BrasileVenezuela, questa sera alle 23, daranno il via alla Copa America. Una competizione il cui svolgimento è stato a rischio fino all’ultimo, come testimonia anche la tardiva assegnazione dei diritti TV (se li è aggiudicati SKY).

Inizialmente programmato per essere disputato in ArgentinaColombia, la “CONMEBOL” ha deciso di spostare il torneo, visto il continuo protrarsi della pandemia da Covid-19 nelle nazioni coinvolte. Tuttavia, in molti hanno storto il naso di fronte alla scelta della destinazione definitiva: il Brasile.

Calciatori brasiliani

Fonte immagine: Calcio e Finanza

Il paese più grande del Sudamerica ospiterà la Copa America per il secondo anno consecutivo (il sesto in totale). Numerose polemiche sono però nate dagli stessi giocatori verdeoro, che hanno espresso parole dure nei confronti della CONMEBOL.

“Siamo un gruppo coeso, ma con idee diverse. Per vari motivi, umanitari o professionali, siamo insoddisfatti della condotta in merito alla Copa América da parte di CONMEBOL, che si tratti di passarla al Cile o addirittura in Brasile […].

È importante sottolineare che in nessun momento abbiamo voluto rendere politica questa discussione. Siamo consapevoli dell’importanza della nostra posizione, seguiamo ciò che i media pubblicano, siamo presenti sui social network […]. Siamo lavoratori, professionisti del calcio.

Abbiamo una missione da compiere con la storica maglia verdeamarela, cinque volte iridata. Siamo contro l’organizzazione della Copa América, ma non diremo mai di no alla Seleção

 

POLEMICHE INFINITE, MA SI GIOCA

Come detto ad inizio articolo, Brasile-Venezuela sarà la partita inaugurale, nonostante tredici positivi comunicati dalla squadra ospite. Per garantire il regolare svolgimento della manifestazione, la “CONMEBOL” ha permesso ai vari commissari tecnici di sostituire, per motivi esclusivamente sanitari, un numero illimitato i giocatori.

Questa sera, alle 2, in programma anche Colombia-Ecuador (inserite nel Girone B insieme ai già citati Brasile, Venezuela e Perù), mentre domani sarà la volta delle prime partite del Girone A (Argentina-Cile alle 23, Paraguay-Bolivia alle 2, con l’Uruguay a riposo per la prima giornata).

 

I GIRONI E GLI ACCOPPIAMENTI

Saranno soltanto due le eliminate – una per girone – visto che le prime quattro dei due gruppi entreranno nel tabellone finale per disputare quarti, semifinale e finale.

Fonte immagine: InfoBetting

I match della fase ad eliminazione diretta si definiranno “ad incastro“, in questo preciso ordine: 1A-4B, 2A-3B, 1B-4A, 2B-3A. A disputare le semifinali saranno le vincenti dei primi due quarti di finale e le vincenti della terza e della quarta sfida. La finalissima di terrà nello storico Maracanã, da pochi mesi intitolato a O Rei Pelé. Non sarà una Copa America come le altre, questo si sa: La certezza, tuttavia, è che sicuramente regalerà grandissime emozioni.

 

(Fonte immagine in evidenza: www.ilpost.it)