Connect with us

Calcio Internazionale

Pronostico Spagna-Svizzera, statistiche e consigli per la partita

Pubblicato

:

Pronostico Spagna-Svizzera

PRONOSTICO SPAGNA-SVIZZERA – I campionati europei sono fermi per lasciare spazio ai match di Nations League. A non fermarsi è invece lo spettacolo: domani sera alle 20.45 sul terreno de La Romareda di Saragozza andrà in scena un Spagna-Svizzera che preannuncia scintille e divertimento. Il match, valevole per la quinta giornata della competizione, segnerà un passaggio cruciale per il destino del gruppo 2 della Lega A.

IL PUNTO SULLA CLASSIFICA DEL GIRONE

La formazione iberica guida al momento il girone con 8 punti, derivanti dai due pareggi contro PortogalloRepubblica Ceca e da due vittorie ai danni dei cechi nel match di ritorno e, per l’appunto, della Svizzera. Classifica del gruppo che rimane corta: le Furie Rosse sono infatti tallonati da Cristiano Ronaldo & Co, distanti appena una misura. A quota 4 punti troviamo invece la Repubblica Ceca, che tiene a distanza gli svizzeri con un solo punto di vantaggio. La quinta e penultima giornata della fase a gironi della Nations League decreterà con ogni probabilità le squadre che potranno continuare a perseguire il sogno che si chiama Final Four, meta raggiungibile solamente mediante la prima posizione nel gruppo. Allo stesso tempo, si delineerà meglio la situazione anche in ambito retrocessione in Lega B; i quattro attori in scena dovranno dare il meglio di sé per continuare a sperare.

Adesso la Svizzera non può più sbagliare: la reazione dei rossocrociati è arrivata già nella precedente gara di Nations League giocatasi nel mese di giugno al termine della quale, dopo aver incassato tre sconfitte consecutive in altrettante giornate, sono arrivati i tanto attesi primi punti grazie ad una vittoria fondamentale ai danni del Portogallo. Ma il futuro del gruppo 2 è più incerto che mai: ancora chiunque può arrivare al primo posto, ma ancora chiunque può retrocedere. Di certo la Spagna è attesa da due test parecchio impegnativi, dapprima contro la nazionale del ct Murat Yakin e tre giorni più tardi contro i lusitani, a caccia della seconda Nations League della propria storia. Questo tour de force finale sarà un importante banco di prova per misurare la maturità e la concretezza di Sergio Busquets e compagni.

STATISTICHE SPAGNA-SVIZZERA

Il match di andata, come già detto, ha visto i ragazzi del ct Luis Enrique espugnare lo Stade de Geneve con una vittoria di misura per 0-1. Decisiva la rete di Pablo Sarabia, capace di trovare il colpo vincente in spaccata su assist di Marcos Llorente. Al momento la Spagna capolista può vantare il secondo miglior attacco – 6 reti messe a segno, inferiori soltanto alle 7 del Portogallo – e la seconda miglior difesa del girone – solo un gol di differenza (3) rispetto a quelli subiti dai lusitani (2).

Il duello a distanza con la nazionale di Fernando Santos potrebbe dirsi terminato già in questa giornata qualora la Spagna dovesse uscire vittoriosa dalla sfida contro la Svizzera e la Repubblica Ceca dovesse clamorosamente battere i campioni di Euro2016. In ogni altro tipo di scenario, la disputa verrà decretata negli ultimi 90 minuti della fase a gironi della competizione, disputa che potrebbe aprirsi a tutte le squadre iscritte al gruppo.

Per quanto riguarda i precedenti, negli anni Duemila abbiamo assistito a sei diverse sfide tra SpagnaSvizzera. L’ultima, datata 9 giugno 2022, ha come detto poc’anzi decretato la vittoria delle Furie Rosse. Le due nazionali si sono fronteggiate nell’edizione 2020/21 della Nations League: gli annali riportano un pareggio in terra elvetica e una vittoria su suolo spagnolo.

PRONOSTICO SPAGNA-SVIZZERA

Pronostico Spagna-Svizzera – I bookmakers danno la Spagna come super-favorita dell’incontro. L’1 ha quote che vanno dall’1.44 all’1.50, decisamente bassa vista l’importanza del match. La X è quotata oltre il 4.50, infine il 2 in favore della Svizzera supera la soglia 7.00.

Il nostro consiglio è quello di puntare sulla vittoria della nazionale di Luis Enrique, cercando magari di alzare la quota tramite una combo allettante. La proposta più stuzzicante si potrebbe trovare nella combo 1+over 2.5, con quota fissata a 2.35. La gara è da dentro fuori per entrambe, dunque sarà necessario scoprirsi e tentare la fortuna. Il reparto offensivo degli iberici scalda i motori ed è pronto a colpire quella che è, numeri alla mano, la peggior difesa del girone. Dall’altra parte Shaqiri e compagni non si daranno per vinti e tenteranno almeno di agguantare il terzo posto e dunque la permanenza in Lega A.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Lipsia-Celtic, le formazioni ufficiali: Werner e André Silva dal 1′

Pubblicato

:

E’ tutto pronto alla RedBull Arena per il match tra Lipsia e Celtic, valevole per la terza giornata del Girone F di Champions League. Il club tedesco, reduce da due sconfitte nelle prime due partite europee stagionali, attualmente si trova al quarto posto. Gli scozzesi, grazie al punto conquistato contro lo Shakhtar Donetsk, si trovano in terza posizione. Quello delle 18.30 sarà un match fondamentale ai fini delle gerarchie del girone F. Secondo i pronostici, i ragazzi di mister Marco Rose non dovrebbero avere molte difficoltà nel superare i Campioni di Scozia. Negli ultimi minuti i due allenatori hanno sciolto tutti i dubbi riguardo le formazioni da schierare: ecco i 22 che si daranno battaglia dal 1′ minuto!

