Connect with us

Calcio Internazionale

Retroscena Real Madrid: David Silva era in pugno ma poi saltò tutto. Ecco i motivi…

Pubblicato

:

Quello che sarebbe potuto essere ma che non è stato. La storia è piena di se e di ma, sopratutto quella del calcio che è colma di retroscena e rimpianti. Questi segreti calcistici, si sa, possono essere rivelati alla fine della carriera di un giocatore o addirittura dopo anni dall’accaduto. È questo, in particolare, il caso tra David Silva e il Real Madrid. Stando a quanto riportato dal Sun, nell’ormai lontano 2010, le Merengues avevano in pugno l’acquisto della giovane stella del Valencia. Florentino Perez in particolare, dopo una partita contro il Valencia, rimase estasiato a tal punto dalle qualità del ragazzo che avrebbe detto ad un delegato di prendere il borsone del ragazzo e caricarlo sul pullman dei blancos perchè l’anno dopo avrebbe giocato con loro.

L’offerta di 30 milioni di euro era pronta e, presumibilmente, il Valencia l’avrebbe accettata in quanto qualche settimana dopo per la stessa cifra se lo aggiudicò il Manchester City. Sembrava tutto fatto ma qualcosa, inevitabilmente, andò storto. Sì perchè dopo essersi confrontato con alcuni membri della dirigenza, Florentino Perez decise di ritirare l’offerta per il giocatore a causa dello stile di vita “festaiolo” che conduceva all’epoca. David Silva, infatti, all’epoca era solito essere immortalato in discoteca in compagnia di alcuni drink e numerose ragazze. Scene di vita mondana che non piacquero al presidente delle merengues e che sopratutto non si confacevano alla stile galattico del Real Madrid.

David Silva, quindi, qualche settimana dopo si accasò al Manchester City diventandone negli anni prima uno dei principali artefici dei recenti successi, poi record-man con 400 presenze ed infine addirittura capitano. Una carriera strepitosa che sarebbe potuta essere tinta di blanco ma che sarà destinata rimanere, per ora, nella sezione rimpianti.

Fonte immagine di copertina: profilo Facebook del Manchester City.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Kulusevski: “Alla Juventus qualcosa non funzionava: ero un altro calciatore”

Pubblicato

:

kulusevski

Dejan Kulusevski è un calciatore rinato da quando si è trasferito al Tottenham di Antonio Conte. Tra le giovanili dell’Atalanta e l’esperienza al Parma, lo svedese ha mostrato il suo valore e catturato l’interesse della Juventus. Dopo una stagione d’ambientamento con Pirlo alla guida, vissuta tra luci ed ombre, nei sei mesi iniziali della scorsa stagione con Allegri, Kulusevski non è riuscito ad incidere, pertanto è stato ceduto agli Spurs.

Il calciatore ha parlato della sua crescita ai microfoni de La Gazzetta dello Sport:

Alla Juventus ero un altro calciatore. Colpa mia? Non so. Nel calcio a volte le cose vanno semplicemente male. Io non ho cambiato nulla in questi mesi mentalmente andavo e vado sempre in campo per dare il massimo. Alla Juve, però, non funzionava al di là di quanto mi impegnassi io. Sono un tipo che ama guardare avanti. Di sicuro alla Juventus non mi sentivo benissimo per tanti motivi diversi e quando ti rendi conto che le ose non vanno, poi è difficile invertire la rotta, restando nello stesso ambiente. Perciò la scelta di andare via dall’Italia è stata la migliore che potessi fare in quella situazione. In Inghilterra mi trovo alla grande, va tutto meglio rispetto a Torino, sia in campo che fuori. Come ho detto, adesso ho davvero sempre voglia di giocare a calcio e di vincere per la mia squadra. 

Il lavoro di Conte è stato molto importante. Al Tottenham il mio corpo è cambiato, grazie soprattutto agli esercizi in palestra, in pochissimo tempo. Si lavora moltissimo tutti i giorni e meglio di quanto facessi in Italia. Amo come ci alleniamo a Londra e di sicuro il merito è del nostro tecnico: sono felicissimo di giocare con lui. 

Tanta differenza tra Conte ed Allegri? Onestamente sì. Non voglio dire che uno sia meglio dell’altro, perché ho grande rispetto sia per Allegri che per Conte. Entrambi hanno vinto tanto in carriera, ma il lavoro e l’idea di calcio sono completamente diversi. Al Tottenham, come ho già detto, si fatica molto di più in palestra ed i risultati si vedono. Posso dire che dalla Juve agli Spurs mi è cambiato il mondo. Devo dire che non ho mai conosciuto nella mia vita, anche fuori dal calcio, una persona motivata come Antonio Conte. Uno così, quando ti parla, ti entra per forza nel cuore”. 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

“Problemi per Brozovic”- La Rassegna Social

Pubblicato

:

rassegna social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Le partite del giorno – Lunedì 26 settembre 2022

Pubblicato

:

partite del giorno

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

EUROPA – UEFA Nations League

Ore 20:45 Inghilterra-Germania

Ore 20:45 Ungheria-Italia

Ore 20:45 Montenegro-Finlandia

Ore 20:45 Romania-Bosnia Erzegovina

Ore 20:45 Gibilterra-Georgia

Ore 20:45 Macedonia del Nord-Bulgaria

Ore 20:45 San Marino-Estonia

Continua a leggere

Calcio Internazionale

De Roon: “So di non essere un titolare dell’Olanda”

Pubblicato

:

Intervistato al termine della gara di Nations League tra Olanda e Belgio, vinta per 1-0 dagli uomini di van Gaal che si sono qualificati per le final four, ha parlato il centrocampista Marten de Roon:

Lo so, il titolare è de Jong, ma penso di poter dare anch’io qualcosa quando lui non è presente. La partita non è stata bella, ma a volte si può vincere anche in modo brutto e al Belgio abbiamo concesso una sola occasione“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969