Connect with us

Flash News

10 curiosità sulla quarta giornata di Serie A

Pubblicato

:

serie a

QUARTA GIORNATA DI SERIE A, LE 10 CURIOSITÀ – Nelle prime tre giornate disputate, abbiamo visto come questo campionato sia molto combattuto ed equilibrato. Ogni squadra ha già perso punti per strada, come non accadeva da 12 anni, nessuna squadra è a punteggio pieno dopo le prime tre giornate. Ma ora immergiamoci, alla scoperta di tutte le curiosità del prossimo turno di Serie A.

SASSUOLO-MILAN

Al Mapei Stadium, ci sarà il primo fischio d’inizio di questa quarta giornata di Serie A. Il Milan fa ritorno nello stadio dove lo scorso 22 maggio, imponendosi per 3-0, si consacrò Campione d’Italia. I rossoneri vanno a caccia di un record storico, dato che hanno vinto le ultime sei trasferte contro i neroverdi, e vincendo potrebbero registrare la striscia record di vittorie esterne consecutive contro un singolo avversario. Gli emiliani invece non vincono contro i rossoneri dal 6 marzo 2016, e proveranno ad invertire la tendenza. Un fattore fondamentale per i neroverdi sarà Domenico Berardi, che ha nel Milan la sua vittima preferita, avendo segnato già dieci reti contro i rossoneri.

INTER-CREMONESE

Dopo una lunga attesa di 26 anni, ritorna a disputarsi in Serie A il derby lombardo InterCremonese. In 14 sfide contro i nerazzurri, la Cremonese ha vinto in una sola occasione, con la doppietta realizzata da Dezotti, tra l’altro proveniente dalla Lazio, che nell’ultimo turno ha sconfitto la Beneamata. Chi sentirà la pressione sarà Radu, portiere della Cremonese ed ex Inter, che dopo essere stato protagonista in negativo con i nerazzurri la scorsa stagione, li ritroverà come avversari. Dal canto suo, l’Inter ha perso solamente una delle ventidue partite disputate di martedì, e ha vinto nelle ultime otto sfide contro le neopromosse. Un osservato speciale sarà Lautaro Martinez, che ha partecipato con dodici reti e quattro assist nelle ultime tredici sfide contro le neopromosse.

ROMA-MONZA

Per la prima volta nella storia, nella quarta giornata Roma e Monza si affronteranno nella massima competizione nazionale, dopo i tre precedenti tra Serie B e Coppa Italia. I giallorossi vantano due successi sui brianzoli nel campionato cadetto, mentre i lombardi hanno ottenuto il loro unico successo in Coppa Italia. La Roma può vantare una striscia di 42 risultati utili negli ultimi 43 scontri contro le neopromosse, e l’ultima sconfitta in casa contro una di queste risale al maggio 2015. In questa sfida si affronteranno una delle  squadre con la miglior difesa contro la peggior difesa del campionato finora (Monza con otto reti subite). Nell’ultimo campionato di Serie A, due delle quattro squadre che hanno subito almeno otto reti nelle prime tre giornate sono retrocesse. Il Monza è chiamato ad un’impresa ardua visti i precedenti statistici.

EMPOLI-HELLAS VERONA

Al Castellani andrà in scena la partita tra Empoli e Hellas Verona che hanno un bilancio in perfetta parità, con quattro vittorie per parte e due pareggi nei dieci confronti. Nelle partite disputate in casa contro il Verona, i toscani sono imbattuti, con un solo gol subito nei cinque precedenti. I veneti proveranno ad invertire il trend, dopo un inizio in salita con un solo punto conquistato in tre partite. Nella sua storia, il Verona solo in due occasioni non ha conquistato i tre punti dopo quattro giornate di Serie A, e in entrambi i due casi è giunta la retrocessione a fine campionato. Gli scaligeri potranno però contare su Thomas Henry, che ha realizzato il suo primo gol in campionato proprio contro l’Empoli.

SAMPDORIA-LAZIO

Dopo una goleada subita dalla Salernitana nell’ultimo turno, la Sampdoria ospiterà in casa la Lazio di Maurizio Sarri nella quarta giornata di Serie A. I blucerchiati sono l’unica squadra non aver trovato il gol finora, rimanendo a secco dopo tre giornate per la prima volta nella loro storia. I biancocelesti invece hanno vinto cinque degli ultimi sei precedenti in casa della Sampdoria, realizzando sempre almeno due reti. Ciro Immobile nella sua carriera ha realizzato ben 14 reti contro i blucerchiati, rendendola la squadra a cui ha segnato più gol, insieme al Genoa. Dalla stagione 2013/14, nessun altro giocatore ha realizzato più gol di Immobile al Ferraris, con 14 marcature. Una curiosità particolare, analizzando le statistiche partendo dalla scorsa stagione, solo Lewandowski ha segnato più gol(21) di Immobile in trasferta(15) nei maggiori campionati europei.

