Connect with us
Piacere, Vanaken al vostro servizio!

Generico

Piacere, Vanaken al vostro servizio!

Pubblicato

:

Dopo una vigilia infuocata, il Club Brugge non ha tradito le aspettative dei tifosi che chiedevano un’ottima risposta nel match contro il Monaco, dopo le sconfitte nei due precedenti turni di Champions League. La squadra di Ivan Leko è riuscita a strappare un pareggio preziosissimo ai danni del club francese che ora si trova appaiato ai nerazzurri con un solo punto in classifica.

Atletico e Borussia sono in fuga verso la qualificazione agli ottavi, dunque la gara del 6 Novembre nel Principato sarà fondamentale per la conquista del terzo posto che vale l’Europa League. La squadra belga ripone le proprie speranze nei suoi giocatori migliori: Wesley (ieri in goal) ma soprattutto il 26 enne Hans Vanaken.

 

AL SERVIZIO DELLA SQUADRA

Il centrocampista belga è tra i veterani della squadra. Ieri ha raggiunto il traguardo delle 27 presenze in competizioni europee, coronandolo con l’assist per il goal dell’attaccante brasiliano. Occhio ai suoi numeri: in appena 16 presenze stagionali, Vanaken ha segnato 3 reti in campionato e una nella Supercoppa di Belgio, vinta per 2 a 1 ai danni dello Standard Liegi. Il dato davvero impressionante però, riguarda gli assist forniti ai compagni. Con 6 assist in 974 minuti, Hans occupa la quarta posizione nella classifica dei migliori assistman d’Europa, dietro a Jadon Sancho (6 in 304′), Suso (6 in 720′) e Zeneli (6 in 680′).

L’ex giocatore del Lokeren, nato come trequartista puro alle spalle degli attaccanti, sta ora vivendo uno straordinario periodo di forma nel ruolo di mezz’ala nel 3-5-2. Questa posizione gli permette di partire più arretrato, in una zona di campo meno affollata, per poi avvicinarsi ai due attaccanti e servirli al meglio. Nel campionato belga è sicuramente il giocatore del momento: nonostante sia a secco di assist da 6 giornate, i suoi due goal nelle ultime tre gare hanno permesso al Brugge di rimanere sulla scia del Genk capolista con soli 3 punti di vantaggio.

EUROPA NEL DNA

La storia calcistica di questo giocatore è molto particolare: dopo tre stagioni nel Lommel United in seconda divisione belga, approda al Lokeren nel 2013, squadra di massima divisione con cui esordisce il 28 luglio nel match contro l’Anderlecht. Una gara memorabile vinta per 3 a 2 grazie alla sua incredibile doppietta. Vanaken si è sempre contraddistinto per il suo impatto devastante nei momenti cruciali delle gare più importanti, come ha raccontato in un’intervista ad un giornale olandese, alla vigilia del match con il Monaco.

Il centrocampista ha ricordato con piacere l’esperienza vissuta a Lokeren ed in particolare la mitica impresa compiuta nel 2014, quando la squadra belga riuscì miracolosamente ad eliminare nel doppio scontro preliminare gli inglesi dell’Hull City. Al termine delle due gare, Hans fu davvero determinante: il suo goal nel match di andata valse l’1 a 0 che permise al Lokeren di qualificarsi ai gironi nonostante la sconfitta in terra inglese per 2 a 1.

Il racconto di quella rete oggi gli regala un sorriso perchè arrivò in modo davvero rocambolesco e fortunoso:

“Il portiere aveva fra i piedi il pallone e ha sbagliato il rinvio regalandomi la palla, quindi non è stato difficile metterla in rete . Questo goal era ovviamente molto importante, perché ci ha permesso di andare a Hull con un buon margine di vantaggio”

GIOCATORE CHIAVE

Questo viaggio nel passato è servito probabilmente a ricordargli da dove arriva, ma soprattutto a cosa può aspirare. La crescita esponenziale che sta vivendo nell’ultimo periodo è dovuta soprattutto all’intuizione di mister Leko. L’allenatore croato ha intercettato il potenziale di questo giocatore e lo ha posizionato nel ruolo a lui più congeniale, cosi da regalargli la possibilità di mostrare tutto il suo bagaglio tecnico. Vanaken infatti ha un ottimo destro che sfrutta abilmente nelle conclusioni dalla distanza e soprattutto per innescare i compagni.

