Connect with us
Pellissier: "Osimhen è il più completo, Pioli persona straordinaria"

Flash News

Pellissier: “Osimhen è il più completo, Pioli persona straordinaria”

Pubblicato

:

Osimhen

Vero e proprio simbolo del Chievo che ormai non esiste più, Sergio Pellissier è ripartito dall’ultimo gradino della scala del calcio giocato fondando la Clivense, di cui è presidente e con la quale sogna in grande. Intervenuto a TuttoMercatoWeb News, ha parlato della sua esperienza nel dilettantismo ma è stato anche interpellato su vari aspetti della Serie A, di cui è stato uno dei principali volti fino al suo ritiro. Ecco alcuni estratti:

 IL SOGNO DEL PROFESSIONISMO CON LA CLIVENSE

Sognare è bello, ti fa sentire importante, ti fa sentire uomo. Mi piace, sono abituato a farlo e credo che se le cose vengono fatte con passione, voglia e determinazione si può raggiungere l’obiettivo, più o meno a lungo termine. Per qualsiasi squadra che esiste nei dilettanti il professionismo è l’obiettivo, non è facile perché ci sono tantissime squadre, però è bello poterci provare fino alla fine. Questo è il nostro business plan e vogliamo riuscire a raggiungerlo il primo possibile“.

IL NAPOLI E OSIMHEN

Sono sorpreso, non credevo che il Napoli facesse così bene. Spalletti ci ha sempre abituato a partenze straordinarie con risultati utili consecutivi enormi come ha fatto a Roma. Ha dei record importanti, soprattutto all’inizio, poi ha dei cali e quindi più gap riesce a prendere, più ha possibilità di sbagliare dopo.

Finora ha pareggiato stranamente solo con le piccole, ma con le grandi non ha mai sbagliato e questa è la dimostrazione che il Napoli è forte. Ha trovato giocatori che stanno facendo veramente bene e che forse nessuno conosceva e per questo vanno fatti i complimenti al presidente e a Giuntoli.

Sono anni che dico che Osimhen è tra i più completi che ci sono al momento. Quest’anno sta facendo cose straordinarie, fa la differenza ed a Napoli serve, lo ha dimostrato negli ultimi due anni. Lui è quello che sta facendo girare al meglio il Napoli, vedo lui come migliore, anche se ce ne sono altri che stanno facendo bene“.

PIOLI E ITALIANO

Pioli intanto è un grande uomo, è una persona eccezionale, si ricorda dell’ultimo della fila, delle persone che gli hanno dato una mano, di dove è stato ed ha avuto rispetto per gran parte delle persone e dei giocatori. Un calciatore sa se un allenatore lo prende in giro o no. Lui ha sempre detto in faccia quello che pensava, anche se a volte era una cosa brutta, ma il giocatore apprezza l’onestà del tecnico. E poi ascolta i calciatori. La forza di Pioli è proprio quella di dare la possibilità a tutti quelli che hanno esperienza, ma anche forse a qualche giovane che dà qualche consiglio, di cercare di capire se è utile e poi, eventualmente, metterlo in pratica.

Italiano ha il carattere sicuramente, l’esperienza te la conquisti con gli anni. Adesso è solo il terzo anno di Serie A ed indubbiamente non è semplice. Firenze non è una piazza semplice da gestire, il tifoso fiorentino è veramente molto molto appassionato di calcio, ci tiene particolarmente e ama che la società e la squadra diano il massimo e facciano sempre bene. Purtroppo però bisogna adattarsi alla rosa che si ha a disposizione e quella di Italiano è importante, ma molto giovane, per cui gli va dato tempo“.

RASPADORI

Mi piace, lo volevo a tutti i costi al ChievoVerona quando ero direttore, ma purtroppo al Sassuolo erano troppo svegli e sapevano che aveva qualità. Credo che sia un attaccante che può fare molto bene, ma è ancora abbastanza giovane e non vorrei bruciarlo perché deve crescere ed imparare. Sta facendo bene in una squadra dove girano tutti bene, se impara da questi attaccanti le ultime cose può diventare un giocatore importante“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Cessione di Dumfries ormai improbabile: chance contro la Cremonese?

Pubblicato

:

Dumfries

Denzel Dumfries, esterno destro dell’Inter, rimane in partenza, tuttavia la dirigenza nerazzurra cederà l’olandese solo nella prossima sessione di mercato. Infatti, stando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport, è molto improbabile una sua partenza in questa finestra di mercato. Il giocatore, pur essendo richiesto da ChelseaManchester United Newcastle, non ha ricevuto offerte ufficiali e per questo resterà, con ogni probabilità, a Milano. Complice di questa mancanza di richieste sono le alte pretese della dirigenza nerazzurra, che non accetta offerte inferiori ai 50 milioni di euro per il calciatore.

