Connect with us
Quali sono gli allenatori che fanno più shopping durante il calciomercato?

Calciomercato

Quali sono gli allenatori che fanno più shopping durante il calciomercato?

Pubblicato

:

Quasi un mese fa scoccava il gong che batteva la fine del calciomercato estivo; una sessione che si è insidiata nell’iter volto a riportare il calcio italiano tra le principali realtà europee. A confermare il trend positivo di investimenti in entrata è stata anzitutto la cifra record di acquisti verso la nostra Serie A, che ha superato ampiamente il miliardo di euro. A fare da regine del mercato, oltre alla Juventus che ha sborsato più di settanta milioni di euro per De Ligt, oltre ai vari Rabiot e Ramsey, convinti a vestire bianconero dopo aver assicurato loro fior di milioni, anche l’Inter; i nerazzurri usciti dall’ottica del Fair Play Finanziario, hanno potuto sfoggiare tutto il peso economico della proprietà cinese. Barella, giovane di prospettiva, è stato l’acquisto più caro di sempre; inoltre gli ingaggi di Sanchez e Lukaku, che hanno ridato appeal alla maglia nerazzurra, hanno influito parecchio sul monte ingaggi. Mercato più in chiaro scuro sull’altra sponda del naviglio con il Milan che , causa FFP ad influire sulle condotte societarie, ha mirato ad acquisti più di prospettiva che su nomi altisonanti. Il mercato muove comunque gli animi degli appassionati che durante tutta l’estate sognano il colpo ad effetto per poter immaginare grandi traguardi. Traguardi da raggiungere grazie al binomio: calciatori-allenatori, con i secondi che spesso hanno la possibilità di costituire veri Dream Team.

ALLENATORI SPENDACCIONI

Ai mister spendere piace, piace perchè è il presupposto per tentare di arrivare ad obiettivi sempre più ambiziosi. Il Ct che storicamente ha speso più di tutti è stato Josè Mourinho, il quale sul mercato in tutte le sue esperienze, ha ricevuto ben novantasette calciatori per un totale di un miliardo seicentosessantotto milioni di euro. Una cifra impressionante, che farebbe pensare a trionfi su trionfi. Realtà in parte vera, con lo special one che ha vinto in Italia, in Inghilterra ed in Europa, nonstante l’ultima esperienza sia terminata con un esonero. L’arrivo di Pogba, al Manchester United, è stato il più costoso : ben centocinque milioni di euro. Ma ancora Fred pagato sessanta milioni, Bailly trentotto dal Villareal e anche il neo interista Lukaku approdato a Old Trafford per la cifra monstre di ottantacinque milioni di euro. Curioso invece l’acquisto di Quaresma ai tempi dell’Inter, con il portoghese cercato fortemente, pagato trentamilioni ma che poi ha fortemente deluso.

CARLO ANCELOTTI INSEGUE

Carletto Ancelotti può altrettanto dirsi soddisfatto in quanto ad investimenti delle sue squadre sul mercato, che gli ha consegnato ottantacinque calciatori per un totale di un miliardo e duecento milioni di euro. Cifre ricompensate dalle vittorie al Milan, Real Madrid- suo il merito di riportare la Champions League al Bernabeu, la decima-, Bayern Monaco e Chelsea. Il colpo che più ha regalato gioie a Carletto, cresciuto e accudito come un figlio, è stato Ricardo Kaka; approdato a Milano per soli otto milioni e cinquecento mila euro. Scudetto, coppa dei campioni e la soddisfazione del pallone d’oro per il calciatore. Per raggiungere la tanto ambita decima, Florentino Perez – presidente del Real Madrid-, pensò di regalare ad Ancelotti per la cifra record di centouno milioni di euro Gareth Bale, oltre ad Isco giunto dal Malaga per trentamilioni di euro ed altrettanti sborsati per Illaramendi. In questa circostanza l’equazione spendere equivale a vincere sarà ampiamente rispettata con i blancos che vinceranno la Champions in finale a Lisbona contro i cugini dell’Atletico Madrid. Anche l’ultimo calciomercato per il mister italiano non è stato low cost, avendo il Napoli speso più di settanta milioni di euro per Manolas e Chucky Lozano.