La gara interna di ieri contro il Monaco ha dimostrato che questo giocatore svolge un ruolo chiave nello schema tattico che Leko ha cucito addosso ai suoi. Il tecnico lo schiera in posizione abbastanza defilata ma a ridosso delle due punte, cosi da garantirgli lo spazio per imbeccare i compagni. E proprio l’ottima visione di gioco è uno dei maggiori punti di forza di questa mezz’ala atipica: al minuto 14 un illuminante passaggio taglia fuori la difesa francese e spalanca la porta a Wesley, il brasiliano segna però in fuorigioco.

Sono solo le prove generali per il goal che effettivamente arriva 25 minuti dopo. Sempre da sinistra, Vanaken legge in anticipo il movimento di Wesley e lo serve con un cross perfetto, solo da spingere dentro. Il belga è sempre nel vivo del gioco, sia in fase offensiva dove prova più volte la conclusione, sia in quella di ripiegamento, dove è bravo a far valere i suoi 194 cm di altezza, con interventi sempre puntuali. In particolare, il colpo di testa è un’arma letale che sa sfruttare alla grande, soprattutto da calcio piazzato, dove fa valere tutta la sua fisicità.

FUTURO

Dopo l’importante risultato di ieri, la testa è già al campionato, con la trasferta in casa del St. Truidense VV. Vanaken vuole riconfermarsi a livelli importanti sia in patria che in Europa, obiettivo in condivisione con i compagni. In primis vuole conquistare il secondo titolo consecutivo e il sedicesimo della storia del club. Inoltre, Hans proverà già dalla prossima giornata a servire i compagni per prendersi la prima posizione nella classifica europea degli assistman, anche se la concorrenza è davvero spietata: Jadon Sancho e Suso  sono pronti a rispondere nei match casalinghi con Hertha Berlino e Sampdoria.

In Europa, invece, l’obiettivo è quello di centrare il terzo posto del girone ai danni del Monaco. Vanaken vuole assolutamente tornare in Europa League, competizione in cui riesce a esprimersi al meglio, come già dimostrato in passato. A 26 anni ha la maturità giusta per trascinare la squadra più avanti possibile in un percorso assai tortuoso. Il destino del Brugge passerà tutto dalla gara in Francia, dove servirà il meglio che il repertorio tecnico e fisico di Vanaken possa offrire.

 

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generico

ULTIM’ORA – Ansia Sassuolo: Berardi esce per infortunio contro il Verona

Pubblicato

:

Sassuolo berardi

Sfortunatissimo Domenico Berardi in Hellas Verona-Sassuolo. Il fuoriclasse neroverde è rientrato oggi da un lungo infortunio che gli aveva fatto saltare sei gare, ma è stato costretto al cambio per un nuovo infortunio. Dopo un rilancio errato di Montipò, Berardi ha controllato il pallone con il petto, ma ha poggiato male il piede al terreno e ha subito chiesto il cambio. La paura più grande è che si tratti di un problema al tendine d’Achille. Chiaramente serviranno accertamenti.

Continua a leggere

Generico

Le parole di Baroni e Carnevali prima di Verona-Sassuolo

Pubblicato

:

Marco Baroni, allenatore dell'Hellas Verona - Serie A

Tra le partite più delicate di questo 27° turno di Serie A c’è indubbiamente il lunch match tra Verona Sassuolo, appaiate in classifica, ma con stati d’animo profondamente differenti. Nel pre-gara, ai microfoni di Sky Sport, si sono espressi al riguardo Marco Baroni, allenatore dei gialloblù, e Giovanni Carnevali, amministratore delegato dei neroverdi.

LE PAROLE DI BARONI

MASSIMA ATTENZIONE – “Dovremo affrontare tutti insieme questa partita, sia coloro che partono titolari, sia quelli che entreranno a gara in corso. Servirà un’attenzione massima per cento e passa minuti, il Sassuolo è conscio del momento che sta vivendo, ma rimane una squadra con grandi possibilità tecniche”.

TUTTE FINALI – “Da qui a maggio tutte le nostre partite saranno delle finali, e la squadra dovrà essere capace di restare sempre dentro la gara, mostrando compattezza anche mentale. Match come questi si risolvono spesso per le piccole cose, e dovremo essere in grado di curare anche i minimi dettagli”.

