Connect with us
Ranocchia carica il Monza: "Giocheremo per Pablo Marì"

Flash News

Filippo Ranocchia carica il Monza: “Giocheremo per Pablo Marì”

Pubblicato

:

Pablo Marì

Il centrocampista del Monza Filippo Ranocchia, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha espresso il proprio stato d’animo riguardo alla tragedia nel centro commerciale di Assago di giovedì scorso, che ha visto coinvolto anche il compagno di squadra Pablo Marì:

Non potevamo crederci: ci è sembrato assurdo che un nostro compagno fosse stato accoltellato mentre stava facendo la spesa con la famiglia. È stata una notizia sconvolgente per tutti. Quando abbiamo saputo che non era in pericolo di vita è stato un sollievo enorme. Volevamo andare subito a trovarlo, ma la società ci ha detto che era meglio aspettare“.

Riguardo alla partita di lunedì (che si giocherà regolarmente, nonostante Adriano Galliani si fosse esposto per il rinvio), Ranocchia non ha dubbi su come la squadra affronterà la partita:

Contro il Bologna daremo il massimo: giocheremo per Pablo ma anche per Luis Fernando Ruggieri, che ha perso la vita in questa aggressione folle. Il nostro pensiero va a lui che non ce l’ha fatta, ai suoi cari e a tutte le persone coinvolte in quella serata di terrore“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Martinez si racconta a Sportweek: “In porta grazie al mio papà”

Pubblicato

:

Josep Martinez, portiere del Genoa

MARTINEZ SI RACCONTA A SPORTWEEK – Tra i protagonisti della stagione del Genoa rientra, sicuramente, Josep Martinez. Il portiere rossoblu, infatti, ha salvato più volte il risultato durante l’anno. Lo spagnolo ha parlato a Sportweek, dove ha ricordato la prestazione contro l’Inter, una delle migliori in stagione. Di seguito le sue dichiarazioni.

MARTINEZ SI RACCONTA A SPORTWEEK

PORTIERE –Lo devo a mio papà, anche lui è stato un portiere anche se non professionista. A 3-4 anni iniziai a tuffarmi come lui, mi sono rotto non so quante volte le dita. Mi chiamavano “sigaretta”, perché stavo sempre per terra“.

SUPERMAN –Mi sono sentito come lui contro l’Inter, quando mi sono escoriato tutta la gamba in un’uscita bassa e mi sono rialzato come niente“.

BARCELLONA –Un’osservatore del club mi ha notato e mi ha chiesto di provare con loro, alla fine mi hanno preso. Ero il più giovane dei 6 portieri, ho capito che sarebbe stato difficile emergere. Tra i compagni ricordo Inaki Pena, oggi titolare al Barça al posto di Ter Stegen infortunato“.

TOP 3 AL MONDO –Dico Courtois, poi Ter Stegen e Maignan“.

GENOA –Abbiamo un allenatore che ci aumenta l’autostima perché ripete che siamo forti, questo ci porta a crescere di partita in partita. E poi mi piacciono i tifosi: mai visti tifosi più caldi dei nostri“.

 

Continua a leggere

Flash News

Alex Sandro-Juve ai titoli di coda: futuro in Europa?

Pubblicato

:

Alex Sandro, difensore della Juventus

ALEX SANDRO-JUVE – Come qualsiasi storia d’amore che si rispetti, c’è sempre un inizio ed un fine. Questa volta è toccato ad Alex Sandro che, dopo ben nove anni, ha interrotto la sua storia con la Juventus. Il contratto del brasiliano infatti, è in scadenza questa estate e il club bianconero non ha intenzione di prolungare il rapporto. Dunque, per l’ex Porto è tempo di cercare una nuova sistemazione. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il difensore avrebbe rifiutato la corte dell’Internacional declinando un suo ritorno in Brasile. La sua volontà sarebbe quella di restare in Europa, in modo particolare in Italia, motivo per cui avrebbe declinato la proposta del club di Porto Alegre. L’unica soluzione che potrebbe farlo vacillare sarebbe la destinazione Arabia Saudita.

ALEX SANDRO-JUVE: I TRASCORSI

Dopo essere arrivato dal Porto per una cifra vicina ai 28 milioni di euro, Alex Sandro si è subito messo in mostra con la casacca bianconera. Debutta con la vecchia signora il 12 settembre seguente, nel pareggio 1-1 contro il Chievo allo Juventus Stadium. Si distingue per un assist decisivo a Paulo Dybala nella vittoria per 1-0 contro il Milan il 21 novembre. Segna il suo primo gol con la Juventus il 17 gennaio 2016, nella vittoria per 4-0 contro l’Udinese. Con la Juventus ha vinto ben 5 campionati italiani, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane; a questo va aggiunta la finale persa col Real Madrid in Champions League.

Continua a leggere

Flash News

Roma-Inter, si chiude il caso: la decisione su Inzaghi e Acerbi

Pubblicato

:

Acerbi Inzaghi Roma-Inter

ROMA-INTER: SI CHIUDE IL CASO – Arrivano novità su quanto accaduto lo scorso 10 febbraio durante Roma-Inter. Nel post partita, infatti, emerse un possibile contatto diretto tra Inzaghi (squalificato) e i nerazzurri all’intervallo. Oltre a ciò, Francesco Acerbi ha esultato con un dito medio contro i tifosi della Roma, che più volte lo hanno fischiato nel corso del match.

ROMA-INTER: SI CHIUDE IL CASO

Secondo La Gazzetta dello Sport, Simone Inzaghi ha scelto la strada del patteggiamento e, d’accordo con la FIGC, pagherà una multa 3.500 euro, così come l’Inter. Stesso esito anche per Acerbi, dopo le ammissioni fatte al procuratore generale Chiné: 5.000 euro di multa a lui e al club per il dito medio mostrato ai tifosi giallorossi.

Continua a leggere

Flash News

Freuler soddisfatto: “Adesso testa all’Atalanta”

Pubblicato

:

Bologna, in foto: Riccardo Orsolini, Giovanni Fabbian, Remo Freuler, Joshua Zirkzee

FREULER SODDISFATTO – Ieri sera il Bologna ha ottenuto la sua quinta vittoria consecutiva in campionato, un traguardo che mancava dal lontano 1967. Il sogno Europa, di giornata in giornata, si fa sempre più concreto. A siglare il raddoppio è stato Remo Freuler che, intervistato a DAZN, ha parlato del match contro il Verona e del prossimo impegno contro la sua ex squadra, l’Atalanta.

FREULER SODDISFATTO: “ADESSO TESTA ALL’ATALANTA”

PARTITA –È stata una partita difficile, contro un buon avversario che ci ha creato qualche problema. Tuttavia credo che la vittoria sia meritata e sono felice per aver fatto gol“.

THIAGO MOTTA –Ho sentito i cori per il mister. Non ho fatto caso alla sua reazione, quello che posso dire è che abbiamo un allenatore serissimo e preparato“.

OBIETTIVI –Quello che so è che abbiamo due giorni di riposo, poi inizieremo a preparare la partita con l’Atalanta. Sarà una sfida particolare per me, proverò emozioni speciali perchè sono stato lì per tanto tempo“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969