Connect with us

Flash News

Pioli: “Vittoria difficile. Ho un gruppo di qualità e spirito”

Pubblicato

:

Pioli

Stefano Pioli, ai microfoni di DAZN, ha analizzato la prova vincente del Milan che ha spazzato via il Monza per 4-1 a San Siro. Nonostante un sostanzioso turnover il Milan ha risposto presente lasciando soddisfatto anche il tecnico. Le sue parole sul match:

“Una vittoria difficile, contro una squadra che gioca bene. Potevamo gestire meglio la palla, ma va bene così. La squadra ha cominciato bene la partita, rischiando poco e costruendo molto. Abbiamo commesso qualche errore, che non ci ha consentito di controllare bene la partita. A me non piace il termine turnover: i miei giocatori sanno che ho tanta fiducia in loro e, senza qualche infortunio, avrei fatto più rotazioni. Stiamo giocando tanto, ho un gruppo con spirito e qualità e quindi non è turnover. Tutti sono pronti, perché si stanno allenando in modo splendido”.

L’allenatore campione d’Italia ha speso poi belle parole per i due trequartisti, Diaz e de Ketelaere. I due attraversano due periodi opposti ma la cosa non sorprende Pioli:

“Il centro-destra è la posizione dove gli piace di più agire. Quando sta bene, si vede: ha grande gamba e gli avversari se ne accorgono. Speriamo che il suo affaticamento non sia nulla di grave, così come il problema di Dest. Già martedì abbiamo un partita importante. Brahim è il terzo anno che è con noi, Charles è con noi da qualche mese. Inoltre è entrato a freddo. Ha qualità e deve credere di poter incidere sulla nostra fase offensiva. Sa di poter fare di più, ma è in un percorso che necessita di tempo. Contando le sue potenzialità, può arrivare a livelli alti”.

Sempre in conferenza stampa Pioli ha risposto alle domande sul dualismo tra le due punte. Origi, ora, è finalmente entrato in forma potrà permettere a Giroud di tirare il fiato in qualche partita. L’allenatore ha disegnato così il quadro per i due centravanti:

“Giroud e Origi hanno caratteristiche diverse, sono contento di entrambi e sono contento per Divock che si è sbloccato. Ho due centravanti molto forti, spero di averli spesso entrambi a disposizione per mettermi in difficoltà nelle scelte. Ho bisogno di tanti giocatori forti, dello spirito giusto e dobbiamo assolutamente insistere su questa strada. Divock ha la caratteristica di ripartire, mentre magari Oli ha qualità diverse in altre situazioni”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Perugia-Spal, le formazioni ufficiali: De Rossi cambia 5 giocatori rispetto al Modena!

Pubblicato

:

Perugia-Spal, quanti cambi per De Rossi!

Alle 15 andrà in scena Perugia-SPAL, match valido per la sedicesima giornata di Serie BI padroni di casa si presentano in un buon stato di forma, con 3 risultati positivi negli ultimi 3 incontri. Gli ospiti, invece, arrivano da 3 sconfitte di fila. Castori ripropone da titolare il capitano Rosi e punta sull’ultimo match winner Olivieri per l’attacco, mentre De Rossi rivoluziona la squadra dopo l’ultima sconfitta nel derby contro il Modena per 3-2. La partita mette in palio punti pesanti in ottica salvezza, ma in un certo senso anche per un’eventuale rimonta playoff, con la SPAL a 7 lunghezze e il Perugia a 10 dall’ottavo posto occupato dal Südtirol.

LE FORMAZIONI TITOLARI

PERUGIA (5-3-2): Gori; Casasola, Curado, Rosi, Sgarbi, Paz; Santoro, Bartolomei, Kouan, Olivieri, Melchiorri.

SPAL (3-5-2): Alfonso; Meccariello, Varnier, Peda; Tripaldelli, Proia, Esposito, Zanellato, Tunjov; Moncini, Finotto.

Continua a leggere

Calciomercato

Il Napoli pensa a due giocatori dell’Udinese: i nomi

Pubblicato

:

Napoli

Il Napoli programma già il mercato di gennaio. L’obiettivo è quello di rinforzare una rosa che fino alla sosta per Qatar 2022 ha fatto il massimo, con il primo posto in campionato a otto lunghezze dal Milan e gli ottavi di Champions League. Per regalarsi una seconda parte di stagione all’altezza della prima, Giuntoli ha messo nel mirino due giocatori dell’Udinese.

