Il baby fenomeno del Borussia Dortmund Erling Haaland non si è presentato ai primi giorni di ritiro del club tedesco. Il fatto è diventato un vero e proprio giallo perchè non si conoscono le motivazioni di tale gesto. Con ogni probabilità, però, possiamo pensare che sia il classico “mal di pancia” da calciomercato. Il norvegese è attualmente uno dei top cinque attaccanti in Europa ed è corteggiato da mezzo continente. Il Borussia Dortmund come tante altre squadre sta patendo duramente questa crisi legata alla pandemia. Nell’ultimo bilancio ha fatto registrare un passivo di 75 milioni, a cui vanno aggiunti i 44 milioni del bilancio precedente. E’ chiaro che, nonostante la cessione di Jadon Sancho al Manchester United per circa 90 milioni di euro, la situazione resti ancora insostenibile. Ecco perchè, con ogni probabilità, il club giallonero dovrà necessariamente provvedere ad un’altra cessione di lusso. Tutti gli indizi portano, chiaramente, ad Haaland.

QUALE POTREBBE ESSERE LA PROSSIMA DESTINAZONE DI HAALAND?

Inutile dirlo. Chiunque vorrebbe in rosa un calciatore come Erling Haaland. Il Borussia Dortmund ha stabilito il prezzo per questa finestra di mercato: 175 milioni di euro. Una cifra abnorme considerata la crisi in cui verte il calcio europeo. Nonostante il prezzo sembri improponibile, alcune rose hanno fatto più di un semplice sondaggio. In pole position già da un paio di settimane c’è il Chelsea di Tuchel, fresco campione d’Europa. Nonostante la mostruosa campagna acquisti di appena un anno fa, Roman Abramovich non sembra intenzionato a fermarsi. Pronti i soldi per portare a Londra il norvegese. Lo spettro dei Blues già aleggia nel quartier generale del Dortmund, tanto che il DS giallonero Michael Zorc, proprio sull’assenza di Haaland in ritiro, ha detto, ironizzando “E’ già in Inghilterra”.

Non dimentichiamoci del Real Madrid. I Blancos sono la destinazione preferita di Haaland, il quale non ha mai nascosto di voler giocare a Madrid un giorno. La squadra di Florentino Perez ha le risorse economiche per permettersi un acquisto del genere e, visto il mancato rinnovo di Sergio Ramos, potrà riservare al norvegese un’importante fetta del monte ingaggi.

Alquanto improbabile, per ora, che Haaland possa andare alla Juventus, al PSG o al Barcellona. I motivi, in realtà, sono diversi. La Vecchia Signora non sarebbe in grado di spendere 175 milioni in questo momento così delicato. Il Paris ed il Barcellona, invece, hanno già completato i loro reparti offensivi sfruttando i parametri zero di lusso che questa sessione di mercato offriva.