Connect with us
Chi è meglio tra Foden e Leao? Il parere degli ospiti di Kickoff

Flash News

Chi è meglio tra Foden e Leao? Il parere degli ospiti di Kickoff

Pubblicato

:

Leao

Nella puntata di questa sera di “KickoffIl Pengwin e i suoi ospiti, Luca Toni, Sebastian Frey e Francesco Oppini, si sono soffermati tra le altre cose anche su un curioso confronto. Attualmente chi è più forte tra Phil Foden e Rafael Leao? Due giocatori che amano giocare sull’esterno per sprigionare tutto il loro potenziale, ma comunque molto diversi per caratteristiche tecniche e fisiche.

Pareri contrapposti in studio, con Il Pengwin totalmente dalla parte del talentino inglese: “Bisogna anche considerare i livelli a cui giocano: Foden gioca in Premier e fa la differenza al City, Leao anche, ma in Serie A. Poi Foden si è già espresso a livello internazionale, Leao è solo all’inizio con il Milan“.

Luca Toni preferisce non esporsi troppo, e devia il ballottaggio: “Foden è certamente un giocatore tecnico e forte, ma credo che nelle partite importanti non abbia ancora mai fatto la differenza“.

Di meno parole Sebastian Frey, che liquida velocemente la domanda: “E’ troppo complicato scegliere tra due calciatori di questo livello“.

Francesco Oppini, ultimo a prendere la parola, prende le parti del gioiello portoghese: “Leao ha un talento smisurato e lo preferisco a Foden“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ESCLUSIVE

ESCLUSIVA – ORDINE: “Il Milan ha bisogno di un giocatore come Ibra, il mercato ha indebolito i rossoneri”

Pubblicato

:

Milan

ESCLUSIVA ORDINE – Intervenuto ai nostri microfoni in vista del match tra Milan e Sassuolo, Franco Ordine, noto giornalista sportivo di fede milanista, ha analizzato i problemi  e le cause che stanno mettendo in grave difficoltà i rossoneri in questo momento. Ecco l’intervista completa:

Secondo te dopo le prime partite di questo nuovo anno e gli scarsi risultati ottenuti, qual è la causa principale di questo Milan? 

“Il Milan in questo momento ha diversi fattori che stanno incidendo negativamente sulla squadra. Secondo me c’è stato un rallentamento di tipo psicologico rispetto alla cavalcata dell’anno scorso”.

Gli infortuni e il mercato estivo hanno messo in difficoltà la squadra di Pioli quest’anno, cos’è cambiato rispetto allo scudetto vinto un anno fa?

“Quest’anno sembra che ci sia un problema nella testa dei giocatori, perché se pensiamo ai calciatori che hanno vinto lo scudetto un anno fa sono praticamente gli stessi. Il mercato ha indirettamente indebolito la rosa del Milan e gli infortuni, come quello di Maignan, stanno mettendo in difficoltà i rossoneri”.

Un acquisto in questo mercato invernale potrebbe svoltare il momento del Milan?

“Secondo me ora al Milan servirebbe un giocatore alla Zlatan Ibrahimović. Non andrei a comprare un calciatore solamente per fare numero, ma aiuterebbe acquistare un giocatore di carisma per dare la giusta scossa; sicuramente non è con un acquisto ora che si risolvono i problemi dei rossoneri anche perché non esiste un calciatore che possa svoltare tutto”.

Secondo te qual è il problema di De Ketelaere?

“Lui ha un problema di tipo psicologico anche perché al momento non ha ancora mostrato la giusta personalità e soprattutto si è fatto schiacciare dalle enormi aspettative dopo il grande investimento fatto quest’estate. Il problema vero secondo me è che in questo momento il Milan avrebbe bisogno in quella posizione di un giocatore più come Kessié rispetto al belga”.

