Connect with us

Flash News

Verso Empoli-Milan, due dubbi di formazione per Pioli

Pubblicato

:

Pioli

Stefano Pioli non vuole abbassare la guardia nella trasferta di Empoli, alla luce dell’imminente tour de force che attende il Milan (che dovrà giocare 12 partite prima della pausa per il mondiale) e degli infortuni durante la pausa per le nazionali: nella conferenza stampa odierna, l’allenatore emiliano ha infatti detto:

Non ho modo di fare esperimenti ora e finché vedrò una squadra che crea e sta bene in campo non c’è necessità di cambiare“.

Sembra quindi scontato l’utilizzo del consolidato 4-2-3-1, tra certezze e ultimi ballottaggi. Oltre al ritorno di Rafael Leao dopo la squalifica, l’allenatore rossonero potrà sicuramente contare su Olivier Giroud, alla decima presenza consecutiva da titolare (anche e causa dei problemi fisici di Origi e Rebic) e su Charles De Ketelaere, che a piccoli passi si sta ambientando nel nostro calcio e si sta profilando come il titolare alle spalle della punta: Pioli ha confermato di non voler rinunciare alla tanta qualità a disposizione nel ruolo, escludendo quindi l’inserimento dal 1′ di un trequartista atipico come Krunic.

A centrocampo dovrebbe riposare Bennacer e potrebbe toccare a Tommaso Pobega, reduce dalle due presenze in nazionale. Definiti anche i sostituti degli infortunati Maignan e Theo Hernandez: toccherà a Ciprian Tatarusanu e Fodé Ballo-Touré non far rimpiangere i due titolarissimi.

Gli unici dubbi per Pioli, stando a quanto riporta calciomercato.com, riguardano la fascia destra: nel reparto avanzato Alexis Saelemaekers è in netto vantaggio su Messias per la casella di esterno destro, mentre dietro Davide Calabria sta ancora smaltendo il problema rimediato contro il Napoli ed è probabile che parta dalla panchina. Al suo posto è possibile che non sia impiegato Dest, ma che si possa avere un ritorno al passato per Pierre Kalulu, che aveva timbrato le prime presenze al Milan in questo ruolo. In questo caso toccherebbe quindi a Simon Kjaer affiancare Tomori al centro della difesa.

La probabile formazione (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Kjaer, Tomori, Ballo-Touré; Pobega, Tonali; Saelemaekers, De Ketelaere, Leao; Giroud.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Luis Enrique: “Oggi è un giorno speciale, mia figlia avrebbe compiuto 13 anni”

Pubblicato

:

Dove vedere Spagna-Costa Rica

È un giorno molto importante per la Spagna e per il suo ct Luis Enrique. Nel giorno della fondamentale sfida contro la Germania, Xana Enrique, figlia del ct deceduta all’età di 9 anni per un osteosarcoma, avrebbe compiuto 13 anni. Enrique ha voluto ricordare sua figlia tramite un post sul suo profilo Instagram:

“Oggi si gioca solo contro la Germania, è un giorno speciale anche perché è il compleanno di Xana che avrebbe compiuto 13 anni. Amore, ovunque tu sia, tanti baci. Trascorri un gran giorno, ti amiamo”

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Bayern Monaco su Kane, ma il Tottenham vuole blindarlo: le ultime

Pubblicato

:

kane

15 reti in 30 presenze. Fino ad ora, questo è il bottino stagionale di Harry Kane tra Tottenham e Nazionale Inglese. L’attaccante classe ’93 sta letteralmente trascinando gli Spurs, che attualmente occupano il quarto posto in Premier League. Per questo motivo, il club allenato da Antonio Conte certamente non vorrà privarsi del suo numero 10 e starebbe pensando ad un possibile rinnovo di contratto.

Per la cronaca, Kane è in scadenza il 30 Giugno 2024 e molti top club europei si starebbero già muovendo sulle sue tracce. Tra questi c’è il Bayern Monaco. La squadra 32 volte campione di Germania sarebbe alla ricerca di un sostituto di Robert Lewandoski, che in estate ha detto addio alla Bundesliga per accasarsi al Barcellona.

Per scongiurare la possibilità di vedere Kane con la maglia dei bavaresi, dunque, gli Spurs sarebbero pronti a dare inizio alle trattative per il prolungamento di contratto che, con molta probabilità, si apriranno al termine dei Mondiali in Qatar.

 

 

Continua a leggere

Calciomercato

Calciomercato Juve, il Tottenham interessato anche McKennie

Pubblicato

:

Juventus Estupinan

Dopo gli acquisti di Kulusevski e Bentancur nella scorsa sessione di mercato invernale, il Tottenham sembra ancora intenzionato a bussare alla Juventus per rafforzare la sua squadra: come riporta l’edizione odierna del Sunday Express, la squadra di Antonio Conte sarebbe alla ricerca di un centrocampista dinamico e avrebbe individuato nello statunitense il profilo ideale.

La sensazione è che la trattativa possa andare in porto, dal momento che la Juventus non considera assolutamente incedibile McKennie (soprattutto dopo l’esplosione di Fagioli e Miretti) e con un’offerta di 20-25 milioni di euro metterebbe a bilancio una buonissima plusvalenza.

Continua a leggere

Flash News

Agnelli coccola Fagioli e Miretti: “Sono risparmi”

Pubblicato

:

Juventus

Intervenuto all’interno della tavola rotonda sul tema delle seconde squadre organizzata all’Allianz Stadium prima della partita della Juventus Next Gen contro il Mantova, Andrea Agnelli ha commentato l’esperienza della sua squadra: 

“Il progetto seconde squadre aiuta anche un club nella sostenibilità. Si parla sempre di Fagioli e Miretti (di cui sono orgoglioso) che hanno esordito in Nazionale maggiore, ma bisogna soffermarsi anche dei ragazzi della Juventus in pianta stabile in Under 20, perché da lì c’è la base. Grande merito del progetto va a Billy Costacurta, perché ha spinto molto per realizzarlo. Il primo anno era stranissimo perché i giovani non capivano dove fossero, ma dopo 4/5 sconfitte sono andato al campo a parlargli per ricordargli che sono alla Juventus“.

Il presidente della Juventus ha ricordato il percorso che devono compiere i ragazzi:

“Non conta la categoria, tutti sono la Juve. Sapevamo che ci sarebbero voluti anni per vedere i frutti: Miretti l’anno scorso ha giocato in Primavera, in Under 23 e in Prima squadra. A lui non interessava dove giocasse, perché è da noi da tempo. Il problema è quando si prende un giocatore da fuori in Under 17, lui va accompagnato per fargli capire di che cosa fa parte”.

Agnelli rimane orgoglioso del progetto intrapreso, consapevole che se ben organizzato porterà a un risparmio non indifferente:

“Con le seconde squadre si tengono i migliori giocatori e si coltivano. Se la nostra squadra però dovesse retrocedere, sciogliamo nell’acido il progetto, perché i costi sono paragonabili a quando hai 50 prestiti. Il tema però non è quello, ma il fatto che il costo della prima squadra si è abbassato: Fagioli e Miretti sono risparmi”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969