Connect with us
Premier review: cos'è successo nel week end

Calcio Internazionale

Premier review: cos’è successo nel week end

Pubblicato

:

Dopo quattro giornate di Premier League si può già delineare un primo bilancio di quanto fatto nell’estate dalle protagoniste del campionato più seguito al mondo. Se il Liverpool, giunto alla quarta vittoria, conferma il proprio stato di favorita al titolo insieme al Manchester City di Aguero, sono United e Chelsea a preoccupare i propri tifosi: di fronte alla prima giornata, le due big di Inghilterra sembravano orientate su due strade diverse, mentre ora si trovano appaiate a quota cinque punti, lontani sette lunghezze dalla vetta e tre dal Leicester terzo in classifica e ancora imbattuto.

IL CLUB DEGLI IMBATTUTI

Secco tre a zero rifilato al Burnley da parte del Liverpool del record man Firmino: con il goal segnato all’ottantesimo della gara vinta al Turf Moor, Bobby è diventato il primo calciatore brasiliano a raggiungere quota cinquanta goal in Premier League. Un record di tutto rispetto, che sottolinea una volta ancora il valore di questo giocatore. A ruota segue il Manchester City e il suo 4-0 contro il Brighton firmato dal Kun Aguero: dopo la lite con Guardiola e il successivo rappacificamento, l’argentino ha segnato una doppietta contro gli avversari di giornata arrivando a quota sei in classifica marcatori e superando così la meteora Pukki, rimasto a secco nell’ultima gara del Norwich. L’altra forza ancora imbattuta è il Leicester, terzo in classifica e vittorioso per tre reti a uno contro il Bournemouth tra le mura di casa. Migliore in campo? Jamie Vardy, che con una doppietta ha aperto il match del King Power Stadium.

Fonte immagine: profilo Fb @PremierLeague

BAGARRE

Due sono le lotte serrate che queste prime quattro giornate ci stanno regalando: la corsa alla Champions League, ora in mano a quattro squadre a pari punti, e quella per la salvezza, dove il Watford sembra affondare di più ogni giorno che passa. Se Aston Villa e Norwich (tre punti e una sola vittoria in stagione per entrambe) accompagnano la squadra dei Pozzo sul fondo della classifica, anche il conclamato Wolverhampton di Patrick Cutrone arranca con ancora un enorme zero alla voce partite vinte in campionato. Una lotta serrata dunque per riuscire a non rimanere impantanato nelle sabbie mobili degli ultimi posti fin dall’inizio della competizione.

Fonte immagine: profilo Fb @PremierLeague

In champions League gli affari sono invece molto diversi: a quota sette punti si trovano le sorprese West Ham (vincente contro il Norwich per due reti a zero) e il Crystal Palace (pareggio per le aquile contro lo United), mentre Arsenal ed Everton restano alla finestra per sopravanzare le dirette avversarie alla prima occasione disponibile. Subito dietro il club dei cinque punti formato da tre grandi di Inghilterra difficili da decifrare.

DELUSIONI

Proprio da Chelsea e Manchester United potremmo partire per analizzare le delusioni di questo turno di campionato: il pareggio, l’ennesimo, rimediato da entrambe le formazioni rispettivamente contro Sheffield e Crystal Palace ci consegna la cifra della situazione in bilico di entrambe le formazioni. Se la vittoria all’esordio del Manchester proprio contro i blues aveva dipinto la squadra di Solskjaer come un outsider nella corsa al titolo tra City e Liverpool, i risultati successivi danno ragione a chi aveva analizzato come non completa la squadra di Old Trafford. Pesano i rigori sbagliati di Pogba prima e Rashford poi sul computo totale, ma la mancanza di personalità inizia ora a farsi sentire. Il Chelsea di Lampard sta invece puntando sulla nuova generazione di talenti che da Mason Mount a Tammy Abrahams sta dominando le scene a Stamford Bridge. La mancanza di esperienza fa si che i pareggi siano all’ordine del giorno (già due in campionato) ma la risolutezza del tecnico fa ben sperare per il futuro.

Fonte immagine: profilo Fb @PremierLeague

BIG MATCH

Infine il vero big match della giornata con Arsenal e Tottenham pronti a darsi battaglia tra le mura dell’Emirates Stadium. Subito dopo la vittoria dell’Everton su uno stanco Wolverhampton, l’Arsenal è scesa in campo portando tutto ciò che contraddistingue il gioco di Unai Emery: brillantezza, velocità e un Lacazette tornato finalmente a segnare. Dall’altra parte, i finalisti dell’ultima Champions League proseguono proponendo un gioco di altissimo profilo, ricercato e curato nei minimi particolari ma perdono il confronto con le frecce dei Gunners, che riescono a trovare il pareggio con Aubameyang innescato da un perfetto lancio di Guendounzi. Un match spettacolare per chiudere in bellezza le prime quattro giornate di Premier, in attesa che finisca la pausa delle nazionali.

Fonte immagine di copertina: profilo Fb @PremierLeague

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Idea Thauvin per l’Udinese: rimpiazzerebbe l’infortunato Deulofeu

Pubblicato

:

Il recente infortunio occorso a Gerard Deulofeu ha complicato i piani dell’Udinese. Il club friulano sta dunque sondando il terreno alla ricerca di sostituto all’altezza.

