Connect with us
Pioli sul rientro di Maignan: "Non sappiamo quando potrà rientrare, non a breve"

Flash News

Pioli sul rientro di Maignan: “Non sappiamo quando potrà rientrare, non a breve”

Pubblicato

:

Milan

Queste le parole di Stefano Pioli in conferenza stampa alla vigilia di Salernitana-Milan, in programma domani alle 12:30 all’Arechi di Salerno:

Siamo in una situazione anomala, è la prima volta che c’è una sosta in questo periodo. La cosa più importante sarà ricominciare bene domani, abbiamo finito con una vittoria e dobbiamo ripartire con la stessa voglia e atteggiamento, serviranno tanti punti per la corsa scudetto. Il responsabile sono io di quello che non ha funzionato nella prima parte. Non possiamo analizzare i singoli infortuni, ma stiamo lavorando per fare in modo che diminuiscano”. 

Sulla condizione fisica e mentale della squadra: “Siamo orientati sulla partita di domani, ho visto la voglia di giocare nei miei giocatori. Abbiamo recuperato qualcuno, abbiamo avuto infortuni e dovremo migliorare in questo. La prossima settimana ne recupereremo altri. Ci siamo focalizzati su alcuni aspetti tattici da migliorare durante la pausa. Giocheremo tante partite consecutive, la squadra sta bene fisicamente e mentalmente. Conta la condizione fisica, ma farà tanto l’aspetto del gioco e l’atteggiamento. Ci siamo focalizzati su cinque situazioni nella sosta: una riguarda la compattezza”.

Sui Giroud e Theo Hernandez: “Stanno bene mentalmente e fisicamente. In questi giorni hanno smaltito la delusione del Mondiale e saranno disponibili. Ho fatto loro i complimenti perché hanno dimostrato di essere giocatori di livello internazionale, erano molto contenti di tornare”. 

Sul rientro di Maignan e Adli: “In questo momento non sappiamo quando potrà rientrare Maignan, non possiamo forzare e spingere. Sicuramente non tornerà a breve. Non rispondo su ciò che dicono dalla Francia di Maignan, la cicatrice c’è e non possiamo forzare. Abbiamo il numero giusto di giocatori per affrontare gli impegni, adesso conta far bene domani. Adli ha alzato il suo livello giocando nelle amichevoli. Ha fatto buone cose, altre meno. Deve crescere, ma faccio affidamento su di lui nonostante ci sia concorrenza in quella posizione. Valuto di volta in volta in base a chi sta meglio”. 

Sugli obiettivi futuri del Milan: “Noi non dobbiamo fare la rincorsa su nessuno, ma su noi stessi. Sappiamo che servono tanti punti per vincere lo scudetto. Servirà spingere tanto e vincere le partite. Dobbiamo pensare alla partita di domani e non andare troppo avanti. Domani sarà una partita difficile in un ambiente caldo, la nostra dovrà essere una grande prestazione. Siamo in corsa sui nostri obiettivi, vogliamo vincere qualcosa. L’anno scorso siamo entrati nella storia e per rimanerci dobbiamo continuare a vincere. Se vogliamo ritenerci vincenti dobbiamo provare a vincere anche quest’anno. Abbiamo tanta fame. Leao fa gol e giocate decisive, ad esempio, ma ha vinto un solo titolo. Nel 2023 vorremmo alzare il livello e crescere singolarmente e collettivamente. Abbiamo margini di crescita, tanti giocatori hanno ancora qualcosa da tirare fuori. Dobbiamo avere la voglia di vincere e di dare il massimo ogni giorno, solo così potremmo essere ambiziosi”.

Su Rebic e Origi: “Rebic e Origi non staranno fuori per molto, il club è attento per cercare di migliorare la rosa se ce ne sarà la possibilità”.

Su De Ketelaere: “La preparazione in Belgio di De Ketelaere ha influito dopo le prime partite. Adesso sta bene e mi aspetto miglioramenti”.

Sulla formazione di domani: “Domani giocherà Tatarusanu, è un portiere esperto e mi fido di lui, così come di Mirante. Giroud sta bene, al Mondiale non ha giocato molto perché veniva sostituito presto. C’è Lazetic e De Ketelaere che si sta allenando bene”. 

Sulla Salernitana: “Non ho dubbio sull’aspetto mentale della squadra. Incontreremo una squadra che crea difficoltà a tutti. L’affronteremo al massimo, in alcuni momenti dovremo essere compatti anche difensivamente. Sono convinto che possiamo fare una grande partita. La partita di domani dà stimoli. Dopo una sosta è normale che ci siano insidie, l’avversario creerà difficoltà, ma siamo convinti di fare una buona partita. Ci sono insidie che valgono per tutti, chi ha giocato a calcio sa quanta differenza c’è nel preparare amichevole e gare ufficiali. Sto seguendo i campionati che sono ricomiciati, alcune squadre sono ripartite meglio e altre no. Finalmente si torna a giocare e da domani potremmo trarre indicazioni su quello che possiamo fare”. 

