Nella giornata di ieri è spuntata la prima data sulla ripresa del campionato: 13 giugno. Ancora manca l’ok del Governo, ma la Lega ha espresso la sua decisione: ci sarebbero infatti le condizioni per ripartire, ovviamente in sicurezza, tra circa un mese. E sulla questione è intervenuto anche il presidente del CONI Giovanni Malagò, che su Radio Due nella trasmissione Non è un paese per giovani, ha espresso la sua opinione:

Il campionato di Serie A ripartirà il 13 giugno al 99,9%. La sfida tra alcuni medici e il CTS non la capisco. Una volta ricominciato, non so quando finirà, ci vorrebbe la palla di vetro”.

Per Malagò quindi la Serie A ripartirà il 13 giugno (quasi) sicuramente. Il suo parere conterà molto, ma certo non sarà sufficiente per l’ufficialità della ripresa del campionato. Inoltre, il Comitato Tecnico-Scientifico ha imposto la quarantena obbligatoria per 14 giorni alle squadre, nel caso in cui un giocatore risulti positivo al tampone. La scoperta di un caso positivo in un club quindi, potrebbe fortemente mettere in bilico l’ipotesi sulla ripresa della Serie A.

Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram @giovannimalago.