nel mirino

Pubblicato

:

Abraham

Non è stato un’eccellente inizio di stagione per Tammy Abraham, l’attaccante inglese è cerca di riscatto e punta al gol per mettersi da parte un inizio di campionato che ci ha mostrato un calciatore lontano parente del bomber dello scorso anno.

ABRAHAM: TRA BELOTTI E DYBALA

In questo avvio di stagione la Roma, nonostante l’arrivo di Belotti e Paulo Dybala, ha mostrato difficoltà in fase offensiva. Abraham che la scorsa stagione nella sua prima a Roma ha segnato la bellezza di 37 reti, è in un momento no sono solo 2 i gol in questo inizio stagione e tante le occasioni sciupate da un attaccante che lo scorso anno aveva mostrato un killer instinct degno dei migliori bomber d’Europa. Quest’anno forse a pesare sull’attaccante inglese è che a differenza dello scorso anno la Roma ha un parco attaccanti vasto. In zona gol oltre a Dybala, che nonostante non sia una vera prima punta ha ottime capacità balistiche testimoniate dal suo rendimento sin qui superiore al gol ogni 2 partite, troviamo il gallo Belotti e Eldor Shomurodov.

ABRAHAM E IL BETIS

La sfida all’Olimpico contro il Betis è il palcoscenico adatto a Abraham per tornare al gol e scacciare i fantasmi. Lo scorso anno l’attaccante inglese aveva mostrato grande confidenza con i palcoscenici europei, laureandosi capocannoniere in Conference League con ben 9 centri.

Continua a leggere

Flash News

Sampdoria, è il giorno di Stankovic: annuncio atteso a breve

Pubblicato

:

La notizia è nell’aria da qualche giorno, ma oggi dovrebbe diventare ufficiale a tutti gli effetti. Dejan Stankovic è ad un passo dal diventare il nuovo allenatore della Sampdoria.

Come riporta Nicolò Schira, l’agente dell’ex giocatore dell’Inter Fali Ramadani ha sistemato tutti i dettagli con la dirigenza blucerchiata, chiudendo un accordo che prevede un contratto fino al 2023 più opzione di rinnovo per un altro anno. Ma non solo: sarebbe previsto anche un ricco bonus in caso di permanenza in Serie A.

Questo sta a dimostrare quanto la società ligure punti a risollevarsi in classifica, dopo un avvio che può definirsi solamente come disastroso. Dopo l’esperienza alla Stella Rossa, Stankovic è pronto a tornare in Serie A per provare a compiere quella che oggi sembra a tutti gli effetti una vera e propria impresa. A giocare a suo vantaggio c’è il fattore tempo, e anche la tanto discussa pausa per i Mondiali in Qatar. In quel periodo, Stankovic avrà intere settimane a disposizione per lavorare e per impiantere i suoi concetti, di modo da far sì che sedimentino e possano regalare alla Sampdoria un girone di ritorno con meno patemi.

Continua a leggere

Flash News

Onana leader in Champions: Handanovic a rischio?

Pubblicato

:

Inter, Cambiasso esprime le sue parole su Onana

Finalmente l’Inter è riuscita a portare a casa un risultato importante dopo un inizio di stagione travagliato. La vittoria contro il Barcellona ha messo in mostra anche Onana, che con un’ottima prova si è preso il palcoscenico durante il secondo tempo, in cui i nerazzurri hanno subito gli attacchi del Barcellona.

LA PARTITA DI ONANA

La prestazione del camerunense è stata da applausi, ottima gestione palla al piede e uscite alte e a terra sempre impeccabili. Sicuramente nella prestazione del portiere vi è anche stato un pizzico di fortuna, quando sul suo unico errore della partita Pedri ha trovato un gol prontamente annullato dal var. In Champions fin qui Onana è stato una garanzia, ieri la sua abilità nel dirigere la difesa ci ha permesso di rivedere la coppia Skriniar e de Vrij, che in questo inizio stagione ancora non avevamo visto ai livelli dello scorso anno. Onana aggiunge questa prestazione all’ottima prestazione contro il Bayern Monaco, nonostante la sconfitta, e contro il Viktoria Plzen.

L’ALTERNANZA CON HANDANOVIC

Dopo le recenti critiche subite dal portiere sloveno e le ottime prestazioni di Onana, Inzaghi è chiamato a sciogliere il nodo portiere. Onana ha mostrato di non essere un secondo o un semplice portiere di coppa e adesso passa tutto nelle mani di Inzaghi, anche se sarà difficile lasciare fuori il camerunense dopo una prestazione del genere.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969