Connect with us

Calcio Internazionale

Pioli avverte: “Il cambio in panchina del Chelsea ci ha dato problemi”

Pubblicato

:

Pioli

Stefano Pioli è stato intervistato in esclusiva su Prime Video e si è pronunciato sull’importante impegno europeo di stasera contro il Chelsea, lasciando inoltre qualche importante dichiarazione su suoi giocatori, tra cui Ibra, Leao, Tonali e Giroud.

Contro il Chelsea? Servono tecnica e giusta mentalità. L’esperienza che abbiamo fatto in Champions la scorsa stagione, contro grandissimi avversari, è stata un debutto così emozionante e stimolante ma altrettanto difficile contro una grande squadra. Ci ha visto crescere. Vedo i miei giocatori sicuramente più consapevoli e sicuramente più completi dal punto di vista mentale”. 

Mister Pioli si è anche soffermato sul cambio in panchina del Chelsea, che vede come nuovo tecnico Graham Potter:

È un allenatore moderno che cerca di attuare un calcio aggressivo, dinamico, propositivo. Il cambio di allenatore, inaspettato, ha creato anche a noi qualche difficoltà perché avremo solo due partite da studiare. Ma da un lato meglio, abbiamo meno lavoro da fare. Solo due partite. I giocatori del Chelsea hanno tutti grandi qualità e un grande livello tecnico per cui ci aspetta sicuramente una partita complicata”.

Ha poi parlato delle differenze tra Serie A e Premier League:

Solo due cose sono diverse: i campi dove giochiamo che ti permettono di giocare un calcio di alto livello, sia a livello tecnico sia a livello di ritmo. E gli arbitraggi sono diversi. Si fischia di meno, si protesta di meno e quindi l’intensità e i ritmi della partita sono alti”.

Poi su Giroud:

Non è solamente un grande giocatore e un grande campione ma è una persona di uno spessore incredibile. Quando c’è stata la prima videochiamata, prima che arrivasse qua, sia io che Maldini che Massara abbiamo avuto subito la sensazione di avere di fronte un profilo di alto livello, che avrebbe fatto crescere il livello di tutta la squadra”.

Parlando di Leao:

I suoi atteggiamenti, il suo ciondolare e la sua smorfia di sorriso sul viso non corrisponde invece al Rafael che c’è dentro. Un ragazzo molto intelligente, molto sensibile. A me piace tanto perché ascolta. Gli consiglio tutti i giorni di non accontentarsi mai perché chi ha il potenziale che ha lui, deve sfruttarlo al massimo per poi veramente arrivare sul tetto del mondo”.

Su Sandro Tonali:

È un ragazzo che sta raggiungendo livelli altissimi. È sempre disponibile, sereno, sorridente“.

E su Ibrahimovic, su cui non ha fatto mancare gli elogi:

Per me il numero uno. Un campione di mentalità, di tecnica, di competitività e poi ho scoperto una persona molto intelligente e molto simpatica. Si è dovuto calare in una realtà dove la squadra non aveva mai vinto, dove i giovani andavano migliorati e stimolati, coccolati a volte. E lui lo ha fatto con una sensibilità e con un’intelligenza incredibile. Mi auguro di poterlo ritrovare a gennaio in campo”.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Nuova panchina per Roberto Martinez? Il Messico su di lui

Pubblicato

:

Messico

Dopo i sei anni da commissario tecnico del Belgio, conclusi senza trofei e con la grande delusione dell’eliminazione ai gironi nei Mondiali in Qatar (che l’hanno portato alle dimissioni), Roberto Martinez potrebbe ripartire subito da un’altra Nazionale. Secondo quanto riporta Record il Messico avrebbe trovato nell’allenatore catalano il profilo ideale per costruire una squadra competitiva nei prossimi Mondiali casalinghi del 2026, dopo la bruciante eliminazione ai gironi con Argentina, Polonia e Arabia Saudita che anche in questo caso ha costretto alle dimissioni dell’allenatore, il Tata Martino.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La probabile formazione dell’Inghilterra: un ballottaggio in attacco

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la brillante vittoria contro il Galles, Southgate sembra orientato a confermare contro il Senegal il 4-3-3 che ha soddisfatto i tifosi inglesi e a riproporre alcuni giocatori che hanno riposato nella partita di martedì sera. Il ballottaggio principale riguarda le ali che assisteranno Kane, con Saka, che era rimasto in panchina contro il Galles dopo le buone prestazioni con Iran e Stati Uniti, Rashford e Foden, autori dei gol nell’ultima partita, che si spartiranno i due posti rimanenti: uno di loro rimarrà in panchina e secondo Sky Sports il giocatore dell’Arsenal è in vantaggio.

Pochi dubbi per quanto riguarda difesa e centrocampo: Southgate presenterà la retroguardia di fiducia composta da Shaw, Maguire, Stones e Trippier davanti a Pickford e il centrocampo dinamico con Rice, Henderson e la stellina Bellingham, protagonista di un eccellente mondiale finora.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Pickford; Trippier, Stones, Maguire, Shaw; Henderson, Rice, Bellingham, Saka, Rashford, Kane.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Chelsea ci prova per Dumfries: il commento del calciatore

Pubblicato

:

Olanda Dumfries

Denzel Dumfries ha offerto prestazioni di gran livello fino a questa fase di Mondiale e non sono mancate voci di mercato. In particolare il Chelsea apprezza le qualità del calciatore.

L’olandese viene da un gol e due assist nella vittoria per 3-1 contro l’USA. A The Athletic ha commentato l’interesse dei Blues: “Essere accostati al Chelsea è un grande complimento. Anche indossare ogni volta la maglia dell’Inter, però, lo è. Per il momento rimango concentrato sulla Nazionale e sui nerazzurri”.

Queste le parole di Dumfries arrivato dal PSV la scorsa estate per 14 milioni di euro e ha un contratto valido fino al 2025. Questo venerdì l’Olanda giocherà contro l’Argentina, vincitrice nella giornata di ieri contro l‘Australia, nei quarti di finale del Mondiale.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rodriguez loda Juric: “Grazie a lui sono rinato”

Pubblicato

:

Dove vedere Torino-Sassuolo

Ricardo Rodriguez, impegnato nella sua missione Mondiale con la Svizzera, ha parlato ai microfoni svizzeri di RSI.

LE PAROLE DEL CALCIATORE

Il calciatore ha mostrato una forma invidiabile in Nazionale avendo giocato in tutte e tre le partite del girone per intero. Queste le parole del difensore classe ’92:Sto molto bene. In questi ultimi anni con Juric ho lavorato tanto e adesso mi sento bene. Se al Mondiale gioco grandi partite è anche merito di Juric“.

Rodriguez lancia anche la sfida al Portogallo: “Ce la possiamo giocare alla pari: crediamo nella vittoria. Contro la Serbia ci siamo detti di non mollare e abbiamo rimontato”.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969