Connect with us
Rassegna stampa: dall'addio di Torres all'inizio della Serie A

Flash News

Rassegna stampa: dall’addio di Torres all’inizio della Serie A

Pubblicato

:

La rassegna stampa mattutina parte con il grande addio di Fernando Torres al calcio giocato e arriva fino all’inizio della nostra Serie A: un giro del mondo sulle prime pagine dei giornali che ci raccontano del primo atto dell’eterna sfida tra Benfica e Porto in Portogallo, delle tre reali di Spagna che si contenderanno la Liga fino all’ultimo momento e, sopratutto, all’inizio del campionato nostrano, a cui ogni giornale ha dedicato uno speciale.

GAZZETTA DELLO SPORT

Tutto il nostro campionato in otto punti chiave che, dalla prima pagina, ci spingono all’interno del giornale: la festa della Serie A sta per iniziare e la rosea ci regala una guida funzionale per non essere colti in fallo. Inizia intanto la Serie B con Inzaghi che si salva all’ultimo: è 0-0 tra Pisa e Benevento, mentre ci si concentra sulla scelta bianconera tra Dybala e Higuain per la prima di campionato e sul big match tra Fiorentina e Napoli che, dopo il faraonico mercato messo in piedi dalla viola, ha accresciuto il proprio appeal enormemente.

CORRIERE DELLO SPORT

Il CdS dedica l’apertura a Cristiano Ronaldo, Sarri, Lozano, Ancelotti e a tutte le concorrenti per lo scudetto che porterà all’Europeo: si inizia oggi alle 18:00 al Tardini con Parma – Juventus e si continua in serata con il big match Fiorentina – Napoli (20:45). A seguire, spazio al mercato nostrano: Icardi continua a piacere al Napoli di Ancelotti che dovrà fare a meno di Milik in questa prima giornata, mentre la Roma aspetta Kalinic come vice Dzeko.

QS

Il Quotidiano Sportivo stamane apre le “Consultazioni Scudetto” con Dybala in prima pagina e l’apertura dedicata alla Juventus che andrà ospite al Tardini di Parma nel tardo pomeriggio. Di spalla il mercato, con Icardi a tenere banco, il sogno di un Cagliari campione nell’anno del centenario e l’infortunio di Biglia che potrebbe spostare Calhanoglu regista nel primo Milan di stagione.

AS

In Spagna, dove il campionato è già iniziato, spazio alle tre grandi in lotta per la Liga: AS dedica la prima pagina al Real Madrid e a Gareth Bale, oggetto misterioso nel corso del mercato che ora sembra imprescindibile per Zidane. Alle ore 19:00 al Bernabeu il gallese cercherà di riconciliarsi con l’aficion blanca, mentre ci saranno i primi minuti in campionato anche per l’esubero James Rodriguez. Inoltre, spazio alla richiesta di Neymar: 35 milioni netti l’anno per cinque anni di contratto.

MARCA

Sempre in Spagna, questa volta sull’altra sponda di Madrid, dove il quotidiano iberico dedica l’intera prima pagina all’addio, sofferto, di Fernando Torres: el Niño lascia dopo aver vestito, tra le altre, le maglie di Liverpool e Atletico Madrid in un tripudio di saluti per onorare la sua carriera. Spazio inoltre al match del Bernabeu di questa sera, alla vittoria del Siviglia di Lopetegui e all’inizio della Segunda Liga con Raul e Xabi Alonso pronti a dare spettacolo.

MUNDO DEPORTIVO

É il turno del Barcellona con el Mundo Deportivo che apre dedicando la prima pagina a Messi e Griezmann, i due alfieri di un Barça che deve rialzarsi dopo la pesante sconfitta di Bilbao: Messi torna per la partita di domani contro il Betis, Griezmann sarà nuovamente titolare per assistere l’argentino nella missione tre punti. spazio anche per l’addio di Fernando Torres e per il mercato con il Barcellona che sembra intenzionato a cambiare la propria offerta solo nel momento in cui Neymar comunichi ufficialmente di voler tornare in Catalunya.

A BOLA

Un volo diretto per il Portogallo ci regala il primo atto della sfida tra Benfica e Porto: A Bola dedica una pagina in pieno stile Far West con i due tecnici, Bruno Lage e Sérgio Conceição, che si sfidano come se fossero in un duello nel vecchio West. Si gioca oggi alle 19:00, in contemporanea con il Bernabeu, mentre lo Sporting Lisbona chiude l’accordo con Bas Dost assicurandoselo per sei milioni di euro.

