Connect with us
Boxing Day: è pioggia di record. Protagonista anche Jorginho

Calcio Internazionale

Premier League: una valanga di record siglati durante il Boxing Day

Pubblicato

:

Inghilterra, in Premier League si adottano nuove misure per la lotta al Covid

Il Boxing Day di Premier League come suo solito regala grandi emozioni con gli stadi pieni e il pubblico festante. Nonostante tutto il caos generato dai focolai di Covid in alcune squadre, lo spettacolo c’è stato, con partite piene di gol. Gol che, a loro volta, hanno permesso di realizzare nuovi record storici per il massimo campionato inglese. Solo nella giornata di ieri contiamo cinque importanti traguardi, tutti superati nel giro di poche ore. Su tutti, protagonista il City di Guardiola, autentico dominatore di questo campionato, che non sembra avere intenzione di fermarsi.

IL MANCHESTER CITY DI GUARDIOLA SEMPRE PIU’ NELLA STORIA

In una sola partita, vinta con un rocambolesco 6-3 contro il Leicester, il Manchester City ha fatto segnare tre nuovi record per la Premier League. In primis, ha ampiamente superato il record di gol in un anno solare, che era fermo a 102. Il detentore era lo stesso City del 2012. Oggi Guardiola ha alzato l’asticella a 112 reti. Segue un altro particolare record. Per la sesta volta in campionato il Manchester City ha chiuso il primo tempo con il punteggio di 4-0 a favore. Mai nessuna squadra era riuscita in questa impresa. E ancora, il match è finito con nove gol all’attivo. E’ la partita con più reti nella storia del Boxing Day inglese al pari del match Oldham-Manchester United finito 3-6 nel 1991.

KANE SI CONFERMA IL MIGLIOR BOMBER DEL CAMPIONATO

L’uragano Kane non si ferma più. La classica partita di Santo Stefano per lui ha un significato speciale. Nel 2017, ricorderete, superò il record di Alan Shearer e divenne il miglior marcatore della Premier in un anno solare. Con il gol del momentaneo 1-0 al Crystal Palace di ieri è diventato ufficialmente anche il miglior scorer della storia del Boxing Fay inglese al pari di Robbie Fowler a nove reti. Dati impressionanti, che certificano ancora una volta la grandezza di questo atipico Numero Diez.

JORGINHO SEMPRE PIU’ INFALLIBILE DAGLI UNDICI METRI CON IL CHELSEA

Chiudiamo con il record che ci riguarda più da vicino. Il Chelsea ieri ha vinto 3-1 in rimonta contro l’Aston Villa. Protagonista indiscusso è stato il “nostro” Jorginho, che ha realizzato una doppietta su rigore. Doppietta che gli ha permesso di diventare il miglior tiratore dal dischetto in un anno solare nella storia della Premier League, segnando dieci rigori in tutto il 2021. Superati così Le Tissier con il Southampton nel 1994 e Gerrard con il Liverpool nel 2014. Che il numero 8 della nostra Nazionale possa invertire il trend negativo iniziato con la maglia azzurra e riconfermarsi cecchino a marzo, quando ci saranno i temibili play-off per Qatar2022.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

I tifosi del Gatalasaray contro l’acquisto di Zaniolo: “I soldi potevano andare ai terremotati”

Pubblicato

:

Zaniolo

Sebbene manchi ancora l’ufficialità dell’approdo di Nicolò Zaniolo dalla Roma al Galatasaray, in Turchia la scelta sta facendo già parecchio discutere. Con il Paese alle prese in queste ore con il dramma del terremoto (che ha colpito anche la Siria) i tanti tifosi turchi hanno commentato l’operazione con occhio critico. “Tutti quei soldi andavano dati alle vittime del terremoto, peccato, peccato“, ha scritto un supporter.

COMMENTI NEGATIVI

Sono tanti i feedback negativi per l’arrivo in terra ottomana di Zaniolo, con la rabbia di tifosi e cittadini che non accenna a placcarsi. Ecco di seguito un’altra stoccata da un supporter del Galatasaray. “Nulla da dire se il Galatasaray darà 15 milioni di euro per Zaniolo. In questi giorni bui in cui anche una sola coperta o una scodella di zuppa calda è vitale. Se la notizia è vera, quel denaro dovrebbe essere trasferito nella regione del terremoto, e per di più, un aereo privato sarà rimosso, rimuovere quell’aereo a beneficio delle vittime del terremoto“. 

Con questa accoglienza, l’avventura di Zaniolo in Turchia non sembra iniziare con il piede giusto.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ancelotti su un possibile esonero: “A Madrid la richiesta è alta”

Pubblicato

:

Ancelotti

Le parole di Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida contro l’Al Alhy, la semifinale del Mondiale per Club. Di seguito le sue dichiarazioni.

L’AVVERSARIO – “Sarà una partita difficile. Affrontiamo una squadra che ha tanta storia, che ha giocato molte volte questa competizione. Una squadra organizzata, che vuole davvero fare bene“.

