Connect with us

La nostra prima pagina

Punto Fiorentina: ecco quando rientreranno i vari infortunati

Il punto su tutti gli infortunati e gli acciaccati in casa viola: la Fiorentina dopo la sosta potrebbe cambiare marcia.

Pubblicato

:

Fiorentina

È tempo di sosta per le Nazionali e la Fiorentina ne vuole approfittare per recuperare (se non tutti, quasi) i propri calciatori infortunati.

Facciamo allora il punto della situazione.

Infortuni Fiorentina: ecco le possibili date dei rientri

Iniziamo da Nikola Milenkovic, che non è ovviamente partito per giocare le partite della Serbia in Nations League. L’obiettivo della Viola è quello di schierarlo tra i titolari già a Bergamo contro l’Atalanta, domenica 2 ottobre alle ore 18. Si respira ottimismo in proposito.

Rimanendo alla difesa, per Dodò dovremmo aspettare, invece, la metà di ottobre per rivederlo in campo.

Nessun problema particolare per Gollini, mentre in Nazionale sia Jovic (e pensare che qualcuno ha detto o ha scritto che si sarebbe rifiutato di entrare nel finale di gara contro il Verona per capriccio) che Amrabat hanno confermato qualche problemino fisico, che però non porterà loro a saltare delle partite con la maglia gigliata, a meno di “ricadute internazionali”.

Chiosa su Castrovilli, che rientrerà nel 2023: in bocca al lupo di cuore!

Leggi anche:

Fiorentina-Verona 2-0: le pagelle viola al pepe

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Champions League

Xavi durissimo nel postpartita: “Sono indignato, è un’ingiustizia”

Pubblicato

:

Nel post partita di Inter-Barcellona Xavi ha commentato la sconfitta per 1-0: “Abbiamo faticato nel ritmo e nella circolazione della palla, ma nell’ultima mezz’ora abbiamo giocato meglio

Il tecnico spagnolo poi si è espresso in merito alle decisioni arbitrali: “Sono indignato. Prima ci spiegano che tocca di mano Ansu Fati ma ha segnato un altro compagno, poi l’altro episodio non si capisce cosa sia successo. Al momento sono indignato, è un’ingiustizia e non ha senso”.

In seguito gli è stato chiesto per cosa fosse più indignato e lui ha risposto con queste parole: “In generale è stata una grande ingiustizia. Non posso nascondermi e dire di non essere indignato, è un’ingiustizia grande“.

Ritornando sul gioco ha parlato dell’avversario e sul come è cambiato l’approccio dal primo al secondo tempo: “Non mi aspettavo un’Inter così difensiva, ma sapevamo che facevano transizioni veloci con la palla. Nel secondo tempo l’abbiamo capito meglio, loro hanno segnato fuori area ed è un peccato perché nel complesso penso che avremmo meritato il pareggio, ma questo è il calcio“.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ajax-Napoli, Spalletti: “I ragazzi hanno giocato un grande calcio”

Pubblicato

:

Napoli

In seguito alla vittoria per 6-1 in casa dell’Ajax, Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport per commentare la grande prova offerta dai suoi giocatori:

“Abbiamo fatto una buona partita. Quello che conta è sempre fare una buona prestazione. In campionato se si va a vedere le squadre dietro sono tutte molto vicine e se non vinci ti ritrovi tutti addosso. Una serata come questa è una cosa bella da vivere ma appena finisce questa partita dobbiamo pensare alla successiva. In Champions League abbiamo fatto dei buonissimi risultati come quello di stasera. I ragazzi hanno giocato un grande calcio, hanno pressato sempre, hanno provato a far gol in qualsiasi momento della partita contro una squadra tostissima e di valore”.

Alla domanda sull’imminente rientro di Osimhen, sul grande momento di Raspadori e Simeone e sulla conseguente gestione della batteria d’attacco, il tecnico toscano ha risposto così:

“Se i ragazzi si allenano in una maniera corretta si possono mettere tutti in luce perché ci sono tante partite ravvicinate. Diversi giocatori hanno tirato un po’ la carretta e ci sarà bisogno di qualcuno che darà il cambio”.

Continua a leggere

Champions League

Schreuder elogia il Napoli: “Sono più avanti di noi”

Pubblicato

:

Il tecnico dell’Ajax Alfred Schreuder ha parlato a margine della partita appena terminata alla Johann Cruijff Arena, finita 1-6 per il Napoli.

Ecco le sue prime parole: “Il Napoli è più avanti di noi, è stato doloroso per noi dell’Ajax dopo il quarto gol: abbiamo avuto molte difficoltà e loro stavano ben messi in campo. Se vuoi avere opportunità contro di loro, devi avere il pallone. E noi non l’abbiamo avuto”.

Sui fischi dei tifosi: “Questo è il calcio e noi siamo l’Ajax: se giochiamo male, i tifosi si incavolano. Voglio rimanere qui, calmo, e fare le cose correttamente per rialzarci subito”.