Su Inter-Napoli: “Inter-Napoli è importante, ma non decisiva, ci sono tante partite. Noi non dobbiamo guardare gli altri, dobbiamo pensare a noi ed essere competitivi. Domani saremo i primi a giocare”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Stankovic nel post gara: “Ci siam presentati bene. Testa alla prossima”

Pubblicato

:

Sampdoria

Dopo la vittoria ad inizio mese contro il Sassuolo, non è arrivato quel cambio di passo in casa Sampdoria. Quattro sconfitte consecutive in campionato, tra cui l’ultima maturata stasera contro l’Atalanta per 2-0. Nel post gara, a Sky Sport, ha parlato l’allenatore dei blucerchiati Dejan Stankovic, che guarda con ottimismo al futuro:

LA PARTITA –Ci siamo presentati bene, organizzati, cerando qualche palla nel primo tempo. Poi è arrivato il loro gol in una situazione che non mi aspettavo, potevamo sicuramente fare meglio. Dopo ci siamo riorganizzati, i ragazzi hanno dato tutto. In questo momento non basta, archiviamo questa partita voltando pagina e pensiamo già alla prossima. Abbiamo accettato il rischio di giocare uno contro uno perché loro hanno qualità per punirti anche se difendi più basso. La nostra prestazione è stata dignitosa, sono contento dei ragazzi che sono entrati assaggiando la Serie A. Mi porto a casa quello insieme a tante cose da migliorare“.

SALVEZZA –Abbiamo dignità e orgoglio, prima o poi girerà dalla parte nostra. In questo momento è così, siamo in difficoltà. Io credo nel lavoro, nel mio staff e nei miei tifosi. Non voglio mollare, sarebbe troppo facile. Non mi nascondo dietro le prestazioni, cerchiamo di dare il massimo anche se per il momento non basta“.

Continua a leggere

Flash News

La felicità di Lookman: “Gasp grande manager, duro ma giusto”

Pubblicato

:

Atalanta

Autore del secondo gol della sfida, nonché il quinto segnato in questo 2023, più di chiunque altro in Europa. Ademola Lookman si sta rivelando un giocatore provvidenziale per l’economia dell‘Atalanta che è uscita vittoriosa tra le mura amiche contro la Sampdoria. L’attaccante ex Leicester e Lipsia ha parlato ai microfoni di DAZN nel post partita, con uno speciale ringraziamento:

I TIFOSI –I tifosi sono straordinari: cantano sempre per oltre 90 minuti in ogni gara“.

OBIETTIVI –Conta la squadra, non il singolo. Sono più concentrato nel migliorarmi nei minimi dettagli per dare il miglior contributo alla squadra”

GASPERINI –Un grande manager, duro ma giusto, mi ha aiutato a vedere il gioco da un altro punto di vista“.

Continua a leggere

Calciomercato

Inizia l’era post-Skriniar: l’Inter osserva con interesse Lindelof

Pubblicato

:

Milan Skriniar sarà a giugno un nuovo giocatore del PSG terminando così l’avventura con l’Inter dopo sei anni. Nonostante i parigini vogliano tentare di anticipare l’arrivo dello slovacco già a gennaio, con diversi rifiuti vista l’offerta economica insufficiente, i nerazzurri stanno già tutelandosi andando alla ricerca di un suo sostituto stando a quanto riportato da Sky Sport.

Nelle scorse settimane, il difensore della Roma Chris Smalling sembrava in pole position per cogliere l’eredità di Skriniar, ma in questi giorni si stanno intensificando in contatti tra il suo entourage e la Roma per il prolungamento del contratto, in scadenza in questo giugno.

Ecco dunque che arrivano altre alternative. La prima è Tiago Djalò, portoghese classe 2000 del Lille ricercato anche dal Napoli, ma partirà solo a giugno anche se il cartellino, intorno ai 15 milioni, è accessibile alle casse dell’Inter. Chi sta emergendo nelle ultime ore è Victor Lindelof che sta avendo un ruolo sempre più marginale nel Manchester United. Per questo motivo gli inglesi sono aperti solo alla cessione a titolo definito, mentre l’Inter è aperta al prestito.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Romain Faivre si trasferisce al Lorient: era stato cercato dal Milan

Pubblicato

:

Caen

Romain Faivre è un nuovo giocatore del Lorient. L’eclettico trequartista, classe 1998, lascia l’Olympique Lyon a causa del poco minutaggio concessogli in questa prima parte di stagione, soprattutto dall’avvento di Laurent Blanc, e giocherà con i bretoni fino a fine stagione.

Il trasferimento è stato finalizzato con la formula del prestito, come annunciato dai due club. In passato era stato cercato dal Milan, soprattutto lo scorso anno quando Favire indossava ancora la maglia del Brest, salvo poi lasciare proprio in direzione Lione che lo pagò ben 15 milioni di euro.

Per l’ex canterano del Monaco, c’è adesso l’opportunità Lorient per avere più spazio e dimostrate il suo talento sopraffino.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969