LE ASSENZE IMPORTANTI – “Courtois, Benzema e Militao sono rimasti a Madrid per riposare. Se arriveremo in finale e loro staranno bene, potranno raggiungerci giovedì“.

LE VOCI SULL’ESONERO – “La richiesta a Madrid è molto alta, quindi dobbiamo essere bravi a capire cosa non sta funzionando. All’interno della squadra siamo fiduciosi che faremo bene in questa stagione“.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Dove vedere Genk-Juventus di Youth League

Pubblicato

:

Dove vedere Genk-Juventus

DOVE VEDERE GENK-JUVENTUS DI YOUTH LEAGUE- Torna lo spettacolo della UEFA Youth League. Dopo la fase a gironi terminata lo scorso novembre, la competizione europea dedicata alle formazioni U19 fa ritorno questa settimana con gli spareggi. Ma cosa sono? Non si tratta altro che un turno in cui si affrontano otto squadre classificatesi in seconda posizione durante il percorso “Champions League” contro altre otto formazioni provenienti dal percorso “Campioni Nazionali“. I club vincitori dello spareggio, accedono così agli ottavi di finale della competizione, dove affronteranno in doppio confronto le formazioni vincitrici dei rispettivi raggruppamenti del percorso UCL.

Tra i vari match di questo singolare turno (promosso dalla UEFA a partire dalla stagione 2015/16), spicca sicuramente quello tra Genk e Juventus. Il calcio d’inizio della gara è previsto mercoledì 8 febbraio alle ore 16 italiane, presso lo stadio B della KRC Genk Arena.

GENK-JUVENTUS: COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE?

Il Genk arriva alla partita contro i bianconeri dopo aver disputato due turni preliminari contro altre formazioni presenti nel cammino riservato ai campioni nazionali. I ragazzi guidati da Pocognoli hanno prima sconfitto i pari età dello Slavia Praga (5-4, il totale tra andata e ritorno), poi hanno maramaldeggiato contro gli irlandesi del Coleirane FC, in un doppio confronto terminato con il roboante computo di 10-1 (4-0 in Gran Bretagna e 6-1 in Belgio). Adesso, però, la missione dei de Mijnjongens Genkies è chiara: accedere agli ottavi di finale, eguagliando così il percorso della precedente stagione in cui i belgi vennero sconfitti ai calci di rigore contro il Liverpool.

Tutt’altro viaggio invece quello compiuto dalla Juventus per arrivare al confronto con il Genk. I bianconeri, infatti, si sono piazzati al secondo posto, a quota 11 punti, nel girone H del percorso Champions, alle spalle del PSG capolista. La squadra di Montero è reduce dalla perentoria sconfitta contro la Fiorentina (1-5) nel campionato Primavera. Inoltre, nelle ultime cinque uscite, le Zebre hanno racimolato quattro sconfitte ed una sola vittoria, arrivata nella sfida contro il Milan a Vismara (2-4).  Insomma, un ruolino di marcia non soddisfacente da mutare a partire da domani in Youth League.

DOVE VEDERE GENK-JUVENTUS DI YOUTH LEAGUE

Il match tra Genk e Juventus, valevole per gli spareggi della competizione europea giovanile, verrà trasmesso sulla piattaforma UEFA.tv. Inoltre, in Italia, per gli abbonati Sky, sarà visibile anche su Sky Sport Football (canale 203), oltre che tramite il servizio streaming Sky Go, fruibile su tablet, pc e smartphone.

GENK-JUVENTUS: LE PROBABILI FORMAZIONI

GENK U19 (4-3-3): Penders; Martens, Cauwel, Al Mazyani, De Grand; Claes, Rotundo, Van de Perre; Arabaci, Nuozzi, Da Costa. All. Pocognoli

JUVENTUS U19 (4-4-2): Daffara; S. Turco, Huijsen, Dellavalle, Rouhi; Hasa, Ripani, Mbangula; N. Turco, Yildiz. All. Montero

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Argentina, Uruguay, Paraguay e Cile si candidano per il Mondiale 2030

Pubblicato

:

Mondiale 2030

Da tempo ormai la notizia era nell’aria, ma ora c’è l’ufficialità: Argentina, Uruguay, Paraguay e Cile hanno presentato la loro candidatura per il Mondiale 2030. Di questa candidatura se ne parlava da settimane ed oggi finalmente è arrivata la proposta ufficiale delle federazioni di queste nazioni.

Questa candidatura risulta essere una delle più importanti ed è anche quella che ha più probabilità di vincere. C’è infatti la forte volontà dei paesi sudamericani di ospitare l’edizione 2030 del Mondiale, ossia quella del centenario della competizione. La prima edizione fu disputata in Uruguay, uno dei paesi presenti anche nella candidatura per l’edizione del 2030.

Al momento a far compagnia ai paesi sudamericani c’è l’altra candidatura ufficiale congiunta di Spagna e Portogallo, alla quale presto potrebbero aggiungersene altre. Nel 2024, in occasione del congresso numero 74 della FIFA scopriremo chi sarà ad aggiudicarsi l’assegnazione del Mondiale 2030.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969