Connect with us

Calcio Internazionale

Premier League review: cos’è successo nel week end

Pubblicato

:

Pogba bloccato da Rui Patricio nel primo Monday Night dell’anno: questa l’immagine, tra le tante, che ci lascia la seconda giornata di Premier League che vede il Liverpool prendersi la vetta assieme ad un Arsenal irrefrenabile, il Manchester City bloccarsi sul pareggio all’Ethiad a causa di un fallo di mano sanzionato dal Var, un protagonista d’eccezione per la classifica cannonieri e un altro goal della cantera, questa volta dei blues di Londra, che determina un match come fatto da Wilson per lo United la scorsa settimana.

SETTE SQUADRE A QUATTRO PUNTI

Se Liverpool e Arsenal passeggiano sui rispettivi avversari grazie alle coppie goal composte da Lacazette-Aubameyang in quel di Londra, e da Mané e Firmino nella Mersey Side, ottenendo i punti necessari per conquistare la vetta della classifica, subito dietro di loro è bagarre per i posti in Champions League con le due di Manchester appaiate a quattro punti e rispettivamente terze e quarte in graduatoria. A seguire, un sorprendente Brighton che grazie al pareggio ottenuto con un pessimo West Ham, la cui unica luce risponde all’immortale Chiarito Hernandez, si posiziona quinto davanti al Tottenham di Pochettino. Gli Spurs, affiancati al vittorioso Bournemouth (1-2 sull’Aston Villa in crisi nera), allo Sheffield (1-0 sul Crystal Palace) e all’Everton (1-0 sull’ultimo Watford), hanno conquistato un pareggio insperato contro i campioni del Manchester City, riuscendo ad evitare la sconfitta all’ultimo grazie al Var. Una corsa, quella alla Champions, che si fa interessante sin dalla seconda giornata di campionato.

Fonte immagine: profilo FB ufficiale @Premierleague

ANCORA A ZERO

Sul fondo della classifica la crisi nera di risultati raccoglie quattro squadre ancora a zero punti: Aston Villa, Newcastle, Southampton e Watford, perse le rispettive partite, stazionano ancora a zero punti adagiati su un inizio di campionato complicato che però rischia di essere la cifra dei valori interni al campionato. Il Southampton, sconfitto dal Liverpool, ha perso i suoi uomini migliori; il Newcastle non riesce a trovare una quadratura tattica che permetta ai nuovi acquisti di esprimersi al meglio proprio come sta accadendo all’Aston Villa, che perde in casa contro il solido Bournemouth. Crisi nera per il Watford che non sembra in grado di rialzarsi dopo le due sconfitte contro Everton e Brighton.

Fonte immagine: profilo FB ufficiale @Premierleague

WOLVES ON FIRE

Con Patrick Cutrone ancora in panchina, sono i Wolves i veri protagonisti della giornata per un Monday Night al cardiopalma. Il rigore sbagliato (parato, per meglio dire) da Pogba, è la cifra di come le ambizioni dello United di agganciarsi alla vetta superando il Manchester City siano, in questo momento, destinate a rimanere utopistiche a causa di quel salto di qualità che continua a mancare. Nel corso del match, si è vista nuovamente la genesi della nuova coppia di Golden boys in maglia Red Devils: Marcus Rashford e Antony Martial sembrano ormai una sola cosa in campo, e quando non segna il primo, è il secondo a raccoglierne gli assist per sbloccare il match. Il Wolverhampton ha, in tutto questo, il merito di essere sempre rimasto in partita contro una formazione di gran lunga più forte come quella a disposizione di Solskjaer, ottenendo un pareggio che regala il secondo punto della stagione.

Fonte immagine: profilo Instagram ufficiale @Masonmount

PUKKI & MOUNT

A Norwich è poi successo qualcosa che non verrà dimenticato: dopo i 30 goal della scorsa stagione e dopo quello segnato alla prima giornata contro il Liverpool, Teemu Pukki si ripete, portandosi questa volta il pallone a casa. La tripletta con cui ha steso il Newcastle lo lancia in cima alla classifica cannonieri della Premier League, davanti a mostri sacri come Aguero, Aubameyang, Salah e Mané.

