Dove trovarci

Calcio Internazionale

Ralf Rangnick: esordio con vittoria e primo record per l’allenatore tedesco

Ralf Rangnick: esordio con vittoria e primo record per l’allenatore tedesco

Parte bene l’avventura di Ralf Rangnick alla guida del Manchester United. Nonostante le difficoltà in un match ostico come quello contro il Crystal Palace, il risultato finale è 1-0, con gol decisivo di Fred. Ricordiamo che il tedesco è un allenatore ad interim. Per lui, dopo i sei mesi di contratto da allenatore, sono previsti altri due anni nella dirigenza dei Red Devils, con l’obiettivo di ripartire da una figura calcisticamente profonda ed intelligente come quella dell’ex Lipsia. Ralf Rangnick può anche sorridere per una pillola statistica che già lo pone davanti ad altri grandi allenatori teutonici della Premier League. E’ lui, infatti, il primo allenatore tedesco della storia del campionato inglese ad aver vinto la sua partita d’esordio. Nessuno prima ci era riuscito, nemmeno Jurgen Klopp o Thomas Tuchel. Segno che la strada è quella giusta, la squadra ha risposto presente all’arrivo del nuovo manager.

VITTORIA SOFFERTA, MA CONVINCENTE CONTRO IL PALACE

Alla sua prima in panchina Ralf Rangnick si trova di fronte il Crystal Palace di Patrick Vieira, che naviga nella parte destra della classifica. Il tecnico francese ha impostato una partita sulla difensiva: il suo 4-3-3 ha infatti il baricentro basso e punta a giocare in ripartenza. L’ex Lipsia ha dimostrato fin da subito grande competenza nel saper leggere le situazioni e mette in campo un classico 4-4-2 ultra offensivo. Bruno Fernandes e Sancho sugli esterni e Ronaldo con Rashford in attacco. L’intento è ovviamente quello di aggredire la difesa avversaria fin dal primo passaggio e dominare il gioco. Tutto ciò ha dato i suoi frutti, anche se con un leggero ritardo. Il gol di Fred al 77′ è un’autentica prodezza (simile al secondo gol di Mertens con la Lazio per intenderci). Può così gioire il nuovo manager del Manchester United. La strada è sicuramente molto lunga, ma i presupposti per fare bene ci sono tutti, a partire dalla rosa stellare che ha a disposizione.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio Internazionale