RECORD

“Mais do qui 3 pontos” questo il titolo che il quotidiano portoghese dedica al super classico tra Benfica e Porto che andrà in scena questa sera all’Estadio da Luz di Lisbona, dove le due grandi di Portogallo si sfideranno per i primi tre punti pesanti della stagione. Terza giornata che ha poi visto il Rio Ave vincere per 5-1 contro l’Aves e il V. Setu bal pareggiare zero a zero con il Moreirense

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Europa League

Pellegrini: “Ora riesco a rendere bene. De Rossi? Gli devo il mio 150%”

Pubblicato

:

Pellegrini Roma

Intervenuto ai microfoni di Sky dopo la vittoria contro il Feyenoord, ottenuta ai rigori, valida per il ritorno dei playoff di Europa League, il capitano della Roma, Lorenzo Pellegrini, ha fatto il punto della situazione.

Vari i temi toccati, tra i quali spiccano quello di De Rossi e quello dell’inversione di tendenza del suo rendimento dall’arrivo del nuovo allenatore.

A dimostrazione di quest’ultimo punto, la statistica riportata da OptaPaolo è la più significativa: dall’arrivo in panchina del tecnico romanoPellegrini ha segnato 3 gol (l’ultimo dei quali segnato nella sfida di ieri sera). Nello stesso periodo di tempo, solo 2 centrocampisti hanno fatto meglio di lui: Benjamin Bourigeaud e Ruben Loftus-Cheek, entrambi con 5 gol segnati.

LE PAROLE DI PELLEGRINI

MOMENTO –Sono molto soddisfatto, questa partita poteva essere un crocevia. In questo mese abbiamo fatto vedere ottime cose, da qui dobbiamo ripartire. Ci si può credere. Questo deriva dal percorso fatto in questi anni, con tante partite in Europa. Una cosa bella da donare a questa gente, che ci ha fatto sentire non a casa ma molto di più. Noi lavoriamo per migliorarci sempre“.

RENDIMENTO –Ci tengo a dire che da parte mia c’è sempre stato il massimo impegno. Mi riguardo le partite e le mie statistiche, ho cercato sempre di capire perché non rendevo. Ora sono contento, perché riesco ad esprimermi bene. Ho sempre detto che la mezzala fosse il mio ruolo. Mi piace inserirmi, tirare e fare assist, ma anche partecipare all’impostazione del gioco e in questo il mister mi lascia molta libertà. Essendo più libero, escono meglio le mie qualità“.

GOL –Riguardandolo, faccio un sacco di cose. Son cose che cercandole, ti vengono automatiche. Quando davanti a te non c’è spazio, guardarti intorno fa la differenza. Se dietro di me ci fosse stato un avversario e me ne fossi reso conto, non avrei stoppato quella palla“.

DE ROSSI –Penso di dovergli il mio 150% in allenamento e in partita. Il nostro rapporto nasce da un rispetto che va oltre e sarà sempre così. Penso che sarà allenatore della Roma per molto tempo, per quello che sta facendo vedere. Forse c’era bisogno di ripartire da qualcosa e lui è molto di più di qualcosa. Lui fa le scelte e io le rispetto: quello che è certo è che io darò sempre tutto per la Roma“.

Continua a leggere

Calciomercato

Giroud tentato dall’MLS: i club americani spingono per averlo a giugno

Pubblicato

:

Giroud

Olivier Giroud sembra essere come il vino: più invecchia, più diventa buono. Già, perché all’età di 37 anni è ancora uno dei migliori attaccanti del nostro campionato. In 30 presenze stagionali ha, fino ad oggi, messo a segno 13 gol e fornito 9 assist per i compagni. Oltre a ciò, è anche uno dei leader di questo Milan.

Dopo il passaggio del turno in Europa League, nelle prime ore della mattina è arrivata una notizia da Nicolò Schira che, sul suo profilo X, ha riportato l’interesse di numerose squadre americane per il numero 9 rossonero. Esse, infatti, starebbero spingendo per cercare di convincere Giroud ad andare in scadenza di contratto a giugno, in modo tale da prenderlo a zero.

