Connect with us
Premier League review: cos'è successo nel weekend

Calcio Internazionale

Premier League review: cos’è successo nel weekend

Pubblicato

:

Dominio dei Reds. Inutile contraddire certe regole non scritte del calcio di Klopp: intensità che si innalza sovrana di una Premier condotta sin dai primi minuti di gioco. Il weekend di Premier ha dato ragione a ciò che Klopp sta costruendo dal lontano 2015: una squadra unica al comando che stacca di 5 punti la diretta avversaria e quasi doppia la terza in classifica. Un successo su tutta la linea nonostante il goal pazzesco segnato da Willems dopo appena sette minuti di gioco che certifica lo strapotere di una squadra al totale comando di se stessa prima che del campionato. La scia di emozioni non finisce qui però e coinvolge Norwich, dove accade l’impossibile, e Manchester, dove lo United si riporta al quarto posto dietro a un Tottenham stellare.

PUKKI SCORES AGAIN!

Ancora Pukki, nonostante tutto, sempre e solo Teemu Pukki. Il sesto goal della sua Premier League è quello che sancisce la sconfitta di un Manchester City compresso che, nonostante il solito e imprescindibile Aguero, non riesce ad aver ragione di una città di 132 mila abitanti che tra le mura di Carrow Road hanno festeggiato fino a perdere la voce. I punti in classifica dopo questa insperata vittoria sono sei, a meno due dal podio di Premier League, e non fanno intravedere un futuro tranquillo per i Canaries viste le cinque partite giocate e il poco margine tra le vittorie ottenute (due) e gli altri risultati (tre sconfitte), ma regalano un pomeriggio glorioso a una squadra destinata al macello di Pep Guardiola. Un Pep Guardiola disarmato di fronte a cotanta bellezza calcistica: nonostante la sua squadra continui a macinare gioco e a creare innumerevoli azioni da rete, la mancanza dei difensori titolari e una fragilità intrinseca a livello di ripiegamento bruciano le possibilità di avvicinarsi al Liverpool, aumentando lo scarto fino a cinque punti.

Fonte immagine: IG @PremierLeague

CERTEZZE

Marcus Rashford e Tammy Abraham, le due certezze di United e Chelsea proseguono la propria marcia verso la consacrazione: tre goal e un assist per il numero dieci dello United, ben sette reti e un assist per il talento dei blues. Un inizio di stagione scoppiettante per entrambi che, in ruoli pressoché identici, condizionano le proprie squadre in maniera opposta: Abraham è la speranza a cui Frank Lampard, insieme a Mason Mount, si aggrappa per risollevare un Chelsea ferito dalla sanzione sul mercato. Rashford la forza pulsante del cuore dello United che Solskjaer ha reso centrale dopo la partenza di Lukaku. Due talenti che hanno portato le proprie squadre alla vittoria (lo United contro il Leicester e il Chelsea contro il Wolverhampton) e a quota otto in classifica, agganciando il Tottenham (vittorioso per quattro reti a zero contro il Crystal Palace) e tenendo il City a sole due lunghezze.

Fonte immagine: profilo IG @MarcusRashford

PAIN

Dolore. Dolore per l’Everton che perde per tre a uno sul campo del Bournemouth dove un prodigioso Callum Wilson segna una doppietta salvifica per i padroni di casa, e dolore per l’Aston Villa di Grealish e Wesley, che non va oltre lo zero a zero in casa contro il West Ham. Due gare complicate, che gettano ombre sul week end delle due squadre relegandole una a sognare l’aggancio alle grandi (sette punti per l’Everton in classifica) e l’altra a lottare per non restare immischiata prematuramente nella lotta per non retrocedere (4 punti per l’Aston Villa, proprio come il New Castle, e solo due più del Watford ultimo nella graduatoria).

Fonte immagine: IG @PremierLeague

JOY

Al dolore corrisponde, come opposizione, la gioia. E dopo aver raccontato quella esplosa al fischio finale di Norwich – City, si passa a quella provata, vissuta e cercata dal Watford di Roberto Pereyra. Gli Hornets, dopo il pareggio della scorsa giornata contro il New Castle, hanno ottenuto un punto importantissimo per la loro risalita contro l’Arsenal. Il pareggio è giunto all’ultimo respiro grazie al rigore calciato dall’argentino Pereyra rilanciando così, quanto meno psicologicamente, le speranze di salvezza di una squadra non costruita per lidi tanto perigliosi.