SI TENTA IL COLPO TRA GLI SVINCOLATI

La ricaduta al ginocchio destro patita dall’ex Milan ha lanciato l’allarme in casa Udinese. La squadra di Sottil ha subìto un leggero calo negli ultimi mesi e ha bisogno come non mai della fantasi di uno dei suoi leader tecnici. Deulofeu, però, dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico e la sua stagione è verosimilmente finita. La famiglia Pozzo, adesso, è alla ricerca di un attaccante che possa inneacare Beto. Secondo quanto riportato da udineseblog.it, i bianconeri starebbero pensando al francese Florian Thauvin. L’ex OM si è svincolato dal Tigres per i costi eccessivi del suo ingaggio ed è alla ricerca di una nuova avventura. La società ha spero i primi colloqui e, se non dovesse far ritorno al Marsiglia, Thauvin potrebbe arrivare presto in Serie A.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Cessione di Dumfries ormai improbabile: chance contro la Cremonese?

Pubblicato

:

Dumfries

Denzel Dumfries, esterno destro dell’Inter, rimane in partenza, tuttavia la dirigenza nerazzurra cederà l’olandese solo nella prossima sessione di mercato. Infatti, stando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport, è molto improbabile una sua partenza in questa finestra di mercato. Il giocatore, pur essendo richiesto da ChelseaManchester United Newcastle, non ha ricevuto offerte ufficiali e per questo resterà, con ogni probabilità, a Milano. Complice di questa mancanza di richieste sono le alte pretese della dirigenza nerazzurra, che non accetta offerte inferiori ai 50 milioni di euro per il calciatore.

Proprio per questo, è sempre più possibile una chance da titolare contro la Cremonese stasera. Lui che scenderebbe in campo dal 1′ per la prima volta in questo 2023. Un’occasione importante per rilanciarsi nelle gerarchie di Inzaghi e per far vedere anche alle sue pretendenti di che pasta è fatto.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Chi è Dario Osorio, il 2004 che incanta l’Europa

Pubblicato

:

Osorio

CHI E’ DARIO OSORIO, IL 2004 CHE INCANTA L’EUROPA –  Dario Osorio si appresta a diventare uno dei baby fenomeni del calcio europeo.

Darío Esteban Osorio è un calciatore cileno nato a Hijuelas il 4 gennaio del 2004. E’ un attaccante dell’Universidad de Chile e della nazionale cilena. Cresciuto nel settore giovanile dell’Universidad de Chile, debutta in prima squadra il 21 febbraio 2022 in occasione dell’incontro di Primera Division perso per 3-2 contro il Nublense. Dopo un paio di apparizioni da titolare trova la sua prima rete in campionato il 27 marzo 2022, nell’incontro vinto per 2-0 ai danni dell’Union Espanola. Le grandi qualità tecniche e tattiche mostrate in squadra attirano le attenzioni, su di lui, da parte della nazionale cilena. In primis gioca con l’Under-20 e Under-23, prima di passare, il 10 giungo 2022, in nazionale maggiore, disputando l’incontro perso per 0-2 contro la Tunisia, valido per la Kirin Cup. In totale, in nazionale maggiore, vanta ben 3 presenze senza alcun gol all’attivo. Grazie ai suoi 184 cm di altezza è bravo nel dribbling e nell’uno contro uno: grazie a queste caratteristiche arriva facilmente presso l’area avversaria calciando con molta facilità verso la porta.

IL SUO INIZIO DI STAGIONE

Attualmente il campionato cileno è appena iniziato: nella prima giornata l’Universidad de Chile ha perso, il match casalingo, per 3-1 contro l’Huachipato. Nel match inaugurale il gioiellino di Hijuelas non è stato convocato. Stanotte, invece, andrà in scena la seconda partita, dove la squadra di Dario Osorio affronterà l’Union Espanola. Quest’ultima squadra porta molti ricordi al classe 2004, visto che il cileno ha trovato il primo gol in campionato proprio contro di loro. Stando alle ultime notizie che arrivano dal Cile, l’allenatore Mauricio Pellegrino dovrebbe lanciarlo da titolare.  Nonostante la giovane età, Osorio, nel gennaio del 2023 è stato incluso da Patricio Ormazabal nella rosa della nazionale Under-20 cilena partecipante al campionato sudamericano di categoria in Colombia.

L’EUROPA SI MUOVE PER DARIO OSORIO

Negli ultimi giorni il giocatore è finito sotto la lente di ingrandimento dei dirigenti del Milan, pronti ad acquistarlo a titolo definitivo. Oltre all’interesse dei rossoneri, il giocatore ha degli estimatori anche in Premier, soprattutto sponda Aston Villa.

La situazione è da monitore con molta attenzione ma, sicuramente, nei prossimi anni tutti sentiranno parlare di Dario Osorio.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Bellingham sulla tracce dello United, il ds del Dortmund smentisce

Pubblicato

:

Bellingham

Che Jude Bellingham, nel giro di poco tempo, sarebbe finito nel mirino delle big europee lo si sapeva già da molto. Il 19enne inglese, dopo uno strepitoso Mondiale disputato in Qatar, si è preso le redini del centrocampo del Borussia Dortmund dimostrando di avere delle doti tecniche fuori dal normale. Nel mercato di gennaio, come riporta Tuttomercatoweb, il nativo di Stourbridge sarebbe finito sulle tracce del Manchester United, pronto a fare follie pur di assicurarsi il gioiellino inglese. 

A tal proposito il direttore sportivo del Borussia Dortmund, Sebastian Kehl, ha parlato di questo possibile trasferimento. Di seguito le sue parole

SU BELLINGHAM – “Dal punto di vista sportivo, sarei più che felice se il ragazzo restasse a lungo con noi. Tuttavia, non posso prevedere come si svilupperà la situazione fra pochi mesi. Al momento non abbiamo parlato di lui. Il ragazzo è totalmente concentrato sul Dortmund”. 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969