Fonte immagine: profilo FB ufficiale @Premierleague

A Londra, invece, è il Chelsea a raccontarci un’altra storia che, dopo James la scorsa settimana, regala un’altra attestazione di quanto la nuova generazione inglese stia per esplodere definitivamente. Il goal di Mason Mount contro il Leicester (partita finita 1-1 per un Chelsea che cerca ancora una stabilità) è il primo della sua carriera con la maglia del Chelsea: una nuova generazione sta sbocciando sotto la guida di Frank Lampard, e a Stamford Bridge aspettano solo arrivi la stagione per raccoglierne i frutti.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram ufficiale @Premierleague 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Dumfries: “Capisco le critiche, voglio essere importante”

Pubblicato

:

Dumfries

Denzel Dumfries, esterno olandese dell’Inter, sarà titolare anche nel match valido per gli ottavi del Mondiale contro gli USA. Tuttavia è chiamato ad alzare il livello delle proprie prestazioni, dal momento che non ha né segnato un gol né fornito un assist in queste prime tre partite dei gironi, che lui ha giocato per intero.

Prima dell’inizio della fase più importante a un Mondiale, quella a eliminazione diretta, l’esterno nerazzurro ha voluto sottolineare la sua volontà di essere determinante nella prossima gara degli Oranje durante l’intervista a NU.nl: “Capisco tutte le critiche nei miei confronti, e di certo sono critico pure io con me stesso. Desidero essere importante con un gol o un assist. Io gioco molto avanti in campo? Come terzino destro ho la possibilità di  aprire alcuni molti per le punte. C’è un’idea alla base di questo. La cosa fondamentale è che siamo i migliori del girone, tuttavia certamente desideriamo garantire più spettacolo. Siamo consapevoli di cosa serve migliorare, speriamo che venga fuori negli ottavi di finale. Stati Uniti? Hanno una formazione buona e con tanta energia. E cercano di giocare d’anticipo.Se gli statunitensi fanno pressione, in automatico ci si aprono degli spazio. E questo ci va bene. Speriamo che sia una bella partita, ma l’importante è vincere. Soprattutto nella fase a eliminazione diretta”.

L’ex-PSV è stato infatti molto criticato per le sue prestazioni deludenti fornite contro Senegal, Ecuador e Qatar, restando ad ogni modo un titolare inamovibilie per Van Gaal.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

I tifosi della Germania vogliono Jurgen Klopp al posto di Flick

Pubblicato

:

Liverpool

Dopo l’uscita della Germania ai gironi dal Mondiale in Qatar, c’è stata un’aria di rivoluzione totale che potrebbe colpire numerosi giocatori, ma soprattutto l’allenatore, Hans-Dieter Flick. Nonostante non ci siano stati comunicati ufficiali da parte della Federcalcio tedesca, sono state numerose, invece, le indiscrezioni riguardanti un possibile approdo di Jurgen Klopp sulla panchina della Germania.

Marc Kosicke, agente dell’allenatore dei Reds, ha parlato a Sky Germany riguardo questa situazione. Di seguito le sue parole.

“Jurgen come CT della Germania? Questo è un argomento solo mediatico. Lui ha un contratto con il Liverpool fino al 2026 e intende rispettarlo”.

Solo poche settimane fa, Kosicke, aveva ribadito le intenzioni del suo assistito nei confronti del Liverpool. Di seguito le sue parole.

“Jurgen gode del sostegno dei vertici dirigenziali ed è in contatto regolare con loro. Ama il club, la sua squadra e i tifosi ed è determinato a continuare e completare con successo la sua esperienza a Liverpool“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Argentina-Australia, ballottaggio Gomez-Correa per sostituire Di Maria

Pubblicato

:

Padovan, che attacco alla Juventus e a Di Maria!

Oggi, 3 dicembre 2022, l’Argentina del CT Scaloni scenderà in campo contro l’Australia per giocarsi l’accesso ai quarti di finale. L’Albiceleste, però, deve fronteggiare un grave problema, ovvero quello legato agli infortuni, in particolare quello di Angel Di Maria. A causa di una lesione di basso grado dell’adduttore lungo della coscia sinistra, il giocatore della Juventus si è allenato a parte.

A un iniziale momento di positività che vedeva sicuramente El fideo tra gli undici titolari, ora è subentrato un forte sentimento di incertezza che lascia presagire al forfait. Il CT stesso non si è sbilanciato e spera ancora di avere almeno a disposizione il proprio numero 11. Tuttosport riporta che in caso di assenza, il posto potrebbe essere preso dal Papu Gomez o da Angel Correa; al momento parrebbe essere in vantaggio l’ex Atalanata.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Pronostico Francia-Polonia, statistiche e consigli per la partita

Pubblicato

:

Francia

 

PRONOSTICO FRANCIA-POLONIA – Oggi pomeriggio alle ore 16 cominceranno gli ottavi di finale dei mondiali 2022. La prima partita sarà Olanda-Stati Uniti, mentre alle 20 ci sarà Argentina-Australia. Uno dei due scontri tutto europeo è Francia-Polonia, che si affronteranno domenica pomeriggio, sempre alle ore 16. I transalpini riusciranno a superare agevolmente l’ostacolo Lewandowski?

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE?

La Francia ha perso l’ultima partita dei gironi contro la Tunisia, in una partita dall’esito abbastanza inutile. Infatti la Francia era già certa del primo posto e Didier Deschamps ne ha approfittato per far rifiatare praticamente tutti i titolari. Lo stesso è successo ieri sera al Brasile e Portogallo, che hanno perso contro il Camerun e la Corea. Quindi queste sconfitte non vengono considerate come dei passi falsi clamorosi come lo sono state invece quelle di Argentina, Germania e Spagna. Convincente invece la vittoria per 4-1 contro l’Australia, dove ha brillato Adrien Rabiot. Contro la Danimarca invece la Francia deve ringraziare Kylian Mbappé, autore di una doppietta che ha deciso il match.

Anche la Polonia viene da una sconfitta, partorita contro l’Argentina per 2-0. La squadra di Lewandowski ha comunque passato il turno in virtù della differenza reti, superiore di solo un gol rispetto al Messico. Poteva però finire diversamente, infatti prima del gol di Al-Dawsari Messico e Polonia erano in perfetta parità, sia per differenza reti che gol fatti. Inoltre la loro sfida era finita in pareggio. Quindi l’unico metro di giudizio disponibile rimasto era la somma dei cartellini gialli, che vedeva sorridere ai polacchi. Czeslaw Michiewicz è stato bravo a dare la giusta indicazione ai suoi di non farsi ammonire in alcun modo negli ultimi 20 minuti contro l’Argentina. Alla fine però il gol al ’95 dell’Arabia Saudita ha negato questo metro di giudizio relativo al fair play e così la Polonia è passata come seconda del girone grazie ai suoi quattro punti e a una differenza reti di solo una lunghezza superiore al Messico.

PRONOSTICO FRANCIA-POLONIA

L’attacco della Francia è il terzo migliore dei mondiali, 6 reti, proprio come il Portogallo, mentre i gol subiti sono 3, poiché ne hanno subito uno in ogni partita dei gironi. Probabile quindi che la Francia faccia valere la sua superiorità tecnica e riesca quindi a vincere il match, ma difficilmente Lloris riuscirà a portare a casa il primo clean sheet dei mondiali contro una squadra dove gioca uno dei migliori centravanti dell’ultimo decennio, Robert Lewandowski. La Polonia però non è solo lui, infatti gli altri due eroi di questa nazionale sono il “napoletano” Piotr Zielinski, autore del primo gol contro l’Arabia Saudita, e soprattutto il portiere juventino Wojciech Szczesny, che è riuscito a parare ben 2 rigori in 3 partite. Il problema della Polonia sarà riuscire a servire il loro miglior capocannoniere, cosa che non è successa contro l’Argentina. Il segno consigliato è quindi l’1, quotato non molto. Se si vuole alzare la quota si può combinarlo con un OVER 1,5. Ma attenzione non esagerate, perché questa partita non è detto finisca in goleada.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969