Fonte immagine: IG @PremierLeague

LA CLASSIFICA

Nel mentre la classifica si compone con un Southampton a sette punti dopo la vittoria in trasferta ai danni di uno Sheffield a quota cinque e pericolosamente vicino ai bassifondi della Premier, un Tottenham terzo dietro ai due mostri sacri di queste ultime stagioni dopo il poker rifilato al Crystal Palace (quota sette punti in classifica) e comparti di classifica magmatici dalla Champions alla retrocessione, con soli sei punti a dividere il terzo in classifica dall’ultimo. Due passi falsi e ci si potrebbe trovare all’inferno in questa nuova Premier dominata, fino a questo momento, dai Reds di Liverpool.

Fonte immagine: IG @PremierLeague

(Fonte immagine in evidenza: IG @PremierLeague)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Cade dopo 13 partite l’Arsenal di Arteta: l’Everton lo batte 1-0

Pubblicato

:

Arsenal

Nel lunch-match delle 13:30 tra Everton e Arsenal la gara è stata vinta clamorosamente per 1-0 dai toffies del nuovo allenatore Sean Dyche, subentrato a Frank Lampard.

Ai padroni di casa è bastata la rete di Tarkowski al 60′ per stendere i Gunners. L’Arsenal rimane prima a 50 punti, a +5 dal Manchester City, che dopo il match di domani in casa del Tottenham avrà una gara in più rispetto ai ragazzi di Arteta.

Invece l’Everton esce momentaneamente dalla zona calda della classifica toccando quota 18 punti.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Galatasaray su Pulisic del Chelsea

Pubblicato

:

Pulisic

Il mercato invernale in Turchia è ancora nel vivo, considerando che la sua scadenza è datata per l’8 febbraio. Il Galatasaray, dopo aver costruito in estate una squadra stellare, non vuole fermarsi qui. La società militante nella Super Lig, come riportato da Ekrem Konur, giornalista di ESPN, è pronta ad affondare il colpo per Christian Pulisic, 24enne attaccante del Chelsea.

La trattativa non sembra affatto complicata visto che la società londinese, considerando l’abbondanza nel reparto avanzato, ha dato il suo ok al passaggio dell’americano in Turchia. Adesso la palla passa al Galatasaray, che vuole regalare ai suoi tifosi un altro talento di livello internazionale.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La Stella Rossa ricorda Mihajlovic con una maglia speciale

Pubblicato

:

Sinisa Mihajlovic

La Stella Rossa, squadra capolista della prima divisione serba, in occasione del match contro il Vojvodina indosserà una maglia speciale per Sinisa Mihajlovic. Il fuoriclasse serbo ha infatti giocato per entrambi questi club, ma in particolare con la maglia rossobianca ha vinto la Champions League nel 1991. Questa vittoria ha dell’incredibile se si pensa che in semifinale hanno battuto il Bayern Monaco e in finale il Marsiglia, che era riuscito a vincere contro il Milan, reduce da due vittorie in finale di seguito.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Greenwood e un futuro da ricostruire: possibile ripartenza in Cina

Pubblicato

:

Greenwood

Mason Greenwood, dopo essere stato assolto dall’accusa di stupro vuole ricostruirsi il suo futuro. L’attaccante classe 2001, ancora di proprietà del Manchester United, si trova fuori dal progetto dei Red Devils ed è attualmente in uscita. Inoltre non gioca una partita ufficiale dal 5 dicembre del 2021 contro il Crystal Palace, match in cui servì l’assist per la vittoria a Fred.

Dal momento che le sue doti calcistiche sono indiscusse, si potrebbero aprire comunque diversi scenari per la sua prossima squadra. Tuttavia, come riporta il Sun, Greenwood avrebbe scelto il campionato cinese, ambiente abbastanza tranquillo e con poche pressioni per crearsi una nuova immagine di sé.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969