UDINESE-FIORENTINA

Nel corso della quarta giornata, alla Dacia Arena scenderanno in campo Udinese e Fiorentina, i friulani vantano diverse statistiche positive contro i viola. Negli ultimi tre incontri contro i toscani, l’Udinese ha vinto in due occasioni, e registrando tre clean sheet negli ultimi cinque precedenti. I friulani vantano anche la vittoria proprio contro i viola, nell’ultimo incontro disputato di mercoledì, lo scorso 27 aprile, imponendosi per 4-0. La Fiorentina è reduce da due 0-0 consecutivi, non accade dal 1980 che i viola pareggiano tre gare di fila. La Viola ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime due gare, e sono a caccia della terza partita consecutiva, come non accade dal gennaio 2020. Anche in quel caso il secondo pareggio arrivò contro il Napoli, e chissà se ora la storia non si ripeterà nuovamente, confermando questa curiosità.

JUVENTUS-SPEZIA

La Vecchia Signora andrà a caccia del quinto successo contro lo Spezia nel corso della quarta giornata di Serie A, dopo aver vinto i quattro precedenti nel massimo campionato. Per la terza stagione di fila, le due squadre si affrontano nel corso delle prime sei giornate di Serie A, e nei due incontri precedenti, entrambe le squadre sono andate in rete. La Juventus ha perso l’ultima gara disputata di mercoledì, e visti i due pareggi consecutivi, lo Spezia può sperare. I liguri nell’ultima trasferta contro l’Inter non hanno segnato, e non accade dal dicembre 2021 che restino per due partite senza gol, di cui la prima delle due fu proprio contro i nerazzurri. Lo Spezia dovrà fare particolare attenzione a Vlahovic, che proprio contro i liguri vanta il suo miglior rapporto minuti/gol, con in totale 4 gol realizzati.

NAPOLI-LECCE

Mercoledì sera al Maradona si affronteranno Napoli e Lecce, match dove i partenopei vantano dieci vittorie nei ventidue incontri in Serie A, e negli ultimi quattro precedenti tra le due squadre, sono stati realizzati in media 4.5 gol. Negli ultimi undici incontri casalinghi contro i salentini, il Napoli ha vinto per sette volte, ma ha perso l’ultimo precedente per 3-2. I partenopei sono chiamati ad interrompere una striscia di nove incontri senza vittorie nei match disputati di mercoledì. Il Lecce finora ha ottenuto un solo punto nelle prime tre giornate, e nei tre precedenti in cui ha totalizzato zero o un punto, al termine del campionato la formazione salentina è retrocessa. Occhio sempre a Osihmen, che ha partecipato a sei gol negli otto precedenti contro le neopromosse.

ATALANTA-TORINO

La sfida tra Atalanta e Torino rappresenta uno dei due posticipi della quarta giornata di Serie A. È il confronto numero 107 tra le due squadre, con il Torino che vanta più vittorie (42) contro le 24 dell’Atalanta, anche se i nerazzurri hanno inflitto ai granata una delle due sconfitte più pesanti della loro storia in Serie A (7-0). L’Atalanta non trova il successo tra le mura amiche da sette partite, se dovesse ripetersi la tendenza, i bergamaschi eguaglierebbero il record negativo del 2009. Luis Muriel, contro i granata ha preso parte a 13 reti, e contro nessun’altra squadra ha fatto meglio. Nelle ultime tre stagioni, le sei sfide tra queste due squadre hanno prodotto una media di 5.8 reti a partita. Il Torino ha vinto le ultime quattro gare in trasferta, solo due volte nella storia i granata hanno fatto meglio, totalizzando cinque successi fuori casa.

BOLOGNA-SALERNITANA

L’altro posticipo della quarta giornata di Serie A vede contro Bologna e Salernitana, che potrebbero rompere l’equilibrio dato che dopo sei incontri il bilancio è in perfetta parità, con due vittorie a testa e due pareggi. Gli emiliani sono imbattuti nei 15 precedenti disputati in casa di giovedì, e questa statistica viene rafforzata, dato che i campani non hanno vinto nei tre precedenti in casa del Bologna. La Salernitana però può farsi forza sulla sua miglior striscia di imbattibilità in trasferta nel massimo campionato. Arnautovic è andato in rete nei due precedenti contro i campani, e segnando potrebbe essere la prima squadra a cui segna in tre sfide differenti. Antonio Candreva invece ha siglato tre reti contro il Bologna, tutti con tre maglie diverse (Juventus,Lazio,Inter), tra questi la sua prima rete in Serie A.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Europa League

Dove vedere Sturm Graz-Lazio in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Sturm Graz-Lazio