Proprio per questo, è sempre più possibile una chance da titolare contro la Cremonese stasera. Lui che scenderebbe in campo dal 1′ per la prima volta in questo 2023. Un’occasione importante per rilanciarsi nelle gerarchie di Inzaghi e per far vedere anche alle sue pretendenti di che pasta è fatto.

Continua a leggere

Flash News

Guai per Maleh, c’è distorsione alla caviglia: le ultime

Pubblicato

:

Youssef Maleh, centrocampista del Lecce, ieri ha dovuto abbandonare il campo al 55′ della sfida contro la Salernitana a causa di un infortunio. Dopo essersi sottoposto ad alcuni esami, sono arrivati gli esiti allo staff medico del Lecce. Il giocatore italo-marocchino ha subito un trauma distorsivo alla caviglia sinistra, ma le sue condizioni verranno ancora monitorate nelle prossime ore. Tuttavia la ripresa degli allenamenti è stata fissata da Marco Baroni, allenatore dei giallorossi, per lunedì pomeriggio presso l’Acaya Golf Resort & SPA.

Continua a leggere

Flash News

Palladino carica il Monza per la Juve: “Dobbiamo giocarcela”

Pubblicato

:

Raffaele Palladino, allenatore del Monza, ha risposto ad alcune nel corso della conferenza stampa in vista del match contro la Juventus. La sua prima panchina in Serie A fu proprio contro la Juventus, contro la quale vinse per 1-0. Nella seconda sfida stagionale, questa volta in Coppa Italia, perse per 2-1 e ora la squadra e in primis l’allenatore hanno tanta voglia di rivalsa. Dopo aver introdotto brevemente il match, l’allenatore ha parlato di Allegri e del suo passato a Torino. Inoltre ha lasciato anche un commento sul mercato e su Galliani.

MATCH DI DOMANI – “Dobbiamo scendere in campo con la stessa intensità e mentalità: il Monza non deve cambiare perché deve giocarsela con tutti”.

ALLEGRI – “Ho avuto il piacere di conoscere Allegri per telefono e grazie a Galliani, che una sera ci ha presentati. Allegri è una persona molto semplice, rende anche il calcio molto semplice; è 6 volte Campione d’Italia e questo la dice lunga su di lui. Poi, più campioni ci sono più io sono felice: lo spettacolo è più bello, la mia squadra deve essere più attenta e questo la fa crescere”.

PASSATO ALLA JUVE – “Della Juve ho un ricordo bellissimo, perché mi ha fatto crescere prima come uomo e poi come calciatore. Sono arrivato bambino e sono grato alla Juve, li ringrazierò per sempre. Il calcio è bello perché ti mette davanti a queste bellissime emozioni: tornare lì è affascinante, sarà una partita bellissima e emozionante, ma al di là di tutto ci sono tre punti in palio importanti. per. il nostro cammino verso. la salvezza. Sono sicuro che possiamo giocarcela”.

MERCATO E GALLIANI – “Sono tranquillo, Galliani nel mercato è il numero uno della storia del calcio. Io non dormo la notte per pensare alla formazione, ma del mercato non mi preoccupo. Galliani si occuperà delle vicende degli ultimi giorni, siamo in ottime mani”.

Continua a leggere

Flash News

Le ufficiali di Empoli-Torino: Baldanzi titolare, sorpresa Seck nei granata

Pubblicato

:

Il primo match di questo sabato di Serie A è Empoli-Torino. In terra toscana la squadra di Juric vuole replicare la super prestazione del Franchi contro la Fiorentina, dove è arrivata una storica vittoria per 0-1. L’Empoli anche viene da un periodo di forma più che brillante, con l’acuto a San Siro contro l’Inter. Le previsioni per questo match sono più che rosee. Mentre i giocatori si preparano per la sfida, noi vediamo le formazioni ufficiali.

FORMAZIONI UFFICIALI EMPOLI-TORINO

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Ebuehi, De Winter, Luperto, Cacace; Bandinelli, Marin, Akpa Akpro; Baldanzi; Satriano, Caputo. All. Zanetti.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez; Bayeye, Ricci, Linetty, Vojvoda; Vlasic, Radonjic; Seck. All. Juric.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969