 

Continua a leggere

Calciomercato

Zanimacchia ad un passo dal Parma: i dettagli

Pubblicato

:

Zanimacchia

Nuovo acquisto in dirittura d’arrivo per il Parma. Dopo la breve parentesi con la maglia della Cremonese, per Luca Zanimacchia è arrivato il momento di cambiare nuovamente casacca. L’attaccante di proprietà della Juventus, giunto a Cremona la scorsa estate, non ha rispettato le aspettative che i grigiorossi riponevano in lui e, dunque, la cessione sarebbe imminente. Già negli scorsi giorni il ds della Cremonese, Simone Giacchetta, aveva parlato di una trattativa con il Parma, ma senza aprire alla cessione.

Secondo quanto riportato da Sky Sport, invece, alla fine della fiera Zanimacchia dirà addio alla Cremonese. Ad attenderlo ci sarà una nuova esperienza in Serie B, con la maglia del Parma. L’accordo stipulato tra la Juventus e i ducali prevede un prestito con diritto di riscatto. Il calciatore è atteso a Parma già nelle prossime ore per svolgere le consuete visite mediche e per giungere definitivamente alla corte di mister Fabio Pecchia.

Continua a leggere

Calciomercato

Altro infortunio in casa Milan: Dest si ferma per un affaticamento muscolare

Pubblicato

:

Dest

Non smette di piovere sul Bagnato in casa Milan. I rossoneri devono fare i conti con l’ennesimo guaio fisico di questa stagione, costellata da tanti, troppi infortuni. L’ennesimo affaticamento muscolare per un giocatore del Milan, stavolta tocca a Dest.

Il terzino statunitense classe 2000 salterà la gara delle 12:30 contro il Sassuolo. Fin qui 8 presenze per lui, senza gol né assist. Sicuramente, visti i recuperi recenti di Theo e Calabria, pur partendo dalla panchina poteva comunque fare comodo al suo allenatore.

Dest fin qui non sta convincendo la dirigenza rossonera, visto anche il riscatto dal Barcellona ad una cifra di circa 20 milioni di euro, con questo infortunio non migliora di certo la sua situazione.

Continua a leggere

Calcio femminile

Inter femminile, Chawinga: “Voglio essere un modello per le bambine africane”

Pubblicato

:

inter

Tabitha Chawinga è l’attaccante dell’Inter femminile che ha brillato nel derby contro il Milan, con una splendida doppietta. Una gara giocata su ritmi elevatissimi, che ha registrato uno scarto uguale a quello del derby maschile di Supercoppa.

Intervistata dalla Gazzetta dello Sport, l’attaccante malawiana classe 1996, si è così espressa sui propri obbiettivi futuri, ed a proposito del derby vinto.

DERBY – “Sono molto felice di aver fatto la storia, in un certo senso. Voglio aiutare la squadra a vincere e questi sono tre punti importanti. Il derby è una partita diversa dalle altre e c’era tanta aspettativa da parte dei nostri tifosi. Sono contenta perché abbiamo dato prova di essere una grande squadra e abbiamo regalato una bella soddisfazione a chi ci segue”.

ORIGINI – “Vengo dal Malawi e sono la terza figlia in una famiglia di cinque persone. Ho cominciato a giocare grazie a mio cugino, nel villaggio giocavamo sempre a piedi nudi con una palla fatta di plastica. Per evitare che mi annoiassi, ha cominciato a farmi giocare anche con i suoi amici e da allora non ho più smesso”.

OBIETTIVI –  “Voglio essere un modello per le bambine africane che si avvicinano al calcio. Come l’Inter, voglio raggiungere traguardi importanti. Perché la mia vita ruota attorno al calcio”.

INTER – Ho sempre voluto giocare in Europa nei campionati migliori, quindi l’offerta mi ha entusiasmato perché sapevo che avrei giocato in Serie A. Il tipo di gioco che c’è in Europa richiede sia abilità che strategia e sapevo che essere qui avrebbe perfezionato la mia abilità e mi avrebbe fatta diventare migliore”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969