RESTARE IN PIEDI E CORRERE – “La squadra ha creato le condizioni per restare in piedi in un momento non facile. Adesso dobbiamo iniziare a correre per raggiungere ciò che sembrava impossibile”.

LE PAROLE DI CARNEVALI

BALLARDINI – “In un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, Ballardini è il profilo adatto per dare la scossa giusta. La squadra ha dei valori, ma indubbiamente ha anche delle carenze; siamo fiduciosi nel fatto che il nuovo allenatore riuscirà a portarci ciò che è mancato prima”.

SERENITÀ – “Continuerò a presenziare agli allenamenti senza stravolgere nulla. Dobbiamo mantenere la serenità e l’equilibrio che non devono mancare in momenti come questo”.

BERARDI – “In undici stagioni di Serie A ci era già capitato un momento come questo, e chiamando Iachini quest’ultimo riuscì a portarci qualcosa di importante. Il ritorno in campo di Berardi può darci tanto anche all’interno dello spogliatoio, è il nostro campione ed è con lui che abbiamo portato a casa risultati e punti. Speriamo rientri in condizione nel miglior modo possibile”.

Continua a leggere

Generico

Tempo di rinnovi in casa Genoa: si lavora per Bani e Badelj

Pubblicato

:

Mattia Bani Genoa Serie A

Il Genoa continua a lavorare sul fronte rinnovi, per blindare i suoi uomini più importanti e confermare la spina dorsale della squadra a disposizione di Alberto Gilardino. Domani sera i rossoblù sono attesi dal crash test di nome Inter. Il Grifone, tuttavia, è nella ristretta élite di squadre che sono riuscite a fermare i nerazzurri in questa stagione. Ma ora l’Inter è in piena ascesa e sembra inarrestabile.

Gilardino tenta l’azzardo e lo farà con due giocatori freschi di rinnovo. Johan Vasquez, importante difensore mancino, e Morten Frendrup, tuttocampista dedito al sacrificio, hanno recentememte rinnovato. Rispettivamente il messicano fino al 2027 e il danese fino al 2028. Dopo queste nuove leve (Vasquez è classe 1998, Frendrup è 2001), i liguri pensano anche allo zoccolo duro di maggiore esperienza. I prossimi nomi sul tavolo, infatti, sono quelli di Badelj e Bani (classe 1989 e 1993), che rappresentano la componente esperta della squadra.

Tuttosport spiega che con Bani è pronto già un accordo fino al 2026. Mentre con Badelj si dovrà ancora discutere, in previsione di giugno 2025 o 2026. Sono da valutare, inoltre, anche le situazioni di Ekuban e Strootman, in scadenza il prossimo giugno. La cosa certa è che il Genoa prosegue sulla strada della continuità di uomini, dopo la promozione dello scorso anno e il buonissimo lavoro che il Grifone sta facendo in questa stagione.

Continua a leggere

Generico

LeBron James nella leggenda: superati i 40.000 punti in carriera

Pubblicato

:

LeBron James Los Angeles Lakers

LeBron James sempre più una leggenda del basket mondiale. Il numero 6 dei Los Angeles Lakers, nella notte italiana, ha infranto un altro record diventando il primo cestista nella storia dell’NBA a superare i 40.000 punti in carriera.

Nel corso della scorsa stagione, contro gli Oklahoma City Thunder è diventato il migliore marcatore della storia della Lega, superando Kareem Abdul-Jabbar e fissando il nuovo tetto di punti momentaneo a 38.390. Questa notte, contro i Denver Nuggets campioni in carica, LeBron James ha infranto la barriera dei 40.000 punti. Al termine dei 48′ di gara, infatti, il suo range è di 40.017.

Tutto il mondo si sta complimentando con questa icona sempreverde e leggendaria dell’NBA, che alla sua 21ª stagione da professionista e dopo aver superato da poco i 39 anni (è nato il 30 dicembre 1985), continua a fare scuola.

Inutile dire che questa statistica sembra a sua volta irraggiungibile. E, ad ora, sembra davvero impossibile pensare ad un cestista che possa superarlo. Tuttavia, a primo impatto sembrava esserlo anche il record di Abdul-Jabbar. Record rimasto invalicato per quasi 40 anni: dall’aprile 1984 fino al febbraio 2023, prima che LeBron James lo agganciasse.

Per ora, King James si riserva un posto in solitaria nel club di tutti coloro che hanno fatto 40.ooo o più punti in NBA. Cioè soltanto lui nella storia.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969