Sul gruppo squadra: Dobbiamo fare uno step alla volta, per migliorare nelle prossime settimane. Migliorare palla al piede, e difendere molto meglio. Dopo il quarto gol non potevamo lasciar giocare l’avversario facilmente, dovevamo far vedere il carattere”.

Continua a leggere

Champions League

Ajax-Napoli 1-6, le pagelle: Raspadori MVP, Anguissa sontuoso

Pubblicato

:

Il Napoli di Luciano Spalletti è sceso in campo alla Johan Cruijff Arena contro l’Ajax di Alfred Schreuder, gara valida per la terza giornata di Champions League del Girone A. La squadra azzurra dopo aver subito il gol del momentaneo 1-0 da parte Kudus, ha praticamente distrutto i lancieri trovando addirittura sei gol. Raspadori fa doppietta, a segno anche Di Lorenzo, Zielinski, Kvaratskhelia e Simeone. Grazie a questa vittoria i partenopei salgono a 9 punti in classifica, e ipotecano la qualificazione agli ottavi.

LE PAGELLE DELL’AJAX

Pasveer 5: Non è mai riuscito a intervenire per parare i tiri dei calciatori azzurri, anche se non ha particolari colpe sui gol subiti.

Rensch 5: Nella prima parte della gara riesce a marcare Kvaratskhelia, anche se poi è calato con il passare dei minuti. (Dal 84′ Baas s.v).

Timber 4,5: Sempre in difficoltà, non è stato capace di fermare Raspadori e gli attacchi azzurri, e in più si porta a casa il cartellino giallo. (Dal 80′ Grillisch s.v).

Bassey 4,5: Come il suo compagno di reparto gioca una brutta gara, non si è mai sentita la sua forza fisica.

Blind 5,5: Il meno peggio della difesa dell’Ajax, riesce nella prima parte della gara a mettere in difficoltà Lozano.

Alvarez 4: Mai pericoloso, una sola conclusione da parte sua finita malissimo. Non si è mai fatta sentire la sua presenza a centrocampo.

Taylor 5: Praticamente è suo il gol del 1-0, se non fosse stato per la deviazione di Kudus, l’unico ad essere stato leggermente pericoloso. (Dal 72′ Klassen s.v).

Tadic 3: Inesistente il capitano, viene anche espulso giustamente. Bruttissima la sua prestazione, il peggiore in campo.

Berghuis 4: Anche lui ha giocato una brutta gara, mai pericoloso tra le linee dei difensori azzurri.

Bergwijin 5: Non è stato particolarmente al centro del gioco, ma ha partecipato all’azione del momentaneo 1-0.

Kudus 5,5: Porta in vantaggio la sua squadra, con tanta fortuna il pallone calciato da Taylor gli va addosso e va in porta. Gol fortuito, per il resto anche lui non ha fatto la differenza. (Dal 72′ Brobbey s.v).

LE PAGELLE DEL NAPOLI

Meret 6: Il portiere azzurro non ha mai dovuto fare delle parate, gara molto tranquilla per l’estremo difensore.

Di Lorenzo 7,5: Grande gara da parte del capitano, che trova il gol 1-2 con un colpo di testa su calcio d’angolo. (Dal 84′ Zanoli s.v).

Kim 7: Gara tranquilla anche per il numero 3, che con molta facilità ha fermato gli attacchi avversari.

Rrahmani 7: Grazie anche al suo compagno di reparto è stato molto sereno, nel secondo tempo ha anche calciato in porta creando ulteriore pericolo.

Olivera 7,5: Fornisce l’assist a Raspadori per il gol del 1-1, grazie alla sua corsa verso l’attacco è stato incisivo ai fini della partita.

Anguissa 7,5: La sua prestanza fisica si fa sempre sentire in mezzo al campo, e ha fornito anche 2 assist per Zielinski e per il secondo gol di Raspadori.

Lobotka 8: Indispensabile a centrocampo, recupera palloni e in cabina di regia comanda. (Dal 80′ Gaetano s.v).

Zielinski 7: Si divora un gol clamoroso, ma poi rimedia e sigla il gol del 1-3. (Dal 46′ Ndombele 6,5: Sostituisce bene il centrocampista polacco e fa anche assist).

Lozano 6,5: Non brillantissimo il giocatore messicano, anche grazie alle ali dell’entusiasmo si è ripreso nel corso della gara.

Raspadori 8,5: Il migliore in campo, fa 2 gol e 2 assist. Partita perfetta da parte del numero 81 di Spalletti, tra l’altro serve un pallone di testa per Anguissa che poi serve Zielinski per la terza rete. (Simeone 6,5: Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente, e infatti segna il gol del 1-6).

Kvaratskhelia 8: Ogni volta che tocca il pallone è pericolo costante, fa 2 assist e 1 gol. Il ragazzo georgiano semplicemente favoloso. (Dal 64′ Elmas 6: Prova a calciare in porta e fa una buona prestazione).

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969