Lipsia (4-2-3-1): Gulacsi; Simakan, Orban, Gvardiol, Raum; Schlager, Kampl; Szoboszlai, Nkunku, Werner; André Silva.

Celtic (4-3-3): Hart; Juranovic, Welsh, Jenz, Taylor; O’Riley, McGregor, Hatate; Maeda, Furuhashi, Jota.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Manchester United, van de Beek alla porta: addio a Gennaio?

Pubblicato

:

Newcastle, occhi puntati su Van de Beek

Prosegue il momento no del Manchester United. I Reds, che nell’ultimo match di Premier League è stato sconfitto dai cugini del City per 6-1, stanno attraversando un momento tutt’altro che esaltante e al momento si trovano al sesto posto in campionato. Uno dei calciatori che non ha pienamente convinto l’ambiente è Donny van de Beek. Il centrocampista olandese, acquistato nel 2020, nella sua esperienza allo United ha totalizzato soltanto 2 gol e 2 assist in 53 presenze. Pare che neanche mister Ten Hag, che lo ha già allenato all’Ajax dal 2017 al 2020, abbia intenzione di puntare su di lui per il futuro. Per questo, come riportano i tabloid britannici, il Manchester United a gennaio ascolterà offerte per il centrocampista. Al momento, il Leicester sembrerebbe interessato al suo cartellino.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Contro il Chelsea il ritorno di Cardinale allo stadio

Pubblicato

:

Milan

Questa sera, alle ore 21, il Milan affronterà a Stamford Bridge il nuovo Chelsea di Graham Potter. Una gara importante per i rossoneri, che potrebbero mettere in sicurezza il passaggio agli ottavi. Una sfida di certo non facile, viste anche le diverse assenze in casa Diavolo. Questa sera, in Inghilterra, tornerà una presenza speciale sugli spalti.

UN PORTAFORTUNA?

Questa sera sarà presente allo stadio il nuovo proprietario del Milan, Gerry Cardinale. L’ultima volta che fu presente in una gara nei rossoneri dal vivo fu nel derby di campionato contro l’Inter vinto per 3-2. Tutti i tifosi della squadra di Stefano Pioli sperano che il risultato finale sia lo stesso.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Pioli avverte: “Il cambio in panchina del Chelsea ci ha dato problemi”

Pubblicato

:

Stefano Pioli è stato intervistato in esclusiva su Prime Video e si è pronunciato sull’importante impegno europeo di stasera contro il Chelsea, lasciando inoltre qualche importante dichiarazione su suoi giocatori, tra cui Ibra, Leao, Tonali e Giroud.

Contro il Chelsea? Servono tecnica e giusta mentalità. L’esperienza che abbiamo fatto in Champions la scorsa stagione, contro grandissimi avversari, è stata un debutto così emozionante e stimolante ma altrettanto difficile contro una grande squadra. Ci ha visto crescere. Vedo i miei giocatori sicuramente più consapevoli e sicuramente più completi dal punto di vista mentale”. 

Mister Pioli si è anche soffermato sul cambio in panchina del Chelsea, che vede come nuovo tecnico Graham Potter:

È un allenatore moderno che cerca di attuare un calcio aggressivo, dinamico, propositivo. Il cambio di allenatore, inaspettato, ha creato anche a noi qualche difficoltà perché avremo solo due partite da studiare. Ma da un lato meglio, abbiamo meno lavoro da fare. Solo due partite. I giocatori del Chelsea hanno tutti grandi qualità e un grande livello tecnico per cui ci aspetta sicuramente una partita complicata”.

Ha poi parlato delle differenze tra Serie A e Premier League:

Solo due cose sono diverse: i campi dove giochiamo che ti permettono di giocare un calcio di alto livello, sia a livello tecnico sia a livello di ritmo. E gli arbitraggi sono diversi. Si fischia di meno, si protesta di meno e quindi l’intensità e i ritmi della partita sono alti”.

Poi su Giroud:

Non è solamente un grande giocatore e un grande campione ma è una persona di uno spessore incredibile. Quando c’è stata la prima videochiamata, prima che arrivasse qua, sia io che Maldini che Massara abbiamo avuto subito la sensazione di avere di fronte un profilo di alto livello, che avrebbe fatto crescere il livello di tutta la squadra”.

Parlando di Leao:

I suoi atteggiamenti, il suo ciondolare e la sua smorfia di sorriso sul viso non corrisponde invece al Rafael che c’è dentro. Un ragazzo molto intelligente, molto sensibile. A me piace tanto perché ascolta. Gli consiglio tutti i giorni di non accontentarsi mai perché chi ha il potenziale che ha lui, deve sfruttarlo al massimo per poi veramente arrivare sul tetto del mondo”.

Su Sandro Tonali:

È un ragazzo che sta raggiungendo livelli altissimi. È sempre disponibile, sereno, sorridente“.

E su Ibrahimovic, su cui non ha fatto mancare gli elogi:

Per me il numero uno. Un campione di mentalità, di tecnica, di competitività e poi ho scoperto una persona molto intelligente e molto simpatica. Si è dovuto calare in una realtà dove la squadra non aveva mai vinto, dove i giovani andavano migliorati e stimolati, coccolati a volte. E lui lo ha fatto con una sensibilità e con un’intelligenza incredibile. Mi auguro di poterlo ritrovare a gennaio in campo”.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969