GIROUD: LA SITUAZIONE

L’attaccante francese, che deciderà il suo destino verso la fine del mese di aprile, ha anche la proposta del Milan sul tavolo: se deciderà di restare nel club rossonero, la proposta sarebbe quella di un rinnovo annuale (fino a giugno 2025).

Sono già almeno due le offerte allettanti ricevute da Giroud: una proveniente dall’Arabia Saudita, l’altra dagli Stati Uniti. Per il momento non vi sono risposte concrete da parte dell’entourage del giocatore, il quale è attualmente concentrato solo sul campo.

Continua a leggere

Flash News

Sarri, vittoria sofferta: “serata difficile, con tante difficoltà”

Pubblicato

:

Sarri

La Lazio supera 2-0 un ottimo Torino, strappando un sorriso a Maurizio Sarri. Il tecnico dei biancocelesti si dice soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, che si sono messi in gioco molto bene ed hanno portato a casa i tre punti. Questo nonostante gli avversari abbiano fatti una prestazione di livello alto, dando del filo da torcere alla squadra della capitale.

Di seguito trovate le parole di Sarri nel post partita.

PARTITA –  “Era una serata difficile, con tante difficoltà, non ultima quella di affrontare una squadra non semplice. Abbiamo fatto un primo tempo ordinato e nel secondo tempo abbiamo messo la qualità, è stata una partita di alto livello”. 

DIFESA –  “E’ stata una solidità di squadra. La difesa è stata messa sotto pressione poco se non con palloni sporchi. La squadra ha permesso questa solidità. Dopo il primo gol i ragazzi si sono sciolti anche dal punto di vista competitivo”.

FISICITÀ – “Questa caratteristica ce l’ha anche Kamada. Poi non porta la fisicità di Vecino però oggi c’era un tentativo di trovare un centrocampo che desse maggiore solidità alla squadra. Quando la squadra funziona diventa più semplice dare i meriti a qualcuno. Penso che con l’atteggiamento di oggi chiunque avesse giocato la squadra sarebbe stata solida. Sono contento di Vecino e dell’esordio di Rovella dal primo minuto perchè ha fatto una partita di alto livello. Sta trovando la condizione giusta e si stanno vedendo i frutti di questa crescita di condizione”.

Continua a leggere

Flash News

Juric dopo la sconfitta con la Lazio: “Siamo stati sfortunati”

Pubblicato

:

Juric Torino

Una sconfitta con la Lazio che, secondo Ivan Juric, tecnico del Torino, i suoi ragazzi non meritavano. Nel corso del post partita si è mostrato lievemente risentito, ma anche contento del lavoro e dei miglioramenti che hanno portato i suoi ragazzi, soprattutto sul piano del gioco. Particolare elogio per Bellanova, che sta mostrando una crescita netta rispetto alle passate stagioni.

Di seguito, ecco le parole di Juric a Sky Sport.

PARTITA “Nel primo tempo ho visto un grande Torino, una delle migliori squadre da quando sono qua. Siamo stati davvero sfortunati, abbiamo talmente dominato che è quasi impossibile averla persa. Non posso dire niente ai ragazzi dopo una gara così, poi il calcio è così e dispiace. C’è consapevolezza di essere una squadra forte, abbiamo idee e pressiamo a tutto campo”.

GOL“Oggi abbiamo fatto una partita eccellente contro una grande squadra. Se c’è una pecca è non aver fatto gol per quanto abbiamo creato. Speriamo che la fortuna possa girare, andiamo avanti su questa squadra sperando di poter trovare ancora più gol”.

PERCORSO – “Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto. Quando sono arrivato c’era una situazione devastante, siamo riusciti a costruire una squadra che oggi gioca così piena di giovani di talento. C’è la volontà di fare di più, il mio desiderio è quello che possiamo fare molto di più. In queste ultime partite possiamo fare un ulteriore step, oggi mi sono divertito a vedere la mia squadra giocare. Vogliamo continuare così”.

BELLANOVA“È un ragazzo aperto e disponibile a migliorare, un ragazzo semplice e felice, vuole imparare e crescere. Oggi è stato bravo anche in fase difensiva, facendo partite di questo tipo ce ne sono pochi in questo ruolo. Deve continuare così, oggi ha fatto una partita strepitosa. Siamo molto contenti di lui”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969