Dove trovarci

Piquè il presidente: dopo le squadre in Spagna ha tentato di comprare un club inglese

Il mestiere del calciatore, tra i più belli del mondo, purtroppo non è eterno. I professionisti, infatti, devono fare i conti con l’impietosa età che avanzando mina le proprie certezze fisico-mentali. In questo senso, quindi, per gli atleti è importante costruirsi il proprio futuro post calcio sin dagli ultimi anni di carriera. Se molti ex calciatori decidono di rimanere nel mondo del pallone vi è chi, come Gerard Piquè, decide di lanciarsi nel mondo dell’imprenditoria. Il celebre difensore del Barcellona infatti, nonostante l’età non particolarmente avanzata (32 anni), ha cominciato da qualche anno una serie di investimenti nel mondo dello sport; il centrale catalano, infatti, ha interessi nel mondo della Coppa Davis, oltre ad essere co-proprietario di due club calcistici come l’Andorra e il Gimnastic Manresa.

Nonostante gli investimenti siano già tanti, secondo quanto riportato dal portale Athletic, Piquè in estate avrebbe avanzato un’offerta per acquistare il Notts County, storico club inglese militante in quinta divisione. L’idea del catalano, in particolare, sarebbe stata quella di riqualificare il club e trasformarlo in una sorta di Masia 2.o, ovvero una cantera ispirata a quella del Barcellona dove crescere grandi talenti. Nonostante le ottime premesse Piquè non è riuscito ad acquistare il club a causa della lesta offerta degli imprenditori danesi Alexander e Christofer Reedtz.

[Fonte immagine di copertina: profilo Instagram Piquè]

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale