Connect with us

Flash News

Premier League, i risultati di oggi: Liverpool a valanga, City in rimonta

Pubblicato

:

Liverpool

21 gol in 6 partite di questo pomeriggio inglese.

Il Manchester United, dopo due sconfitte di fila, ne colleziona altrettante con la vittoria contro il Liverpool la scorsa giornata e fuori casa contro il Southampton per 0-1 di oggi. 6 punti in 4 partite per i Red Devils che devono attendere il risultato di Newcastle, Nottingham, Fulham e Aston Villa, squadre che potrebbero superare o agganciare lo United in questa giornata.

Vince in casa anche il Chelsea con un doppio Sterling, che rende vano il gol di Barnes del Leicester e caccia il fantasma del pareggio. Chelsea momentaneamente terzo a quota 7 punti e Leicester fermo ancora a quota 1 punto in 4 partite. Brentford ed Everton portano a casa un punto a testa che non sbilancia gli equilibri di classifica.

Dilaga il Liverpool in casa contro il Bournemouth: 9 gol rifilati alla formazione ospite e meno uno in classifica dal Manchester United. Il Brighton si assicura i tre punti in casa contro il Leeds, che rimane agganciato al terzo posto con Chelsea e Tottenham.

Infine vince il Manchester City tra le mura amiche rischiando, non poco, contro il Crystal Palace. Sotto 0-2, i citizens hanno messo la freccia verso i tre punti e nel secondo tempo hanno dato spettacolo facendo cantare il nome dei marcatori per 4 volte ai tifosi. Prima tripletta di Haaland e rete di Bernardo Silva.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Ferran Torres non ci sta: “Abbiamo giocato contro dodici persone”

Pubblicato

:

Arsenal

Parole pesanti di un arrabbiato Ferran Torres al termine della sconfitta ai calci di rigore contro il Marocco.

“Sono triste per la sconfitta, non la meritavamo. Non abbiamo concretizzato quanto fatto, ma sono orgoglioso della squadra, dal primo all’allenatore. Frustrato? Non mi piace parlare di queste cose, ma ci sono stati momenti in cui abbiamo giocato contro dodici persone. Ora proseguiamo a lavorare, i rigori sono una lotteria. Ci eravamo allenati, ma non ci ha aiutato. Il calcio ci deve qualcosa. È una sconfitta che ci fa male, ora proveremo a convincere Busquets e i veterani a continuare. Siamo con il mister fino alla morte“.

La frustrazione pervade la Nazionale spagnola che per il secondo Mondiale di fila abbandona la competizione alla lotteria dei calci di rigore, questa volta non segnandone neanche uno.

 

Continua a leggere

Flash News

Marocco, Amrabat ha stretto i denti: “Ero sveglio fino alle tre con il fisioterapista”

Pubblicato

:

Fiorentina

Intervistato nel post partita di SpagnaMarocco, Sofyan Amrabat, centrocampista dei Leoni dell’Atlante, ha parlato della situazione fisica e mentale che lo ha accompagnato i giorni precedenti la partita. Nonostante i problemi fisici, è stato autore di una prestazione sontuosa, dominando in lungo e in largo a centrocampo. Ecco le sue dichiarazioni:

Sono molto emotivo. Giocare questa partita era un punto interrogativo fino a ieri. Sono stato sveglio fino alle tre con il fisioterapista e ho fatto anche un’iniezione prima di entrare in campo. Non potevo abbandonare i ragazzi e il mio paese“.

Continua a leggere

Flash News

Spagna, Busquets sull’eliminazione: “Siamo usciti nel modo più crudele”

Pubblicato

:

Barcellona

Intervistato a La1 dopo la bruciante sconfitta contro il Marocco, il capitano della Spagna Sergio Busquets ha reagito così all’eliminazione dal Mondiale:

Ora dobbiamo andare avanti. La partita è stata molto fisica, con il Marocco serrato in difesa. Era molto difficile, e lo è stato anche ai supplementari. Abbiamo avuto un’occasione nell’ultima azione e siamo usciti nel modo più crudele“.

Conclude, parlando del suo futuro: “Ora non è importante. Dobbiamo rialzarci, stavamo facendo bene, con un gruppo giovane e con un buon futuro. Dovremo ripartire“.

Continua a leggere

Flash News

Sottil a tutto tondo: “La gioia più grande contro la Roma, ho tutti attaccanti forti”

Pubblicato

:

Sottil

Il tecnico dell’Udinese, Andrea Sottil, ha parlato nella tv ufficiale del club della prima parte di stagione appena conclusa, evidenziando gli aspetti più importanti.

“Secondo me abbiamo fatto un bel percorso. In varie occasioni ho detto che le sei vittorie di seguito hanno fatto venire l’acquolina in bocca e sembrava tutto scontato ma non è così. Non c’è stato un calo, ci sono stati vari motivi ma la squadra ha sempre espresso buon gioco e buone prestazioni. Forse solo il primo tempo contro il Lecce e lo Spezia sono stati sottotono, del resto la squadra ha fatto bene. Tre sconfitte in quindici gare contro Milan, Napoli e Torino ci possono stare, anche se quest’ultima ci ha lasciato un po’ di rammarico. E ricordiamoci che esistono anche gli avversari che sono nella stessa nostra categoria, quindi molto competitivi ed organizzati. Dobbiamo ripartire azzerando tutto, anche perché sono convinto che la squadra abbia grandi margini di miglioramento e soprattutto vorrei recuperare tutti i ragazzi ed avere la rosa al completo. Così saremo pronti alla partenza e partire forte il quattro gennaio”.

Mister che risponde ad una delle domande più frequenti dei giornalisti, le ragioni della continua staffetta in attacco:
“Ho la fortuna di avere tutti e quattro gli attaccanti forti con caratteristiche diverse. Nello specifico tra loro due, Beto è sicuramente un giocatore bravissimo ad attaccare la profondità, lo spazio e anche di attaccare bene la porta da palle esterne, come Nestorovski. Success è completamente diverso, per me è veramente fantastico, ne ho visti pochi come lui. Pulisce tutti i palloni, fa salire la squadra, fornisce tanti assist e fa un gran lavoro di rifinitura. Gli ho chiesto però di essere più presente dentro l’area e lo sta facendo. È una coppia che si compensa, insieme sono molto complementari. È chiaro che poi disponiamo di un giocatore straordinario come Geri, genio e sregolatezza in campo. Gli piace molto svariare e ci dà superiorità esterna, imprevedibilità in campo con grandi accelerazioni. L’alternanza è dovuta quindi in base alle caratteristiche degli avversari.”

Su Lazar Samardzic:
“Con Lazar ho fiducia e lui dimostra di ripagarmela sul campo con grandi risultati. La maglia bisogna conquistarla, lui lavora intensamente negli allenamenti ed oggi è un giocatore di assoluta personalità. E ripeto, ha ancora ampissimi margini di crescita.

Il mister parla poi infine della gioia più grande ottenuta fin qui:
“Al termine della partita con la Roma. Non te ne rendi conto subito del risultato che hai ottenuto. Ma il giorno dopo, a mente fredda, capisci di aver giocato una grande gara. Quella partita è stata fantastica. Ma devo dire che con questi ragazzi mi diverto molto in tutti gli incontri a vederli giocare”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969