Connect with us

Flash News

Prandelli torna in Italia: ecco cosa cambierà in casa Genoa

Pubblicato

:

 “Ciao a tutti, sono felice di essere arrivato in una società importante come il Genoa. Sono molto emozionato, il Ferraris ha sempre emozionato tutti ed è l’ambiente migliore per giocare a calcio. Ci aspetta un lavoro molto importante, ma insieme possiamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, sia vicini che lontani, perché questa squadra in questo momento, ma soprattutto durante la stagione, ha bisogno di tutti voi”

Queste sono state le prime parole del neo tecnico del Genoa Cesare Prandelli. Nella giornata odierna, infatti, si è svolto il primo allenamento sotto la guida dell’ex ct della Nazionale. Dopo le esperienze in giro per il mondo (Galatasaray, Valencia ed Al-Nasr) post dimissioni del Mondiale 2014, la curiosità di vedere il tecnico bresciano all’opera nel nostro campionato è tanta. Il match d’esordio di domenica vedrà il Genoa ospitare la Spal al Ferraris, già adesso si possono fare previsioni sulla disposizione tattica del grifone, anche considerando i gusti e le scelte durante la carriera da allenatore di Prandelli.

IL PACCHETTO ARRETRATO

Partendo dall’estremo difensore, il ballottaggio tra Radu (attuale titolare) e Marchetti è destinato a riaccendersi: il rumeno si è conquistato la fiducia di Ballardini prima e di Juric poi, bisogna però ricordare che Marchetti gode di un bel rapporto con l’attuale allenatore: in Nazionale era sempre presente. Potrebbe quindi essere preferita l’esperienza del trentacinquenne vicentino alla freschezza del giovane portiere di proprietà dell’Inter.

Uno dei punti fermi di Prandelli è sempre stato lo schieramento a quattro uomini in difesa: possibili terzini Pereira e Criscito (limitato dai precedenti allenatori nel ruolo di centrale), con i due centrali che potrebbero essere Biraschi e Romero, ma la concorrenza c’è.

CENTROCAMPO ED ATTACCO

Agiranno di conseguenza tre uomini in mezzo al campo: a ricoprire il ruolo di regista sarebbe Veloso, ma il condizionale è d’obbligo visto che la concorrenza è tanta. Ai lati favoriti Romulo sulla destra e Hiljemark sulla sinistra, ma Bessa, Sandro e Mazzitelli cercheranno di mettere in difficoltà il neo tecnico del grifone.

Uno dei obiettivi principali dell’ex ct ed anche uno dei più importanti per patron Preziosi deve essere il rilancio del bomber polacco Krzysztof Piatek, che con Juric ha timbrato il cartellino soltanto una volta in sette partite (peraltro su rigore), mentre con Ballardini addirittura aveva segnato ben nove volte in sette matches. Col polacco al centro, in un 4-3-3, potrebbero agire ai suoi lati Kouamè ed uno tra Pandev e Madeiros esterni, mentre in caso di 4-3-1-2, a supportare il tandem visto finora in campionato potrebbe esserci Bessa (o uno degli esterni citati precedentemente).

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Caos in Italia, altre squadre in rapporti sospetti con la Juventus

Pubblicato

:

Caos

Altro capitolo per la vicenda Juventus. Di giorno in giorno emergono nuovi dettagli e retroscena delle vicende che hanno portato il CdA bianconero alle dimissioni, e l’ultima pagine di questa, triste, storia porta alle intercettazioni telefoniche che testimonierebbero rapporti sospetti della Juventus con altre società.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, le società a cui farebbero riferimento gli inquirenti sarebbero Sampdoria, Sassuolo, Atalanta, Empoli e Udinese oltre ad altre di Serie B e C. Un’altra di queste società è stata nominata direttamente da Fabio Paratici, intercettato al telefono con il direttore generale del Pisa Giovanni Corrado: “L’ho fatto da una vita con Genoa, Atalanta e Sassuolo”.

Nessun dirigente delle società sopracitate comunque risulta ad oggi indagato, ma altri sviluppi saranno da aspettare ora dopo ora.

Continua a leggere

Flash News

Juve, nuove intercettazioni di Agnelli con Cherubini e Percassi

Pubblicato

:

Juventus

A 5 giorni dalle dimissioni di tutto il CdA della Juve, spuntano nuove intercettazioni che possono aiutare alla risoluzione del caso. Piove sul bagnato in casa bianconera.

INTERCETTAZIONE AGNELLI-ARRIVABENE

”Non era solo il Covid e questo lo sappiamo bene. Dall’altro abbiamo ingolfato la macchina con ammortamenti e soprattutto la merda… perché è tutta la merda che sta sotto che non si può dire”. Queste le parole di Andrea Agnelli, ex presidente della Juve, al telefono con Maurizio Arrivabene, amministratore delegato dei bianconeri. La conversazione, come riporta Repubblica, risale al 3 settembre 2021. E fa parte di quelle finite agli atti della procura di Torino.

INTERCETTAZIONE AGNELLI-PERCASSI

“Su un numero di elementi che abbiamo, io in questo momento devo stare fermo perché abbiamo Consob, Guardia di Finanza e qualsiasi cosa che ci stan guardando. Allora io vorrei chiudere questa roba qua e poi tornare a mettere a posto, consapevole di quello che abbiamo, le varie situazioni”. Queste le parole dell’ex presidente Agnelli nella telefonata con Luca Percassi, AD dell’Atalanta non indagato, come riporta Il Corriere della Sera.

Continua a leggere

Flash News

Inter-Kessié solo a certe condizioni, dal Mondiale occhi su Preciado

Pubblicato

:

Kessié

Il Corriere dello Sport questa mattina aggiorna la situazione riguardo Franck Kessié e l’Inter: il giocatore sarebbe stato proposto ai nerazzurri che avrebbero aperto al trasferimento, ma solo a determinate condizioni. L’affare dovrebbe essere impostato solamente su un prestito e parte dell’ingaggio dell’ex Milan dovrebbe essere pagato dal Barcellona. Le parti si riaggiorneranno in primavera, per capire quali siano i reali margini della trattativa da imbastire eventualmente in estate.

Sempre secondo il Corriere, l’Inter avrebbe messo gli occhi anche su Angelo Preciado, terzino destro del Genk che ha ben figurato con l’Ecuador al Mondiale mettendosi in mostra come uno dei giocatori migliori della squadra capitanata da Enner Valencia. Il giocatore compirà 25 anni a febbraio, e potrebbe essere la prima chiamata in una big del calcio europeo.

Continua a leggere

Calciomercato

Schulz proposto alla Lazio: le ultime

Pubblicato

:

Lazio

Possibile arrivo a costo zero per la Lazio per sistemare la fascia sinistra, Nico Schulz è stato proposto dal Borussia Dortmund alla Lazio. Come riportato dal Messaggero, il nome è stato proposto a Claudio Lotito durante una cena con il presidente dei gialloneri Michele Puller.

LA TRATTATIVA

Il difensore 29enne è fuori rosa al Borussia Dortmund, non solo per motivi sportivi ma anche per un’ accusa di violenza domestica. L’ultima apparizione su un campo da gioco del terzino sinistro, infatti, risale addirittura al 7 maggio. Il calciatore era arrivato dopo un esborso di ben 25,5 mln dall’Hoffenheim. La soluzione migliore in casa Lazio sarebbe quella del prestito gratuito con obbligo di riscatto, con il Borussia incaricato di pagare la metà dei 6 mln di ingaggio del calciatore tedesco.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969