GUARDIOLA IN SCIA

Nelle varie esperienze con Barcellona, Bayern Monaco e Manchester City l’inventore del tiki-taka ha speso la stessa cifra di Carlo Ancelotti portando alla sua corte, rispetto ai primi due della lista, ” solo” cinquantadue calciatori. Guardiola, anche grazie alla forza economica dei Citizens si candida ad essere il primo di questa curiosa classifica. Basti pensare che solo in Inghilterra ha speso ben oltre gli ottocento milioni di euro: con una difesa costata più di duecento milioni : Laporte cinquantasette, Stones cinquanta, Walker sessanta e Ederson trentasette. Paradossalmente il sucesso europeo tarda ad arrivare, nonostante il dominio in Premier; probabilmente è una questione di mentalità e fortuna, di certo non di investimenti. Ciò che è certo è che gli investimenti non producono ex se trionfi ma questi ultimi vanno alimentati giorno dopo giorno sul rettangolo verde.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Genoa, Ottolini sul mercato: “Lasagna? Ci è stato proposto, ma in avanti c’è grande scelta”

Pubblicato

:

Dove vedere Bari-Genoa

Il DS del Genoa Marco Ottolini ha rilasciato, di recente, delle dichiarazioni al Secolo XIX. Il tema trattato principalmente riguarda il calciomercato del Grifone, concluso da pochi giorni. Di seguito, le sue dichiarazioni:

MERCATO –Avevamo un’urgenza sulla fascia sinistra. Sabelli stava giocando bene e con il passare delle giornate interpretava sempre meglio il ruolo, ma avevamo bisogno di un calciatore mancino. È arrivato Criscito che ci sta dando molto. Abbiamo scelto dei profili per creare un mix con calciatori con diverse caratteristiche. Abbiamo acquistato giocatori veloci e bravi nell’uno contro uno“.

LASAGNA –L’attaccante ci è stato proposto sarebbe stato anche un investimento importante dal punto di vista economico ma poi sono state fatte valutazioni diverse. In avanti abbiamo grande scelta e qualità e tra non molto rientrerà Ekuban“.

CESSIONI –Coda e Puscas? Non sono mai state prese in considerazione le proposte arrivate“.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Sassuolo, Kyriakopoulos: “Ho sempre dato tutto, non mi aspettavo l’addio”

Pubblicato

:

L’ex terzino del Sassuolo, Kyriakopoulos, è intervenuto sui social per parlare dell’addio al club neroverde, dopo il suo passaggio al Bologna in prestito con diritto di riscatto. Ecco le sue parole:

ADDIO– “Non mi aspettavo di lasciare il Sassuolo adesso, ma è stato necessario. Ringrazio enormemente il club per avermi dato la possibilità di giocare in Serie A, ma ora le nostre strade si dividono. Grazie per questi tre anni e mezzo pieni di vittorie e successi.

IMPEGNO MASSIMO – “Ho sempre dato il 100% per questa squadra, avrei dato la vita pur di stare in campo. Ringrazio enormemente di nuovo la squadra, grazie ancora, Giorgos Kyriakopoulos.”

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Novità sul rinnovo di Zielinski: tutto rimandato a fine stagione

Pubblicato

:

Zielinski

Il Napoli sta continuando a brillare e i meriti sono senza dubbio anche di Piotr Zielinski, uno dei perni del centrocampo di Luciano Spalletti. Il calciatore ha il contratto in scadenza nel giugno del 2024, ma ci sono novità in merito al suo prolungamento?

NAPOLI, NOVITÀ SUL RINNOVO DI ZIELINSKI?

Secondo quanto riportato da Il Mattino, nonostante Zielinski abbia il contratto il scadenza nel 2024, attualmente secondo il club azzurro non è il momento di discutere del prolungamento del contratto. Le due parti penseranno al rinnovo alla fine di questa stagione, anche perché adesso il Napoli si deve concentrare sul fronte campionato e sul fronte Champions League.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Milan, Lazetic in prestito all’Altach di Klose: le ultime

Pubblicato

:

Milan Lazetic

Il Milan, nonostante la fine del calciomercato italiano, lavora su alcune uscite: una di queste è Lazetic, che sembra sempre più vicino al trasferimento in prestito per ottenere più minutaggio.

MILAN, LAZETIC IN PRESTITO ALL’ALTACH

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, sarebbe fatta per il prestito di Lazeticdirezione Altach. L’attaccante del Milan si trasferirà nel club di Miroslav Klose, in Austria, per macinare più minuti e per farsi le ossa. Il calciomercato in Austria, infatti, si chiuderà il 6 febbraio: i due club hanno quindi ancora quattro giorni di tempo per ufficializzare l’affare.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969