Il primo nome è quello di Lazar Samardzic, che è sbocciato sotto la gestione di Sottil. Mezzala offensiva, il tedesco classe 2002 ha siglato tre reti in questo campionato in quattordici presenze, ma solo quattro volte è partito dall’inizio. L’ultima rete è stata segnata proprio contro il Napoli, nel match prima della sosta.

Il secondo obiettivo del Napoli è Simone Pafundi, trequartista di sedici anni già chiamato da Mancini in Nazionale in occasione delle ultime convocazioni. Una sola presenza in Serie A, ma un futuro che potrebbe essere molto importante.

A riportare la notizia è TuttoUdinese.

Continua a leggere

Flash News

Modena-Venezia, le formazioni ufficiali: torna Bonfanti a guidare i canarini

Pubblicato

:

Bari

Il Modena affronterà il Venezia al Braglia per continuare la striscia positiva delle ultime due settimane. La squadra di Tesser ha vinto contro Parma e Spal nei due derby che gli hanno permesso di tornare al decimo posto della classifica. Il Venezia invece è in piena zona retrocessione ed è però reduce da due vittorie consecutive. Per i canarini recupera Bonfanti , mentre è confermato Tremolada insieme a Falcinelli, complice anche la squalifica di Diaw. Nei lagunari, in attacco Pohjanpalo affianca Pierini mentre in porta Bertinato sostituisce ancora l’infortunato Joronen.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Modena (4-3-2-1) Gagno; Oukhadda, Silvestri, Cittadini, Renzetti; Magnino, Gerli, Armellino; Tremolada, Falcinelli; Bonfanti. All. Tesser

Venezia (3-5-2) Bertinato; Wisniewski, Ceccaroni, Ceppitelli; Haps, Busio, Crnigol, Tessmann, Zampano; Pohjanpalo, Pierini. All. Vanoli

Continua a leggere

Calciomercato

Sabiri: “Al Mondiale per fare la storia. Al momento sono della Samp”

Pubblicato

:

Sabiri

La sorpresa più bella di questo Mondiale è certamente il Marocco, approdato ai quarti di finale dopo aver eliminato la Spagna ai rigori. Il prossimo avversario sarà il Portogallo di Cristiano Ronaldo, ma Sabiri e compagni non hanno paura e continuano a sognare in grande. Intervistato dal Corriere dello Sport, il centrocampista della Sampdoria ha toccato vari temi, tra cui una voce di mercato che lo vedrebbe alla Fiorentina. Ecco alcuni estratti delle parole di Sabiri:

IL MOMENTO DEL MAROCCO – “È un momento storico per l’Africa e per il mondo arabo. Era ora. Siamo contenti. Ci eravamo confrontati prima della partita. Eravamo convinti che la Spagna si potesse eliminare. L’obiettivo era raggiungere i rigori e l’abbiamo
ottenuto“.

UN GRUPPO PARTICOLARE – “È particolare il nostro gruppo, vero. Ma il nostro sangue è quello. Se voi siete italiani, rimanete italiani anche se nascete in Marocco giusto? Non c’entra nulla il posto in cui cresci se i tuoi genitori, le persone che ti danno la vita, ti trasmettono i valori e la cultura della loro terra. È un marchio che ti rimane dentro. Noi per questo siamo qui, per fare la storia del nostro Paese”.

LE PARTITE SALTATE CON LA SAMPDORIA – “Ero infortunato. C’è stato anzi il rischio che non potessi neppure partecipare al Mondiale. Ma ho lavorato duro, con tanta fisioterapia. In Italia tanti pensavano che la lesione fosse finta ma la società conosce la verità. Ho anche inviato foto della risonanza magnetica allo staff medico per dimostrarlo. Anche qui in Qatar non gioco con continuità per questa ragione. Non sto bene. Sento dolore dopo 15-20 minuti, come è successo contro il Canada. Ma resisto”.

IL CT REGRAGUI – “È una persona incredibile ed è il migliore allenatore che io conosca. Dovrei portarvi nello spogliatoio per farvi capire quanto sia importante per noi. Ha sempre un piano preciso per le partite”.

IL MERCATO – “Non so, per ora sono un calciatore della Samp. Non mi hanno detto altro”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969