DOVE VEDERE STURM GRAZ-LAZIO IN TV E STREAMING – La Lazio di Sarri torna in campo in Europa League dopo lo show dell’Olimpico contro lo Spezia, battuto senza sconti per 4-0. Di fronte c’è lo Sturm Graz, squadra austriaca anch’essa reduce da un grande risultato nel weekend: ha ottenuto una vittoria per 3-0 sul campo dell’Austria Vienna. I biancocelesti faranno quindi meglio a non sottovalutare l’avversario nonostante l’iniezione di fiducia arrivata dal campionato. Altrimenti, c’è il rischio che si possa ripetere la brutta figura rimediata nella scorsa trasferta europea in Danimarca contro il Midtjylland. Sarri si affiderà ancora a Provedel in porta e al tridente composto da Anderson, Zaccagni e Immobile.

DOVE VEDERE STURM GRAZ-LAZIO IN TV E STREAMING

Sturm GrazLazio si giocherà giovedì 6 ottobre, alle 18:45 allo Stadion Graz-Liebenau di Graz. La partita sarà trasmessa in diretta su Sky, sui canali 201 (Sky Sport Uno) e 252 (Sky Sport), oltre che in differita alle 23 sul canale 203 (Sky Sport Football). Si potrà assistere al match in streaming tramite Sky Go e Now Tv. Inoltre, anche su DAZN per tutti i possessori di un abbonamento alla piattaforma.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Sturm Graz (4-3-1-2): Siebenhandl; Gazibegovic, Wuthrich, Borkovic, Dante; Horvat, Stankovic, Prass; Boving; Sarkaria, Emegha.

Lazio (3-5-2): Provedel; Lazzari, Gila, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Marcos Antonio, Vecino; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

 

Continua a leggere

Flash News

Nicola resta osservato speciale: summit De Sanctis-dirigenza

Pubblicato

:

Salernitana

La pesante sconfitta per 5-0 subita ieri contro il Sassuolo non ha fatto piacere alla dirigenza della Salernitana, che ha dato un ultimatum a Davide Nicola. Il tecnico, artefice della clamorosa cavalcata salvezza dei campani nella scorsa stagione, è stato informato dal DS, Morgan De Sanctis, che la partita contro l’Hellas Verona di domenica sarà fondamentale.

Come riportato da TMW, De Sanctis è rimasto a Salerno per un summit con la dirigenza, che non ha apprezzato le ultime partite della Salernitana. Al momento, come detto, Nicola dovrebbe essere confermato, ma la partita contro l’Hellas potrebbe davvero essere l’ultima spiaggia per lui.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Non solo Chiesa, anche Pogba ricomincia a correre

Pubblicato

:

Pogba

Oltre alle buone notizie relative a Federico Chiesa, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri ha potuto riabbracciare anche Paul Pogba, che ha ripreso ad allenarsi. Come riportato da TMW, il francese, fermo ai box da luglio, ha iniziato a correre sul campo, seppur in modo blando, ma che dimostra come il recupero proceda bene.

Nonostante tutto questo, i tempi di recupero restano incerti e le speranze per Pogba di partecipare al Mondiale con la Francia sono molto poche. La Juventus, dal canto suo, ha nel mirino gennaio per il ritorno del Polpo, quando la Serie A ripartirà dopo la sosta per la campagna iridata.

Continua a leggere

Champions League

Inzaghi: “Lukaku difficilmente sarà a disposizione per il Sassuolo”

Pubblicato

:

Lukaku

È un periodo difficilissimo quello che sta attraversando l’Inter di Simone Inzaghi. Gli infortuni non danno tregua al tecnico, che deve stravolgere la formazione in vista dell’impegno di Champions League da dentro o fuori contro il Barcellona.

In conferenza stampa, Inzaghi ha fatto il punto anche sulla situazione legata a Lautaro Martinez, acciaccato dopo la sfida con la Roma. Le analisi hanno escluso lesioni, tuttavia difficilmente il Toro partirà dal primo minuto contro il Barça. Molto più probabile un rientro contro il Sassuolo.

Nel post-Roma, Inzaghi aveva lasciato presagire qualche speranza per il ritorno di Romelu Lukaku, infortunatosi poco prima del derby perso contro il Milan. Tuttavia, tali speranze sembrano spegnersi subito. Big Rom, esattamente come Brozovic, sarà fuori più a lungo, ed è quasi impossibile che faccia parte dei convocati per la prossima sfida di Serie A, a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

Queste le parole di Inzaghi a riguardo, ai microfoni di Sky Sport: “Lukaku contro il Sassuolo? Non credo, credo che si andrà direttamente alla prossima settimana. Vediamo gli ultimi giorni come andranno. Sia lui che Brozovic andranno più avanti, soprattutto Brozovic che si è appena infortunato

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969